Cronaca

 

cam 3

Se entro domani, 30 giugno, gli utenti dei 37 centri marsicani gestiti dal CAM, non dovessero avere i contatori installati, a norma, dentro le proprie case, riceverebbero una bolletta doppia, a cominciare dalla prossima. Così, giorni fa, tuonava la minaccia dei vertici del Consorzio Acquedottistico Marsicano, con sede ad Avezzano, mobilitatisi contro i "furbetti". In molti, che furbi non sono, anzi, che in genere pagano puntualmente tutto ciò che viene loro recapitato e che tentano di contattare il Consorzio per l'installazione, senza mai essere richiamati, al numero: 0863090030 (che, tra quelli forniti dal CAM è l'unico che risponde, con voce – guida), dichiarano che, se dovesse verificarsi un fatto simile, cioè la doppia bolletta, si rivolgeranno, per essere tutelati, alle forze dell'ordine. Diversi utenti, peraltro, rivelano in redazione di aver già pagato, a suo tempo, per una cifra che si aggirava intorno ai 50 euro, l'installazione del contatore. E poi, per anni, più nulla. Mesi fa, è stato pure ventilato un ben riposto rimborso, da parte del CAM, in serbo per gli stessi utenti, onde rifonderli della sbandierata, ma mancata depurazione, rimborso che sarebbe stato detratto, negli anni, dalle bollette. E non si è sentito più niente, neanche su questo versante. Adesso, l'ennesima prepotenza, suonerebbe davvero come inappropriata. Gli utenti marsicani vogliono saperne di più e vorrebbero evitare imposizioni che non siano più che motivate.

O. S.

 

autobus corsa

"Più sono grandi, più sono prepotenti", non c'è nulla da fare: è da parecchio che il cliché si replica, su via Cavalieri di Vittorio Veneto, ad Avezzano, di quei mezzi sovradimensionati come gli autobus, che, nonostante abbiano la destra occupata, siano guidati, a rischio incidenti, ad invadere la corsia di chi procede in senso opposto, con velocità, maleducazione e strombazzi inappropriati. Per questi soggetti, non ci sono forze dell'ordine pronte ad entrare in azione? Poi, altro fatto, in città, i tir, sono abilitati ad entrare? Ne siamo sicuri? Perché rallentano il traffico cittadino e corrono come se le loro dimensioni fossero quelle di una "Smart", trascinando rami d'albero e battendo più di una corsia, tra rumori assordanti e gettito di gas nauseabondi. Un'altra lagnanza giunge a proposito di alcuni taxi: sono stati visti "estorcere", nel centro di Avezzano, delle precedenze e non fermarsi agli stop. Giriamo alle autorità competenti. Che controllino e multino chi guida con troppa disinvoltura, infischiandosene della sicurezza (anche) altrui.

O. S.

cane padrone

A Savona esistono, da più di un biennio, le "aree canine", dedicate ai cani e alle loro esigenze fisiche (dove, tuttavia, i padroni, dopo il loro sostare, puliscono); in provincia di Caserta nascono campagne di sensibilizzazione, con grandi cartelli indicatori, alla pulizia delle strade, passando attraverso quella, anzitutto, delle deiezioni dei cani; già nel 2002, nell'ambito di un programma di riqualificazione delle zone verdi della città, a Roma si deliberò in merito ad eventuali sanzioni elevate nei confronti di chi non avesse lasciato pulito, al passaggio del proprio "quattrozampe". Ad Avezzano, nulla: come in altri centri della Marsica, quasi nessuno si dota di strumenti per pulire le deiezioni e nessun'altro, dall'altra parte, multa.
Forse si avrebbe bisogno di pungoli maggiori: pe
r tenere il paese pulito dalle deiezioni canine, dopo i cartelli collocati sui cestini dei rifiuti sparsi per le vie, per il decoro di Barzanò, in provincia di Lecco, in Lombardia, (ma non succede solo lì), si distribuiscono gratuitamente i sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine: forse, se le amministrazioni comunali marsicane cominciassero a stanziare un po' di soldi per paletta, guanti e sacchetti, la gente si sentirebbe incentivata a mantenere le strade pulite. Soprattutto con questo caldo, con i batteri in agguato più che mai.

 

O. S.

cibarie

Sabato 2 luglio, dalle 9:00 alle 20:00, sesta giornata della colletta alimentare per il progetto “Più vicini alle famiglie del Territorio”, raccolta a favore delle famiglie meno abbienti, a cura della Caritas diocesana di Avezzano.

ospedale

Capita che, al reparto di ortopedia dell'ospedale di Avezzano, "sala gessi", per un controllo con numero in mano, si debbano attendere, ad occhio e croce, quattro ore circa in coda, se non di più. Infatti, un paziente che entra alle 9, in questo periodo dell'anno (forse, tutto ciò, è da addebitarsi alle ferie estive dei sanitari), esce dal reparto alle 13,00 e oltre. Sembra assurdo, ma è così. Nulla da eccepire in merito all'operato dei medici ortopedici e alla loro perizia, ma forse sono troppo pochi per quella tantissima gente da sottoporre a verifica (anche con problematiche gravi o da pronto soccorso), che attende in fila, bambini e anziani compresi, è ovvio. Molti pazienti si industriano ponendosi in attesa che il reparto venga aperto, addirittura alle 8,00 del mattino e, si dice che siano in tanti, a fare la fila, anche alle prime luci dell'alba. E ciò, tenendo conto del fatto che i medici danno il via alle visite alle 9,00. L'ospedale di Avezzano: dalle grandi eccellenze e macchinari futuristici ricercati pure da fuori regione, a defaillance notevoli (ed evitabili), di questo genere.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

AVEZZANO, MERCATO: NUOVA ...

Dal 6 ottobre prossimo il ...

LUNEDI' IL CONSIGLIO ...

E' stato convocato per lunedì 24 ...

INTERRUZIONE SERVIZIO ...

Chiusura di alcuni plessi ...

DISINFESTAZIONE AD ...

Il comune informa la ...

AVEZZANO: RILANCIO ...

Conferenza stampa lunedì 24 ...

SAN SALVO: FURTO CON ...

Nella notte  tra il 20 e il ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

BEVERLY PEPPER TORNA ...

L’artista statunitense ...

CELANO: PREVENZIONE

Il progetto “Ti Proteggo” ...

"SAPORI E SAPERI" A ROSCIOLO

La due giorni dedicata alla ...

RUBRICHE VARIE

IN VETTA SUL VIGLIO

Sabato 22 settembre, tutti insieme sul monte ...

ESCURSIONE CON ETHNOBRAIN

Sabato 15 settembre sul Monte Marsicano, uno ...

SPORT

GIRO D'ITALIA 2019 IN ABRUZZO

   Manca ...

SERIE B: PESCARA – FOGGIA

Serie B, Pescara Foggia: ...