Politica

capistrello municipio 110712 rep 01

Consiglio comunale sabato scorso, 30 gennaio, a Capistrello con quattro punti all’ordine del giorno. Primo punto in discussione l’approvazione dell’accordo di programma per la realizzazione della rotonda su via Roma. Nell’accordo è contemplato il finanziamento da parte dell’Ente provinciale di 100mila euro per la costruzione della rotatoria all’incrocio tra via Roma e via Regina Margherita. I lavori, che avranno un costo complessivo di 170mila euro, prenderanno il via in estate e, oltre alla rotonda, è prevista anche la riqualificazione di via Roma, dall’uscita della superstrada fino a Piazza Risorgimento.

l aquila palazzo consiglio regionale 291112 rep 04SETTIMANA POLITICA

(ACRA) – L’Aquila, 1 febbraio - La settimana politica dell'Emiciclo inizia martedì 2 febbraio, con la convocazione della Quarta Commissione (Politiche Europee), alle ore 10. In programma la disciplina degli interventi regionali in materia di bullismo e l'iniziativa consiliare utile a sostenere e promuovere l'economia solidale. Sempre il 2 febbraio, alle 14.30, si riunisce la Seconda Commissione (Territorio, Ambiente e Infrastrutture), per l'esame del progetto di legge della Giunta regionale in materia di adozione e approvazione dei piani di gestione SIC (Siti di Interesse Comunitario) e ZPS (Zone di Protezione Speciale).

Nella stessa giornata, è convocata per le 12, la Conferenza dei Capigruppo, durante la quale è prevista l'audizione degli esodati dell'Ente Nazionale Formazione e Addestramento Professionale (ENFAP) e la definizione dell'ordine del giorno del prossimo Consiglio, previsto per il 9 febbraio, a Pescara. La Commissione di Vigilanza si riunisce, invece, mercoledì 3 febbraio alle 10, e ha in programma il confronto sul regolamento e le norme di funzionamento della Banca Terra D'Abruzzo e la discussione sul commissariamento del consorzio di igiene ambientale CIVETA, operante nel comprensorio vastese. In più, si affronterà il tema del trasferimento di posti letto tra le cliniche private del territorio Chieti-Pescara e del servizio di trasporto dei pazienti oncologici. Nella stessa mattinata, alle 12, è convocato il Comitato per la Legislazione, che svolge una funzione di controllo sull'attuazione delle leggi e di valutazione degli effetti delle politiche regionali e alle 14.30, è convocata la Terza Commissione (Agricoltura e Attività Produttive), per discutere i progetti di legge su sagre regionali e feste popolari e quello sulla promozione e tutela delle attività di panificazione. Infine, si esaminerà il progetto sulle norme per il riuso e il recupero temporaneo di immobili di aree produttive dismesse. Due appuntamenti previsti per giovedì 4 febbraio. Alle 9,30 si riunisce la Quinta Commissione (Salute, Cultura e Lavoro), che ha in programma l'audizione del Direttore generale ASL di Teramo, Roberto Fagnano, in merito alle attività di gestione della fibrosi cistica e al centro teramano dell' Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale (ANFASS). In discussione tre progetti di legge: norme di accreditamento sulle strutture sanitarie pubbliche e private, istituzione e regolamentazione del Codice Rosa, trasparenza fra le società cooperative e la pubblica amministrazione. Alle 12, si incontra la Commissione speciale per le modifiche alla Legge Elettorale e Statuto e si confronterà sul progetto di legge in merito all'istituzione del Garante dei Diritti della Persona e sulle possibili modifiche alla legge regionale sul Consiglio delle Autonomie Locali. I lavori prevedono anche la disamina delle proposte di modifica allo Statuto relative all'Autorità di Garanzia per il rispetto dei diritti di adulti e bambini e del p.d.l. sulle disposizioni di partecipazione allo svolgimento delle funzioni regionali. (ndl)

 

d alessandro camillo

D’ALESSANDRO REPLICA A DI STEFANO:

SULL’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO RISPETTATE LE REGOLE

L’on. Fabrizio Di Stefano può mettersi l’anima in pace: la nomina di Mauro Mattioli alla direzione dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo è stata effettuata dalla Regione Abruzzo nel pieno rispetto delle regole, che prevedono di «sentire» il Ministero. Il sentito ministeriale è stato acquisito, poi è stata perfezionata la procedura”. E’ la replica di Camillo D’Alessandro, coordinatore della maggioranza in Consiglio regionale, alle polemiche sollevate dal deputato di Forza Italia in merito alla nomina di Mattioli quale direttore dell’istituto.

La procedura seguita - spiega D’Alessandro - rispetta le norme sulla trasparenza e la legge di riordino elaborata dal Governo, che prevede una partecipazione consultiva (e quindi non vincolante) del Ministero della Salute. La logica della norma è chiara: poiché l’istituto è di supporto alle Regioni (Abruzzo e Molise) che lo coordinano, il Ministero ha una funzione attenuata nel merito”. Per D’Alessandro “la volontà di alcuni politici abruzzesi di strumentalizzare questa vicenda è un atto becero perché degrada un ente del territorio solo per testimoniare la propria esistenza in vita. Ricordo che Mauro Mattioli è stato Rettore dell'università di Teramo, oltre che medico veterinario e Preside della facoltà di Veterinaria, dunque possiede a pieno titolo quella «comprovata esperienza nellambito della sanità pubblica veterinaria» richiesta dalla legge. A tal proposito giova sapere che l'idoneità curricolare è riservata solo ed esclusivamente alla speciale commissione appositamente insediata, la quale ha validato pienamente la consistenza curricolare di Mattioli. Altri saranno gli accertamenti che verranno richiesti e che si riveleranno utilissimi; inoltre vi sarà una ricostruzione cronometricamente puntuale, curata personalmente dal Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso,delle volontà direttorial/ministeriali di commissariamento a prescindere. Qualora fosse confermata nei comportamenti, la cosa sarebbe molto grave e soprattutto verrebbe da chiedersene il motivo”.

Lunedì 1 febbraio alle ore 10,30 nella Sala Blu della Regione Abruzzo in viale G. Bovio 425 a Pescara si terrà una conferenza stampa per presentare un anno di attività del d alfonso incontro 021015

All’incontro con i giornalisti parteciperanno il Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, l’assessore regionale alle risorse agricole Dino Pepe e i componenti del cda dell’ente: Alfonso Aielli (presidente), Alessandro Felizzi (vicepresidente) e Carlo Montanino (consigliere).

ranieri gianluca Avezzano. Nonostante i numerosi proclami e l’esito di un incontro ufficiale tenutosi pochi giorni fa, organizzato dal neo Assessore Daniela Stati e partecipato da gran parte della Giunta comunale, dalle Associazioni dei commercianti e dalle Associazioni ambientaliste, apprendiamo che il Sindaco Di Pangrazio, dopo quattro anni passati ad ignorare la vicenda dell’isola pedonale, ha deciso di non decidere. La scelta di rimandare ancora una volta la soluzione dell’ormai annosa questione dell’isola pedonale dimostra chiaramente qual è il vero scopo del Sindaco: continuare a tergiversare, in modo da arrivare alle prossime elezioni senza aver assunto alcuna decisione, addossando ad altri le colpe dei propri fallimenti, per poi promettere nuovamente, durante la campagna elettorale, una pronta soluzione. Il Sindaco, ora, vuole ascoltare i cittadini e le Associazioni: perché non lo ha fatto prima? Che cosa hanno fatto fino ad oggi i componenti della Giunta e della maggioranza, oltre fare da scudo umano al Sindaco, ormai latitante da ogni confronto? Promettere un referendum cittadino ad un anno dalla scadenza del mandato, essendo pienamente consapevoli che il tempo rimasto prima delle prossime elezioni non permetterà di assumere alcuna decisione, dimostra il grado di onestà e correttezza che l’attuale Sindaco riserva ai cittadini di Avezzano. Siamo purtroppo certi che l'isola pedonale verrà utilizzata, ancora una volta, come arma per una campagna elettorale vecchio stile, peraltro iniziata già da tempo in città. La vicenda dell’isola pedonale e, più in generale, della riqualificazione e rilancio del centro di Avezzano sono la prova del fallimento dell’attuale classe dirigente, tanto di destra quanto di sinistra. Non si deve infatti dimenticare che la questione dell’isola pedonale nasce ed è aggravata da scelte e mancanze, sia della precedente Amministrazione di centro destra, sia dell’attuale Amministrazione Di Pangrazio. La volontà di curarsi solo dei voti e non dei bisogni dei cittadini, unitamente alla totale incapacità di immaginare una città diversa, una “Avezzano del Futuro”, ha portato ancora una volta ad esasperare gli animi, facendo di un’opportunità, qual è la riqualificazione del centro città, l’ennesimo esempio di cattiva amministrazione. I cittadini vanno tutelati e non ingannati! Ci aspettiamo che il Sindaco si assuma le proprie responsabilità, delle quali è complice l’attuale opposizione, spesso assente dal Consiglio, ma sempre presente sui giornali a caccia di visibilità. Giorgio Fedele Portavoce M5S Avezzano

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

LA SETTIMANA POLITICA ...

LA SETTIMANA POLITICA ...

DISTRUGGE FURGONE: IN ...

Distrugge il furgone del ...

ACI: RINNOVO A DISABILI

L’Aci apre un servizio di ...

CASTEL DI SANGRO: CADE ...

Il dipendente di un supermercato ...

FURTI A MARTINSICURO

Gli agenti della polizia in ...

FORZA ITALIA: STATI ...

"Il lavoro svolto con Letta e ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

CULTURA: "CASTELLARTE" A ...

“30 anni in una notte” è un ...

"SUONI ITINERANTI..." A CELANO

Con il patrocinio del ...

"NOTTE BIANCA DELLO SPORT"

Al via la seconda edizione ...

RUBRICHE VARIE

ABRUZZO: ANCORA CALDO

Temporali in agguato dalla Pianura Padana, ...

Eni gas e luce riconosce ...

  Eni gas e luce riconosce “in ...

SPORT

CELANO CALCIO: RIPARTIAMO DAI ...

"La nostra idea è quella di ...

AVEZZANO RUGBY: NUOVO ...

Il nuovo allenatore ...