Cronaca

santemarie

Un incendio di sterpaglie, nel primo pomeriggio ha interessato Santo Stefano, frazione di Sante Marie e si è sviluppato in prossimità di alcuni piccoli stabili, adibiti a rimessa per attrezzi. Le fiamme, che hanno parzialmente intaccato gli arbusti, divampate intorno alle 14,00, sono state circoscritte ed estinte dai Vigili del Fuoco di Avezzano, alle 16,15 circa. Nessun danno a persone e animali.

carsoli citta 221112 rep 08

I Carabinieri di Carsoli hanno arrestato C.M.P., 30enne del posto, per furto aggravato. Il giovane questa mattina era andato alla biblioteca comunale in via degli Alpini di Carsoli. Qui si era impossessato di un pc portatile e di un tablet che aveva nascosto sotto i vestiti. Il movimento sospetto del ladro è stato però notato da alcuni testimoni che hanno subito allertato i Carabinieri. I militari sono intervenuti poco dopo nell’abitazione del 30enne. Da qui hanno accertato che il ladro aveva già ricettato la refurtiva a un suo conoscente. Il materiale è stato infatti trovato a seguito di perquisizione nella casa di un italiano anch’egli di Carsoli.

C.M.P. a quel punto è stato arrestato per furto aggravato dall’aver commesso il fatto in un edificio pubblico e ricettazione e si trova ora agli arresti domiciliari.

L’acquirente della refurtiva è stato invece denunciato in stato di libertà per ricettazione.

Il materiale recuperato è stato già restituito al legittimo proprietario.

sulmona municipio 241012 rep 09

Sulmona: No Centrale Snam. I Comitati occupano la sede del Comune

Ambientalisti: “Domani andremo da D’Alfonso alla Giunta Regionale”

Il sindaco Ranalli: sede sbagliata per la protesta. Io sto con voi”

28/12/2015

Sulmona - Dopo il comunicato del 23 dicembre scorso in cui il Consiglio dei ministri ha informato di aver rinviato la decisione sulla Centrale di compressione gas di Sulmona, a seguito della lettera del Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che sottolineava la volontà di concludere il procedimento amministrativo con una “soluzione ambientalmente più sostenibile”, questa mattina i comitati ambientalisti sulmonesi hanno occupato il comune. Muniti di cartelli di protesta i cittadini hanno fatto irruzione negli uffici del sindaco chiedendo al primo cittadino, Giuseppe Ranalli, di prendere posizione nei confrontidell’amministrazione D’Alfonso sulla questione Snam. “Non ce ne andremo fin quando le istituzioni e i politici - hanno detto i rappresentanti dei comitati - non diranno al presidente della Regione D’Alfonso di non adottare provvedimenti contrari a quanto deciso dai Consigli regionale e comunale e dalle risoluzioni parlamentari”. La delegazione guidata da Mario Pizzola e da tre consiglieri comunali di minoranza,Luigi La Civita (Forza Italia), Mimmo Di Benedetto (Sulmona Domani) e Alessandro Lucci (Sbic), ha chiesto ilrispetto di quanto deciso dal Consiglio regionale e comunale e dal parlamento con atti di contrarietà alla realizzazione a Sulmona della centrale e del metanodotto. “Altrimenti - affermano i comitati - si tradisce il territorio e si calpesta la democrazia. Non siamo contro il Comune - hanno sottolineato - ma vogliamo che il sindaco chiami Luciano D’Alfonso subito per bloccare qualunque tipo di decisione pro realizzazione della centrale.” “Ho fatto di tutto - ha gridato, Ranalli - per non far assumere questo provvedimento il 23 dicembre e ci sono riuscito, farò di tutto perché anche il 29 dicembre salti qualunque provvedimento. Avete sbagliato sede per la protesta - ha continuato il sindaco - Io sono dalla vostra parte”. Intanto i comitati confermano la presenza di domani presso sede regionale, dove si riunirà la Giunta D’Alfonso.

fossacesia

Sarà interrotta anche domani, martedì 29 dicembre dalle 8 alle 16, l’erogazione idrica nella zona del Lungomare di Fossacesia. Lo ha comunicato la Sasi, specificando che l’interruzione è stata dovuta a lavori di manutenzione straordinaria. "Ciò consentirà alla popolazione residente in quella zona di poter beneficiare di una pressione maggiore del gettito d’acqua, in particolare durante il periodo estivo.

INPS : pagamento pensioniinps

Rata gennaio 2016

A partire da giugno 2015 il giorno di pagamento delle pensioni è stato unificato, così come stabilito dalla legge 17 luglio 2015, n. 109.

Tutte le pensioni vengono quindi pagate il 1° giorno bancabile del mese.

Peraltro, solo per gennaio 2016 la norma ha previsto che, anziché il 1° giorno, le pensioni vadano in pagamento il 2° giorno bancabile del mese.

Per Poste, per le quali anche il sabato è considerato bancabile, il 2° giorno bancabile è fissato al 4 gennaio 2016.

Per le banche, invece, il 2° giorno bancabile è stabilito per il 5 gennaio 2016, come risulta dal calendario 2016 pubblicato da ABI.

La norma conferma esplicitamente che per i restanti mesi del 2016 la data di pagamento rimane fissata al giorno lavorativo del mese.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

LA SETTIMANA POLITICA ...

LA SETTIMANA POLITICA ...

TEATRO ROMANO RACCOLTE

GRANDE ...

AVEZZANO: CORSA IN ROSA

Donne di corsa per ...

SPACCIO: UN ARRESTO

Avevano avviato una proficua ...

RINNOVO RSU ALLA ASL

La Uil Fpl si afferma nella Asl ...

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, Pietro ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

RUBRICHE VARIE

WEEKEND ... MITE

Persiste un campo anticiclonico sull'Europa ...

In Italia quasi otto ...

7,25 miliardi di detrazioni che non vengono ...