Cronaca

chieti città 010613 rep 10

CHIETI: DOMANI SOSPENSIONE IDRICA IN ALCUNE VIE DEL CENTRO 

Al fine di consentire i collegamenti con la nuova rete idrica,domani,3 novembre,dalle ore 8.30 alle 18.00,si rendera'necessaria la sospensione dell'erogazione idrica nelle seguenti vie: via S. Eligio;via Paradiso;via Sette Dolo ri;via Valera;via delle Clarisse; via Franceschelli e Largo dell'Addo lorata.L'Amministrazione comunale - si scusa anticipatamente per i disagi che potranno essere arre cati ai cittadini.

abruzzo regione logo

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso per lunedì 2 novembre:

- ore 8:30 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, riunione con i referenti dell'Ufficio di Presidenza per discutere la programmazione delle attività istituzionali;

- ore 9:30 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro avente ad oggetto: Azienda Maiella Morrone. Parteciperanno l'assessore Sclocco, il Commissario della Comunità Maiella Morrone C. De Santis con Avv. A. Perrucci, il Commissario dell'Azienda Oscar Pezzi, Sergio Della Rocca e Sandro Petaccia;

- ore 11:00 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, incontro istituzionale con il nuovo Questore di Chieti dr. Vincenzo Feltrinelli;

- ore 15:30 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro avente ad oggetto "Nuovo piano paesaggistico regionale". Sono stati invitati i Presidenti delle Province di Chieti, Pescara, L'Aquila e Teramo;

- ore 16:30 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, incontro con dr. Simone Angelucci Sindaco di Caramanico Terme per discutere delle questioni che interessano il territorio;

- ore 17:00 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro avente ad oggetto: RSA Opera S. Maria della Pace" di Fontecchio - Riscontro accordi di riconversione di cui ai Decreti commissariali nn. 38 e 67 del 2015. Sono stati invitati: A. Muraglia, T. Monaco, V. Parlatore, G. Silveri, D. Piccari, M. Dall'Aglio rappresentante RSA;

- ore 18:30 a PESCARA, nella sede della Regione in viale Bovio n. 425, riunione per situazione finanziaria ATER di Chieti. Sono stati invitati: Commissario ATER di Chieti Antonella Gabini, Donato Di Matteo, Emidio Primavera, Walter Gariani, Armando Rampini.

 

  carabinieridue

Avevano appena rubato abiti per un valore di circa 600 euro presso un negozio ubicato all’interno del centro commerciale L’Aquilone quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di L’Aquila li hanno arrestati.

A.A., classe ’95, K.Y., ‘classe’95 e A.A., classe ’96, tutte e tre provenienti dalla Marsica ma nati in Marocco sono stati fermati nella tarda serata di ieri sera nei dopo aver perpetrato il predetto furto di abiti.

I militari operanti, che si trovavano nei pressi del centro commerciale “L’Aquilone” per svolgere uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati predatori commessi nei confronti di commercianti, appena avuto notizia del reato si sono subito diretti lungo la via di fuga in cui si erano diretti i tre giovani ed indicata ai Carabinieri dall’esercente derubato.

I tre, che con il favore dell’oscurità si erano nascosti all’interno del parcheggio della vicina sede di “Confindustria”, quando hanno visto arrivare l’equipaggio Radiomobile, hanno tentato la fuga disfacendosi della refurtiva.

Grazie all’agilità ed alla velocità dei militari due dei tre sono stati raggiunti dai militari e, vedendosi sopraffatti, non hanno opposto resistenza. Il terzo, riconosciuto in un secondo momento mentre cercava di nascondersi fra le auto parcheggiate dinanzi al centro commerciale, veniva anch’esso fermato da altri colleghi giunti in supporto e condotto presso la Caserma di Via del Beato Cesidio.

Una volta ricostruita la vicenda e formalizzata la denuncia da parte del commerciante derubato i tre sono stati dichiarati in stato di arresto e trattenuti presso le camere di sicurezza come disposto dall’autorità giudiziaria non appena informata dal reparto procedente.

La refurtiva, del valore di circa 600 euro, al momento del recupero era già stata liberata dagli arrestati del dispositivo antitaccheggio.

I Carabinieri nelle ultime settimane hanno intensificato i servizi finalizzati a reprimere quei reati predatori cui sono vittime molti negozi soprattutto della grande distribuzione. Circa due settimane fa il Nucleo Operativo e Radiomobile, Comandato dal Tenente Maximiliano Papale, in collaborazione con la Stazione Carabinieri di L’Aquila ha denunciato in stato di libertà tre ragazzi Rumeni, due dei quali donne ed una minorenne, perché ritenuti responsabili di furti perpetrati a Carsoli, Silvi Marina, Lanciano e L’Aquila. Al momento del controllo gli stessi sono stati trovati in possesso di una borsa “schermata” utilizzata per eludere i dispositivi antitaccheggio dei negozi.

Fondamentale per la repressione di questo genere di reati appare essere la proficua collaborazione dei commercianti con le forze di polizia. 

avezzano

E' sempre un problema, il commercio abusivo di un elemento importante di questi giorni: i fiori, che ogni anno vengono sequestrati agli abusivi e poi donati (di solito) alle parrocchie avezzanesi. La Polizia locale effettua determinate verifiche durante il 1 e 2 novembre, durante le quali vengono elevate contravvenzioni nei confronti di chi commercia fiori abusivamente, a discapito dei "regolari". Si tratta dei controlli nel settore commercio disposti dal Comandante della Polizia Locale, finalizzati a combattere l’abusivismo nel comparto.

Il contrasto all’abusivismo commerciale è una delle priorità della Polizia Locale, che intende garantire il rispetto della legalità e della convivenza sociale. Vengono messe in campo azioni preventive e repressive, in concomitanza della particolare ricorrenza, storicamente caratterizzata da fenomeni di illegalità diffusa. Gli accertamenti sono eseguiti sul territorio urbano cittadino.

Mentre infuriano le polemiche sul rinvio della riforma del sistema pensionistico, nonchè quelle sui clamorosi buchi emersi nel bilancio dell’istituto, l’Inps pensa bene di “premiare” i propri manager con bonus da quasi 3 milioni e mezzo di euro. Lo ha affermato lo stesso presidente Inpsinps, Tito Boeri, a proposito dell’indagine della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore sull’erogazione di premi di produttività nel biennio 2012-2013 sulla base di risultati delle ispezioni ‘gonfiati’. “Il sistema di incentivazione per i dirigenti Inps sulle ispezioni – ha detto Boeri – ha dato luogo all’erogazione di un importo, per i 26 dirigenti delle aree di vigilanza, pari a circa 3,4 milioni per il biennio 2012-2013”. “Alla luce di quanto sopra esposto sembra possibile ritenere che, ove si rivelasse fondata l’ipotesi investigativa – ha proseguito Boeri – il fenomeno oggetto dell’indagine possa risultare circoscritto nelle sue dimensioni”.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

TERAMO: RIMOZIONE ALBERO

Sono cominciati in mattinata i ...

SILVI: 82ENNE INTOSSICATO

Un uomo di 82 anni residente a ...

ORTONA: RIFIUTI E SCUOLE

Del mirino del neo-segretario ...

TERAMO: STRADE KILLER

Il tragico incidente sulla ...

PESCARA: TAGLIO DIGA ...

Pescara, al via il taglio della ...

TRUFFA: MARSICANI NEI ...

Avrebbero simulato un incidente ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

ABRUZZO: CLIMA INVERNALE

Si prevedono correnti d’aria a soffiare dai ...

METEO: FINE SETTIMANA ...

Domenica 19 novembre, cielo parzialmente ...