Cronaca

avezzanopanorama

Ad Avezzano, i residenti di via San Francesco, dov'è situato il carcere "San Nicola", lamentano di vedere sempre più nel degrado la loro strada, priva dei cartelli del divieto di sosta (che andrebbero riposizionati in più punti), dove i marciapiedi e le strisce pedonali sono, di fatto, inesistenti e dove si aprono buche nell'asfalto in continuazione. Molti abitanti del quartiere, che definiscono "dimenticato", denunciano una discarica abusiva in estensione, a causa di ignoti incivili, in prossimità del cavalcavia, dove via San Francesco termina. A detta di chi abita su questa strada, pare che le problematiche evidenziate, giunte in redazione oggi, si protraggano già da diverso tempo.

O. S.

aielli 01

AIELLI, RUBANO ARCO DELL’800. LO SFOGO DEL SINDACO SUI SOCIAL: SPERO VI CADRÀ IN TESTA E VI FARÀ TANTO MALE


Qualcuno ha pensato bene di dover privare Aielli di un arco del’800 in pieno centro storico. Ovviamente il fatto non è passato inosservato, e il primo a denunciare il vile atto è stato il primo cittadino Enzo Di Natale, che ha postato su Facebook tutta la sua rabbia per avere perso un pezzo del proprio paese.

La vostra villa forse sarà più bella, sicuramente più ricca. Il nostro paese invece sarà più povero, perché il vostro ignobile gesto gli strappa via un pezzo di cuore. Un furto che deturpa la parte più autentica del nostro borgo, una mutilazione orrenda al nostro patrimonio storico.
Un bellissimo arco che stava lì da secoli, a testimoniare la bellezza profonda delle nostre radici e che da oggi non ci sarà più. Una brutta ferita che lascerà un eterna cicatrice. Spero vi cadrà in testa prima o poi e che il peso della storia, quella stessa storia che senza scrupolo avete staccato via, vi farà tanto male”.

Queste le parole di Di Natale che esprimono tutta la sua indignazione, visto anche il prodigarsi dell’Amministrazione nel valorizzare il borgo antico.

Non capiremo mai cosa vi spinge a compiere un gesto simile. Non capiremo cosa vi porta a muovervi furtivamente, con il favore della notte, e depredare un parte del centro storico di un paese. Probabilmente, ma quasi sicuramente, non siamo noi a non comprendere ma voi ad essere ignoranti. Un ignorante appunto ignora, non conosce, non comprendere di aver privato alcuni cittadini del lascito dei propri antenati, e un intero paese della sua stessa storia.

Di una sola cosa si ha certezza, quando qualcuno vedrà l’arco nel vostro locale, nella vostra villa, o in una semplice casa, e vi chiederà la storia di quel reperto, la bugia che di certo racconterete sarà al pari del vostro inqualificabile gesto.

logo asl pescara

Giovedì 15 Febbraio: chiusura al pubblico dell’Ufficio Scelta e Revoca del Medico di Medicina Generale/Pediatra di Libera Scelta della Sede Erogativa Distrettuale di Città sant’Angelo.

Si comunica che Giovedì 15 Febbraio 2018, per motivi organizzativi, l’Ufficio Scelta e Revoca della Sede Erogativa Distrettuale di Città sant’Angelo, sita il Largo Baiocchi, n°1, rimarrà chiuso. Gli utenti afferenti a tale Area Distrettuale, potranno recarsi presso l’Ufficio Scelta e Revoca della Sede Erogative di Spoltore, che sarà aperto al pubblico dalle 8,45 alle 12,00 e dalle 15,30 alle 17,00.

Per la Responsabile

Dott. Bruno Ciuca

pescara2

Dieci giorni per conoscere le sorti dei commercianti che aspettano di vedersi assegnare i 23 spazi al piano superiore del mercato di piazza Muzii, a Pescara. Scontro tra maggioranza e opposizione.

A denunciare la situazione è Vincenzo D’Incecco, vice capogruppo di Forza Italia, nel timore che il Comune decida di azzerare tutto e non procedere alle assegnazioni. “A giorni l’assessore al commercio Cuzzi dovrà sfrattare gli assegnatari, – ha ribadito D’Incecco. Se invece la giunta non approverà la delibera di revoca, lo stesso dirigente di settore sarà obbligato a procedere con le assegnazioni.”

pistola

 

C’è anche una pistola calibro 22 tra gli oggetti e i preziosi rubati in un’abitazione in rione Sardellino a Celano dai ladri che sono riusciti a forzare una cassaforte. L’arma da fuoco risulta essere legalmente detenuta dal proprietario Gianfranco Ricci, un odontotecnico di Celano, e ben conservata in casa. I carabinieri della locale stazione stanno indagando su quanto accaduto, furto simile a quello effettuato qualche anno fa a Celano in un’abitazione in via Vestina. L’arma da fuoco rubata sarebbe stata utilizzata qualche tempo dopo per compiere una rapina. I militari dell’Arma indagano a tutto campo con l’obiettivo di recuperare la pistola ed arrestare agli autori del furto.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

ANATRA "ZOPPA":LA ...

Pubblicato il 19/02/2018 ha ...

ANATRA ZOPPA: LE ...

Anatra zoppa: era nell'aria, ...

CHIETI: ORDINANZA

Al comune di Chieti sono giunte ...

CHIETI: RISCHIO ...

"Il Comune di Chieti deve ...

PESCARA: DEGRADO E ...

  Un agglomerato di ...

VASTO: SINDACO RIASSEGNA ...

  A Vasto, dopo ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

CULTURA

SCIENTIFICO E LEGALITA'

Anche quest’anno i ragazzi ...

AMBASCIATORI DIGITALI ...

Il Consiglio Regionale ...

MANOPPELLO: CONVEGNO SUI ...

"Ambienti tartufigeni ...

RUBRICHE VARIE

LETTOMANOPPELLO: ...

  Nasce a Lettomanoppello uno sportello ...

L'AQUILA: APP DENUNCIA ...

Arriva anche all’Aquila ‘You Pol’, l’App che ...

SPORT

CALCIO, AVEZZANO: TERZO POSTO

4 i gol per l’Avezzano ...

RUGBY: VITTORIA PER L'AVEZZANO

L'Avezzano nel ...