Politica

febbo sospiriFEBBO E SOSPIRI: SU SOCIALE E OSPEDALI “TRUFFA” AI DANNI DEGLI ABRUZZESI

Alle  famiglie spetterà pagare la loro quota sui ticket

PESCARA 16/11/2015 – “Il remake del film “Totòtruffa” in salsa abruzzese è firmato da D’Alfonso e Paolucci. Argomento principale della farsa sono i ticket socio-sanitari ma purtroppo si tratta dell’amara realtà e non di una pellicola cinematografica”. E’ quanto hanno dichiarato nel corso di una conferenza stampa i Conisglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri.

Il Presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo ha precisato: “Sono mesi che si parla dell’uscita dal commissariamento, ma non ci dicono quando avverrà, intanto l’assessore Paolucci ha portato a Roma un documento ignobile che certifica di fatto l’abbandono del sistema sanitario regionale. Il miglioramento dei livelli di assistenza (LEA) si riferisce al 2014 (6 mesi di governo Chiodi e 6 mesi di Giunta D’Alfonso) ma di fatto abbiamo perso una posizione rispetto al 2013 (giunta Chiodi). Con la riforma Lorenzin poi si colpirà duramente sia la sanità pubblica sia quella privata mentre dal punto di vista sociale saranno penalizzate fortemente le famiglie in difficoltà con la compartecipazione (ticket socio-sanitari). Dopo la nostra forte opposizione si è arrivati a un Regolamento (approvato con decreto del Presidente) che stabilisce come per il 2015 le spese (di Comuni e utenti) fossero a carico della Regione. Recentemente è stata inviata una circolare che di fatto vorrebbe superare il decreto stesso rimettendo tutto in discussione: in pratica si precisa che non è prevista la copertura della quota a carico dei cittadini. Siamo al paradosso. A 18 mesi dall’insediamento di D’Alfonso si è creata una situazione assurda, confusa, che ha già messo in serie difficoltà strutture come il San Giovanni Battista di Chieti o il San Francesco di Vasto che non riescono a pagare gli stipendi perché non ricevono i fondi dalla Regione che a sua volta non ha chiarito che tipo di liquidazione dovrebbero fare i Comuni”.

Il Capogruppo di Forza Italia Lorenzo Sospiri ha aggiunto: “Il pagamento delle prestazioni sanitarie si divide in tre parti, una a carico del servizio sanitario nazionale (Stato), una dei Comuni e una dell’utente. Con il regolamento approvato si è arrivati a ottenere che questa spesa fosse coperta al 100% dalla Regione onde evitare di gravare ulteriormente sulle amministrazioni, a rischio fallimento, e le famiglie in difficoltà. Il 30 settembre Paolucci scrive ai Comuni ricordando che saranno rimborsati per intero mentre i cittadini non dovranno pagare nuove quote. Se la situazione non fosse tragica sarebbe a dir poco ridicola, poiché con la successiva nota interpretativa, si dice che la Regione coprirà le quote di Stato e Comune ma la parte dell’utente resterà a suo carico. La truffa è servita. Ora mi chiedo: come faranno i cittadini a difendersi? Come faranno a sapere che una nota non può valere più della Legge? Questo è un vero e proprio abuso. Se vogliono cambiare il Regolamento, vengano in Aula e si assumano le loro responsabilità stabilendo che la gente dovrà pagare il ticket. Per quanto riguarda la riforma sanitaria, si preannuncia un’autentica sciagura per la nostra regione. A causa del decreto Lorenzin infatti saranno chiusi numerosi ospedali: Ortona, Guardiagrele, Sant’Omero, Atessa e di fatto Popoli; saranno declassati Giulianova, Sant’Omero, Atri, Sulmona, Castel di Sangro e Penne mentre strutture private come Villa Pini e Spatocco perderanno le attività chirurgiche”.             

A margine della conferenza stampa è intervenuto anche il Consigliere regionale Emilio Iampieri:  “E’ evidente come la realtà sia ben diversa da quella rappresentata dall’assessore alla sanità. Mi chiedo se per lui sia un successo portare a termine un piano sanitario del genere. Restiamo fortemente critici su questo progetto firmato da Paolucci e D’Alfonso e continueremo la nostra battaglia a difesa dei diritti dei cittadini”.

tedeschi gianfranco 010411 rep 03

I sindaci dell’area Marsica Est, per iniziativa del primo cittadino di Cerchio Gianfranco Tedeschi (nella foto), si incontreranno martedì 17 novembre, nella sala polivalente del Comune di Cerchio.

La riunione rappresenterà un momento importante per la politica locale e le municipalità che intendono cooperare, lavorare in sinergia per la crescita del territorio della Marsica Est.

All'incontro saranno presenti anche rappresentanti istituzionali del nostro territorio, tra i quali il consigliere regionale Maurizio Di Nicola.

teramo municipio 110313 rep 06CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE LUCIANO D’ALFONSO DOMANI A TERAMO

Domani, martedì 17 novembre, alle ore 10.30 nella sala consiliare del Comune di Teramo, il Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso terrà una conferenza stampa su due tematiche:

1)    interventi su frane nei comuni montani finanziati dal Ministero dell’Ambiente con una contribuzione di 3 milioni;

2)  stanziamento, da parte della Giunta regionale, di 10 milioni per la messa in sicurezza degli edifici comunali a carattere strategico.

Alla conferenza stampa parteciperanno anche l’assessore regionale Dino Pepe, i consiglieri regionali Sandro Mariani e Luciano Monticelli, il direttore del Dipartimento Opere pubbliche Emidio Primavera e i dirigenti Carlo Giovani (Protezione civile) e Giancarlo Misantoni (Genio civile di Teramo).

l aquila palazzo consiglio regionale 291112 rep 04CONSIGLIO REGIONALE: SETTIMANA POLITICA

(ACRA) – L’Aquila, 16 novembre – La settimana politica all’Emiciclo inizia domani, martedì 17 novembre, con la seduta della Quarta Commissione (Politiche europee), convocata per le 10, che si occuperà dei progetti di legge sulla morosità incolpevole e sulla lotta allo spreco alimentare. Alle 12 si riunisce la Conferenza dei Capigruppo, per stabilire l’ordine del giorno del prossimo Consiglio regionale, previsto per martedì 24. Alle 14.30 la seduta della Seconda Commissione (Territorio), esaminerà invece alcuni provvedimenti amministrativa in materia di tutela delle acque e difesa del suolo. Mercoledì alle 10 in Commissione di Vigilanza si parlerà della chiusura dei punti nascita di Atri e Penne, con l’audizione dei manager delle Asl di Teramo e Pescara. Alle 12 nella riunione del Comitato per la Legislazione si parlerà, tra l’altro, delle politiche di genere in Regione e dell’istituzione dell’Osservatorio per la legalità. Alle 14.30 è fissata la Terza Commissione (Agricoltura, Attività produttive e Sviluppo economico), per discutere i progetti di legge sulla promozione dell’attività di panificazione e sulla difesa dell’orso bruno marsicano. Giovedì alle 10, infine, la Quinta Commissione (Sanità, sociale) discuterà del registro regionale dei tumori, dell’istituzione del “codice rosa” nei pronti soccorso e del riconoscimento e sostegno alla figura del Careviger familiare (colui che presta volontariamente cura e assistenza). (f.f.)

pescaraponte

GRUPPO REGIONALE FORZA ITALIA

Comunicato del capogruppo Forza Italia (Regione Abruzzo) Sospiri su sit in odierno in piazza Primo Maggio contro il ponte del cielo

Il pontile dinanzi a piazza Primo Maggio non si può fare: lo sapevamo, lo abbiamo detto sin dal primo istante, lo ha decretato anche la Sovrintendenza, con un parere che, per quanto si impegnino vicesindaco Del Vecchio, sindaco Alessandrini e Governatore D’Alfonso, tutti insieme, innescando una ‘battaglia di cervelli’, non è comunque aggirabile né superabile. Oggi è partita la raccolta di firme per dire ‘no’ a un’opera inutile, che i pescaresi non vogliono, una petizione che proseguirà nei prossimi giorni. E ancora una volta rinnovo il mio invito: non perdiamo altro tempo dietro ad assurde megalomanie, stile ‘bicchiere di vino’ di Toyo Ito, recuperiamo immediatamente il milione di euro disponibile per avviare, finalmente, il recupero strutturale completo della Stella Maris sulla riviera di Montesilvano, in aggiunta al milione di euro lasciato in eredità da me, ricordando che la somma stanziata per il pontile, se non impegnata entro il prossimo 31 dicembre, ovvero entro un mese, sarà persa definitivamente, dunque oltre al danno, pure la beffa”. La proposta è arrivata dal Capogruppo di Forza Italia, alla Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri che stamane ha preso parte al sit in del centro-destra contro il pontile del cielo.

Anche l’ultima cartuccia sparata dal sindaco Alessandrini, sperando di risollevare la propria immagine pubblica, aggrappandosi alla sua ultima speranza, il pigmalione-Presidente D’Alfonso, si è rivelata un clamoroso flop – ha ricordato il capogruppo Sospiri –. Un mese fa, in quattro e quattr’otto ha mobilitato gli uffici tecnici e ha fatto preparare il progetto preliminare del ponte del cielo, null’altro che un pontile che gira in tondo, alto un metro e mezzo dalla superficie dell’acqua, quindi una barriera visiva inaudita e inconcepibile che avrebbe deturpato per sempre l’orizzonte pescarese. Un pontile peraltro costruito con assi di legno che avrebbero determinato una spesa enorme in termini di manutenzione, pensando all’azione erosiva del mare e, soprattutto, al ponte di legno della Provincia in via Rigopiano, chiuso da mesi. In realtà l’obiettivo di quel ponte, presentato al pubblico esattamente un mese fa, il 7 ottobre, era chiaro: cercare di distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dall’emergenza balneazione, ovvero dalle imprese del sindaco Alessandrini che, consapevole del grave inquinamento del mare, aveva scelto di non informare la popolazione, rimediando due inchieste giudiziarie e un avviso di garanzia, lui, vicesindaco e dirigente. Ebbene, dopo appena un mese, quel disperato tentativo gli si è ritorto contro come un boomerang: il pontile del mare non si può fare, la Sovrintendenza ha posto il suo veto, l’opera non è compatibile dunque fine del progetto e dei sogni di gloria. Peraltro il sindaco Alessandrini, che non ha neanche i soldi per comprare la vernice e fare gli attraversamenti pedonali, dovrebbe spiegare come può solo pensare di buttare all’aria 1milione di euro per un’opera inutile e autocelebrativa. Il ‘no’ secco della Sovrintendenza deve apparire come un monito nei confronti di chi governa, ovvero basta con gli sprechi: a questo punto la Regione recuperi subito il milione di euro di fondi Fas che aveva dissennatamente deciso di spendere per il pontile, e che, se non verrà impegnato entro il 31 dicembre, verrà perso, e la somma venga dirottata sulla riqualificazione urgente e completa della Stella Maris che cade a pezzi, riqualificazione che ogni giorno il Governatore D’Alfonso promette, ma che di fatto è bloccata, nonostante con la giunta Chiodi avessimo lasciato nelle casse regionali 1milione e mezzo di euro per tale obiettivo. I voli pindarici, peraltro contrari alle norme in vigore, possono aspettare, il risanamento dell’ex colonia non può più attendere. Il centro-destra oggi ha avviato una raccolta di firme che continuerà nei prossimi giorni ovunque, nelle strade, nelle piazze, nei negozi, per ribadire la contrarietà della città intera a tale intervento”.

Pescara, 14.11.2015

Capogruppo Forza Italia

Regione Abruzzo

Lorenzo Sospiri

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

LA SETTIMANA POLITICA ...

LA SETTIMANA POLITICA ...

TEATRO ROMANO RACCOLTE

GRANDE ...

AVEZZANO: CORSA IN ROSA

Donne di corsa per ...

SPACCIO: UN ARRESTO

Avevano avviato una proficua ...

RINNOVO RSU ALLA ASL

La Uil Fpl si afferma nella Asl ...

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, Pietro ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

TEATRO ROMANO RACCOLTE

...

AVEZZANO: CORSA IN ROSA

Donne di corsa per ...

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, ...

RUBRICHE VARIE

WEEKEND ... MITE

Persiste un campo anticiclonico sull'Europa ...

In Italia quasi otto ...

7,25 miliardi di detrazioni che non vengono ...

SPORT

PESCARA – SPEZIA: L'ARBITRO ...

Pescara Spezia: la partita ...

TAEKWONDO CELANO: UN SUCCESSO

Successo per il centro ...