Politica

giulianova porto 100313 rep 08

GRUPPO CONSILIARE CIVICAMENTE

Il gruppo Consiliare CIVICAMENTE ritiene di dover puntualizzare alcune questioni che attengono alle deleghe a noi conferite dal Sindaco poche settimane fa’, ovvero “manutenzioni, lavori pubblici e viabilità,”: Giulianova ha bisogno di un forte e deciso intervento su tantissime zone per riqualificare, rimodellare, e abbellire il più possibile i luoghi in cui viviamo, ma per fare ciò occorrono sostanziosi investimenti e studi di fattibilità, che possano consentirci di cambiare il volto della città; sono davvero tante le necessità, a partire dalla proposta di riqualificazione del lido, (RIQUALIFICAZIONE SI, CHE NON SIGNIFICA PEDONALIZZAZIONE). Per noi il centro è importante, tanto quanto lo sono tutte le altre zone della città (Paese e centro storico, Lungomare, Annunziata, Colleranesco, Villa Pozzoni, Zona Nord, fascia collinare, ecc) che necessitano di interventi più che mai urgenti. Pertanto senza voler approcciare nessuna polemica con altri gruppi di maggioranza, ci pare che le richieste ad oggi effettuate di interventi al centro del lido siano eccessive e non condivise almeno nella impostazione.

Per noi è prioritario condividere le scelte con tutti i gruppi politici, con le associazioni di categoria e con la cittadinanza e rimaniamo dell’idea che le somme che saranno disponibili (speriamo) per gli interventi di “manutenzione e riqualificazione”, dovranno essere utilizzate in modo equo, partendo da tutte le zone dove il problema delle radici dei Pini ha raggiunto criticità insostenibili.

Sappiamo inoltre, vista anche l’imminente stagione estiva, che tante sono le manutenzioni e gli interventi da affrontare in maniera più che celere, marciapiedi, buche, illuminazione, fioriere, manti stradali, insomma tutto il necessario per dare risposta adeguata alle esigenze di viabilità e fruibilità del territorio.

Senza timore e facendo come al solito nomi e cognomi sugli interventi per noi necessari, CIVICAMENTE vuole con coraggio, responsabilità ed idee chiare, intervenire su questioni annose e difficili, ma vuole altresì dare un forte segnale di cambio di passo, perché è necessario tornare a parlare di ciò che va’ fatto per incentivare il motore trainante della nostra economia (turismo e commercio), attraverso interventi volti alla valorizzazione del nostro territorio.

GRUPPO CONSILIARE CIVICAMENTE

Luigi Ragni

Carlo Mustone

Francesca Guerrucci

abruzzo

CONSIGLIO STRAORDINARIO: I LAVORI

(ACRA) – Pescara, 16 febbraio - Il Consiglio regionale, convocato in seduta straordinaria, si è concluso con l’approvazione di due distinti documenti sulla situazione dell’Aeroporto d’Abruzzo. Il documento del centro-destra chiede al Presidente della Regione di intraprendere un’immediata azione nei confronti del Ministero dei Trasporti per chiedere la revoca della tassazione sui transiti aeroportuali, di avviare un urgente tavolo di confronto permanente con Ryanair finalizzato a scongiurare il manifestato proposito di abbandonare l’aeroporto abruzzese, di instaurare rapporti e relazioni a tutti i livelli al fine di verificare la possibilità di ridiscutere il limite degli Aiuti di Stato, di garantire il puntuale trasferimento delle somme stanziate con le leggi regionali in favore della Saga, come da Piano Industriale, fino al punto di equilibrio ed autonomia finanziaria della società. La maggioranza di governo, con il suo testo presentato in Aula, impegna il Presidente della Giunta affinchéla Conferenza Stato-Regionifaccia proprio il recente indirizzo del Parlamento Europeo nella richiesta rivolta alla Commissione UE a promuovere una rivisitazione dell’attività aeroportuale civile con l’obiettivo di consentire agli scali regionali di contribuire alla realizzazione della coesione sociale europea. Inoltre, il documento chiede che venga approvata una legge regionale finalizzata a consentire il finanziamento del deficit della Saga nel periodo 2016-2020 per euro 14 milioni e che si prosegua con il tavolo di concertazione con gli operatori della filiera del turismo attraverso le DMC (Destination Management Company) – organismi previsti dalla legislazione regionale per la promozione del turismo - al fine di raggiungere un accordo di marketing territoriale e, infine, che vengano individuate misure di incentivazione alla partecipazione privata al progetto di marketing territoriale e di sviluppo turistico attraverso forme di compensazione fiscale per gli investimenti. Entrambi i documenti sono stati approvati a maggioranza. (red)

                                                                                                    

cipolloni lino 121112 rep 01

A firma dell'Onorevole Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell'Unione di Centro, ospite di Telesirio qualche settimana fa, il consigliere comunale Lino Cipolloni (nella foto), è stato nominato commissario provinciale dell'UDC. La nomina di Cipolloni premia un lungo impegno, vissuto sul campo, soprattutto per la città di Avezzano, con capacità politica e amministrativa indiscusse. Da anni Cipolloni è presente e attivo nell'ambito dell'assise civica di Avezzano.

pescara consiglio comunale 01

GRUPPO REGIONALE FORZA ITALIA

Comunicato del capogruppo Forza Italia (Regione Abruzzo) Sospiri su Consiglio comunale straordinario su ex precari Attiva “Con 600 euro al mese non si sfama la famiglia, né si costruisce un futuro. Con 600 euro al mese, i lavori socialmente utili e i tirocini formativi, adatti a ragazzi di vent’anni, non a padri di famiglia di 40 o 50 anni, si alimenta solo il precariato, ma soprattutto oggi è stata offesa la dignità di 65 ex lavoratori della Attiva che si sono visti fare l’elemosina. Ancora una volta il sindaco Alessandrini con la sua maggioranza non ha proposto una sola soluzione al dramma degli ex precari della Attiva, pur sapendo che oggi c’è una sola strada da percorrere, ovvero l’affidamento alla Attiva di nuovi servizi, come la gestione e manutenzione del verde cittadino che consentirà di riassorbire le 65 unità rimaste a casa facendole assumere a tempo indeterminato da una società di somministrazione di lavoro, secondo una formula già applicata senza alcuna obiezione giuridica in altri Comuni italiani. Quella che occorre, però, è la volontà politica di seguire un percorso lineare e concreto”. Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia, alla Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri che oggi ha seguito la seduta straordinaria del Consiglio comunale dedicata agli ex precari di Attiva. “Il sindaco Alessandrini continua a caratterizzarsi per la sua spaventosa incapacità ad assumere decisioni a favore di Pescara e dei suoi cittadini – ha commentato il Capogruppo Sospiri -. Oggi doveva essere il giorno dei provvedimenti forti, puntuali, il giorno in cui la politica doveva mettere al centro le esigenze di 65 lavoratori che da oltre un mese manifestano in piazza Italia, accampati al freddo, sotto la pioggia, col vento, e invece il sindaco Alessandrini non ha saputo dire una parola a favore di quei lavoratori, anzi ha proposto l’elemosina a 65 persone, ovvero accettare la soluzione dei lavori socialmente utili o dei tirocini formativi ad appena 600 euro al mese. Una soluzione inaccettabile e soprattutto inspiegabile perché bastava studiare cosa sta accadendo in altre situazioni del tutto simili per trovare una strada già tracciata, ovvero: l’amministrazione deve cedere alla società in house che è Attiva, ovvero una società a totale capitale pubblico, il cui unico socio è il Comune, dei servizi che oggi fanno capo al Comune, esattamente come abbiamo fatto con il cimitero. L’amministrazione può subito trasferire ad Attiva la gestione del verde, per la quale la società ha già competenze e attrezzature, e gli operatori potranno essere riassorbiti facendoli assumere da una società di somministrazione di lavoro, come ha già fatto, ad esempio il Comune di Capaccio, senza sollevare alcuna obiezione di legittimità. Tutte le altre ipotetiche soluzioni, la reiterata richiesta stessa di pareri prima alla Corte dei Conti, oggi al Ministero, rappresentano solo un tentativo di temporeggiamento nella speranza che quelle 65 famiglie si arrendano e abbandonino la protesta in piazza Italia. Al contrario – ha detto ancora il Capogruppo Sospiri – la mancanza di risposte da parte della giunta Alessandrini non farà altro che esacerbare gli animi e i toni della protesta”. Pescara, 15.02.2016 Capogruppo Forza Italia Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri

abruzzo regione logo

Andrea Catena, consigliere del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso,

replica ad Alessio Di Carlo sulla Nuova Pescara

Le dichiarazioni del segretario regionale dei Radicali Alessio Di Carlo sono evidentemente il frutto di una affrettata lettura dei testi di legge presentati dal Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, oltre che di uno insufficiente approfondimento della materia.

Non ci sono organi pletorici aggiuntivi previsti ma solo un’Assemblea congiunta dei tre consigli comunali già eletti che, come è scritto chiaramente nel testo di legge, opererà senza ulteriori oneri per la finanza pubblica e dovrà elaborare lo Statuto del nuovo Comune.

Non è necessario nessun sistema sanzionatorio e nessun commissariamento, perché dal 1° gennaio 2019 ci sarà la fusione dei tre comuni con un Commissario di nomina prefettizia affiancato dai tre sindaci, come prevede la legge nazionale. Quanto all’ipotesi di Unione dei Comuni, prevista in uno dei testi di legge, è bene sapere che tutte le fusioni attualmente in atto in Italia, anche quelle riguardanti piccoli comuni, sono state precedute da Unioni di Comuni. Sfido inoltre Alessio Di Carlo a trovare un solo caso nel mondo di fusione tra comuni delle dimensioni di Pescara, Montesilvano e Spoltore che sia avvenuta in meno di 24 mesi.

Sono certo che quando Di Carlo si sarà dedicato all’approfondimento della materia converrà che la fusione di tre Comuni di medie e grandi dimensioni e la istituzione ex novo di una città di circa 200mila abitanti, evento unico nella storia d’Italia degli ultimi 70 anni, è un fatto molto serio e come tale va preso. Chi propone di approvare una legge che stabilisca che questo può avvenire in poche settimane dovrebbe avere l’onere della prova e forse dovrebbe anche farsi carico di qualche garanzia fideiussoria per gli eventuali danni nei confronti dei cittadini per i disservizi che potrebbero derivare da una fusione affrettata. E invece questa prova non viene mai fornita.

Alessio Di Carlo, che mi dichiaro pronto ad incontrare quando vorrà, dedicandosi ad una riflessione attenta, potrà riconoscere la saggezza della scelta di affidare il monitoraggio del processo di fusione all’Osservatorio tecnico, che dovrà concludere il suo lavoro con una relazione di fattibilità esauriente ed esaustiva di tutte le problematiche sul tavolo, dal bilancio consolidato all’unificazione dei linguaggi e delle procedure giuridici, contrattuali e contabilistici, dal personale al sistema informatico e così via.

Così come dovrà riconoscere il significato rivoluzionario della scelta entro 90 giorni dall’approvazione della legge regionale di avere, da subito, un sistema di cooperazione di area vasta tra i tre comuni su urbanistica, trasporti, mobilità, tutela ambientale, promozione turistica, approvvigionamento energetico, logistica e servizi pubblici locali. Daremo così declinazione istituzionale a quella domanda di migliore qualità dei servizi, efficienza ed efficacia delle funzioni urbane che il referendum conteneva. 

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

AVEZZANO - MERCATO: COSA ...

Il mercato del sabato di ...

SANTE MARIE: ...

Dal 1° luglio, a Sante Marie, ...

GLI ANNI '80 A PESCINA

Sabato 30 giugno, a partire ...

MALTEMPO: NUOVA ONDATA

Non arrivano buone notizie dal ...

PERDONANZA: SCOMPARE LA ...

Scompare la figura della dama, ...

TUA SU CARENZA BIGLIETTI

In relazione al comunicato della ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CULTURA

GLI ANNI '80 A PESCINA

Sabato 30 giugno, a partire ...

MARSICA, ESTATE: EVENTI

Il circuito di Avezzano sta ...

L'ESTATE 2018 A VASTO

Questa mattina nella Sala ...

RUBRICHE VARIE

MALTEMPO: NUOVA ONDATA

Non arrivano buone notizie dal meteo: la ...

ACQUAZZONI SULLA MARSICA

A partire da oggi, venerdì 22 giugno, nel ...

SPORT

L'AQUILA, TENNIS: GLI ...

Al termine della quarta ...

KUNG FU: ORO ALLA MARSICA

Stagione conclusa nel ...