Cronaca

inps

Istruzioni operative per la fruizione del bonus quarto figlio per l’anno 2015 in favore dei nuclei familiari con almeno quattro figli minori e con ISEE inferiore a 8.500 euro.

A seguito della pubblicazione, in data 12.02.2016, del D.P.C.M. 24 dicembre 2015 l’Inps, con la circolare n. 70, ha fornito le istruzioni operative per fruire del bonus quarto figlio che consiste in un beneficio, solo per l’anno 2015, per i nuclei familiari con quattro o più figli minori e con un valore ISEE non superiore a 8.500 euro l’anno.

Il primo pagamento da parte dell’Istituto verrà effettuato nel mese di luglio e sarà di massimo 500 euro. Le eventuali risorse residue rispetto al budget complessivo di 45 milioni di euro verranno ripartite proporzionalmente con una successiva integrazione.

Per ricevere il beneficio non occorre presentare alcuna domanda poiché l’Inps utilizzerà, in automatico, la domanda già presentata dai beneficiari dell’assegno per i tre figli minori di cui art. 65 della legge n. 448 del 1998, relativo al 2015.

È necessario, però, che nell’anno 2015 o 2016, sia stata presentata una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) dalla quale risultino almeno quattro figli minori, di cui il quarto figlio sia nato o adottato nel 2015. In assenza di una DSU con queste caratteristiche, occorre presentare una nuova DSU entro il 31 maggio 2016.

Al fine di consentire all’Istituto di corrispondere il bonus è importante che gli Uffici comunali completino l’inserimento, nella procedura prestazioni sociali, delle richieste di pagamento relative alle domande di cui al citato articolo 65, già presentate dagli utenti per il 2015 e non ancora inserite da parte dei Comuni nella predetta procedura prestazioni sociali.

Qualora le domande di assegno per i tre figli minori già presentate per il 2015 non saranno inserite dai Comuni entro il prossimo 31 maggio, i pagamenti del bonus quarto figlio subiranno un ritardo tecnico e l’erogazione da parte dell’Istituto verrà effettuata solo nel mese di dicembre 2016.

chieti villa comunale

43 enne arrestato a Chieti per calunnia continuata: deve scontare in carcere una pena di anni 3 e 8 mesi di reclusione. Nel 2010 accusò di estorsione il proprietario di un noto bar di Francavilla al Mare che fu arrestato nonostante la sua completa innocenza successivamente accertata.

Il quarantatreenne, inoltre, si è reso protagonista di altri episodi calunniosi, fra cui false accuse a due appartenenti alle Forze dell’Ordine, uno dei quali incolpato di averlo minacciato con la pistola e l’altro denunciato per averlo intimorito durante un interrogatorio. L'uomo è stato portato nel carcere di Chieti per scontare la pena detentiva.

castiglione messermarino

Ammontano a centinaia di migliaia di euro i danni provocati da un incendio che ha completamente bruciato la scorsa notte diversi automezzi e attrezzature da cantiere in un capannone nella zona artigianale di Castiglione Messer Marino.

Solo dopo ore i vigili del fuoco del distaccamento di Agnone, coadiuvati dai colleghi di Vasto, sono riusciti a domare le fiamme alle prime luci dell’alba. A condurre le indagini sono i carabinieri della locale stazione che hanno ascoltato il titolare dell’impresa edile, un 48 enne del luogo. Non è esclusa l’ipotesi dolosa.

elezioni giugno2016

In occasione delle amministrative 2016 la Commissione Pari Opportunità e la consigliera di Parità della Provincia di Teramo Anna Pompili tornano a sottolineare che dal 2012 è in vigore la legge sulla doppia preferenza: nei Comuni con più di 5 mila abitanti gli elettori potranno infatti esprimere due preferenze, per un uomo e per una donna, candidati nella stessa lista. «Gli effetti della riforma sul ceto politico locale sono stati dirompenti. In Italia, fra il 31 dicembre 2012 e il 31 dicembre 2015, in appena tre anni, la presenza femminile è aumentata del 38,8%. Una opportunità per tutti gli elettori che hanno la possibilità, con un gesto di consapevolezza, di rendere più democratico questo Paese.

venturoni lanfranco rep 02

Si chiude con un'altra assoluzione, stavolta dell'onorevole Paolo Tancredi, la cosiddetta Rifiutopoli abruzzese, che sette anni portò all'esplosione di uno scandalo che portò anche all'arresto dell'allora assessore alla Sanità, Lanfranco Venturoni (nella foto), finito poi assolto da ogni accusa. Nei confronti di Tancredi il gip del tribunale di Roma, Mostarda, dinanzi al quale era finito questo terzo troncone dell'inchiesta, ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere per non aver commesso il fatto. Tancredi era accusato di corruzione per un presunto tentativo di favorire l'imprenditore Ferdinando Rodolfo Di Zio nella realizzazione di un bioessiccatore della Team.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

RINNOVO RSU ALLA ASL

La Uil Fpl si afferma nella Asl ...

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, Pietro ...

WEEKEND ... MITE

Persiste un campo anticiclonico ...

8 MILIONI GLI INCAPIENTI ...

Il Centro Giuridico del ...

SULMONA: CORTEO NO SNAM

54 comuni, la Diocesi, le ...

BALNEAZIONE PESCARA: ...

Pubblicata l’ordinanza del ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, ...

CHIETI: PREVENZIONE ...

Trovare il modo per fare ...

TERAMO: GIOCHI DELLA CHIMICA

Si è rinnovato con una ...

RUBRICHE VARIE

WEEKEND ... MITE

Persiste un campo anticiclonico sull'Europa ...

In Italia quasi otto ...

7,25 miliardi di detrazioni che non vengono ...

SPORT

PESCARA – SPEZIA: L'ARBITRO ...

Pescara Spezia: la partita ...

TAEKWONDO CELANO: UN SUCCESSO

Successo per il centro ...