Politica

d alfonso

DALLA GIUNTA REGIONALE FONDI PER L’ISTITUTO NAZIONALE TOSTIANO

E L’ASSOCIAZIONE FEDELE FENAROLI DI LANCIANO

La Giunta regionale ha deciso con delibera adottata al primo punto della seduta odierna di attivare un procedimento tipico per assegnare uno stanziamento - in parte di derivazione privata - di 15mila euro all’Istituto nazionale tostiano di Ortona e di 20mila euro all’associazione Fedele Fenaroli di Lanciano per l’anno 2016. Lo scorso 21 dicembre – con delibera n. 1072 – erano già stati assegnati rispettivamente 10mila e 20mila euro a valere sull’annualità in corso.

La motivazione di questo ulteriore finanziamento poggia su un duplice ordine di motivi. Per quanto riguarda l’Istituto nazionale tostiano, nel provvedimento è spiegato che i contributi sono tesi a “valorizzare le iniziative volte alla celebrazione della ricorrenza del centenario della morte del grande compositore abruzzese Francesco Paolo Tosti, riconoscendo all’Istituto nazionale tostiano il ruolo propulsivo di promozione e comunicazione della grande produzione musicale dell’artista”. In merito all’associazione Fedele Fenaroli, la Giunta “riconosce l’alto valore progettuale dei corsi musicali estivi dell’Associazione, da sempre frequentati da musicisti di ogni parte del mondo, i quali si giovano della qualità degli aggiornamenti musicali e professionali”.

sulmona tribunale 231213 rep 03NOTA RANIERI SU EMENDAMENTO DEF

“Nonostante ci fosse stata ampia condivisione per l’emendamento al DEF “salva tribunali” da noi presentato, la maggioranza ha preferito recepirlo solo in parte,  eliminando la messa a disposizione di risorse finanziarie e sostituendola con un generico rinvio ad una futura valutazione” Questo il commento del consigliere regionale Gianluca Ranieri dopo l’approvazione del Documento Economico Finanziario della Regione Abruzzo nella notte tra il 29 ed il 30 dicembre, nel quale il Movimento 5 stelle è riuscito a far introdurre il tema dei tribunali soppressi, che non era stato preso in considerazione.

“Dispiace prendere atto che anche quando una battaglia viene condivisa, perché di semplice buon senso e necessaria per il bene comune, prevalgano sempre le logiche di partito e l’interesse politico che non coincide mai con quello dei cittadini”. Sembrerebbe giusto quindi chiedersi perché chi si è espresso per la salvaguardia dei tribunali, visto che l’emendamento era stato condiviso e controfirmato da  11 consiglieri in gran parte di maggioranza, si sia poi tirato indietro nel momento in cui sarebbe stato necessario prendere posizione. Probabilmente una marcia indietro dettata da altre motivazione che prescindono il bene effettivo degli abruzzesi che non abitano nei capoluoghi di regione.

Con l’inserimento della previsione di un impegno finanziario da parte della regione, avremmo dato seguito alla D.G.R. 600/2015 che ad oggi è lettera morta (e sono passati quasi 6 mesi), ponendo basi concrete per garantire quel diritto di equo accesso alla giustizia di cui tutti sanno riempirsi la bocca, ma che nei fatti sarà compresso dalla soppressione dei tribunali di Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto. “In ogni caso”, conclude Ranieri, “noi continueremo a vigilare e ad operare perché la Regione faccia quanto necessario per porre in essere misure efficaci che vadano oltre le mere dichiarazioni di principio”. 

abruzzo provincie

  La conferenza stampa per tracciare il bilancio di fine anno della Giunta regionale è convocata alle ore 11:30 di domani, giovedì 31 dicembre, nella sala Blu della sede di Pescara della Regione Abruzzo in viale Bovio n. 425.

Vi prenderanno parte il Presidente Luciano D'Alfonso e gli assessori.

 

l aquila palazzo consiglio regionale 291112 rep 04

CONSIGLIO REGIONALE, FEBBO: GRAVISSIMO IL COMPORTAMENTO DEL PRESIDENTE D’ALFONSO

L’AQUILA 29/12/2015 - “Abbiamo dichiarato e ribadito a più riprese l’inconsistenza dei documenti programmatici oggi in discussione in Consiglio regionale, di come questa maggioranza sia omertosa e nasconda carte e reali intenzioni sui programmi ma siamo qui in Aula a fare la nostra opposizione, decisa, determinata ma sempre con l’intento di essere costruttivi e ridurre i danni causati agli abruzzesi”.

E’ quanto dichiara il Presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo commentando quanto accaduto all’Emiciclo quando ad inizio della seduta si è registrata l’occupazione dei Consiglieri 5 Stelle.

“Non condivido questo modo di fare opposizione ad uso e consumo delle telecamere – prosegue Febbo - per poi non rimanere in Aula a fare il proprio lavoro ma al tempo stesso è assolutamente da stigmatizzare il comportamento grave tenuto dal Presidente dalla Giunta D’Alfonso che di fronte a una protesta pacifica e condivisibile non può e non deve tenere comportamenti inaccettabili e incompatibili con l’alto ruolo che ricopre. Ci aspetteremmo da lui, massimo esponente di una maggioranza di centrosinistra, un atteggiamento più democratico e disponibile al dialogo. Ma dobbiamo registrare ancora una volta che chi governa la Regione vuole proseguire sulla strada intrapresa in questi 2 anni considerando l’ente come casa propria dove agire secondo le proprie personalissime regole venendo meno ai principi di trasparenza e democrazia”. 

d alessandro camillo

DICHIARAZIONE DEL COORDINATORE DELLA

 MAGGIORANZA

IN CONSIGLIO REGIONALE, CAMILLO D’ALESSANDRO

Sui dati economici e dell’occupazione nella nostra regione, le opposizioni si affannano a voler dimostrare l’indimostrabile, citando dati del 2014 che non sono certo attribuibili alla programmazione della Giunta D’Alfonso che si è insediata nella seconda metà del 2014 e solo dal prossimo anno comincerà a gestire la programmazione di fondi statali ed europei di sua competenza.

I raffronti vanno fatti per periodi omogenei, come fa la Banca d’Italia nel suo rapporto sull’Abruzzo del novembre scorso, che evidenzia come tra giugno 2014 e giugno 2015, periodo in cui è entrata in opera la Giunta d’Alfonso siano aumentati gli occupati (+9.000, pari a circa il 3,4% in più), grazie soprattutto alla ripresa dell’industria manifatturiera (+21% di occupati), sono aumentati i mutui per l’acquisto di case, in crescita del 37,5%, è aumentata la produzione industriale del 2,3%, sono nate 1.774 nuove imprese con un saldo netto di 530 (dati Cresa).

Non prendiamo lezioni da chi è stato responsabile del mal governo di questi anni ed è responsabile delle cause che hanno aggravato la crisi dell’Abruzzo in questi anni e da chi sa solo contestare senza avere alcuna proposta da avanzare.

La Giunta D’Alfonso sta operando per recuperare il ritardo accumulato dall’Abruzzo negli ultimi dieci anni e siamo convinti che i 2,4 miliardi di euro che stiamo mettendo in campo di risorse derivanti dalla nuova programmazione (900 milioni del Masterplan, 133 milioni per le regioni in transizione, 142 del Fse, 570 milioni dell’edilizia sanitaria, 470 milioni del Psr, 240 milioni del Por-Fesr) trasformeranno i 40 mesi che ci attendono nei mesi del rilancio definitivo dell’Abruzzo.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

Presentazione XXI Premio ...

Di Germana D'Orazio Maria ...

LEGA: LA SITUAZIONE IN ...

La somma di due dichiarazioni, ...

MARTINO: "CORREREMO DA ...

“Basta con i veti, basati su ...

CALCIO: ORDINANZA CHIETI

Per motivi di ordine pubblico e ...

MARSICA: EVENTI D'AGOSTO

A San Benedetto dei Marsi, ...

FERRAGOSTO: RACCOLTA ...

Mercoledì 15 agosto, giorno di ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

MARSICA: EVENTI D'AGOSTO

A San Benedetto dei Marsi, ...

MANIFESTAZIONI A TAGLIACOZZO

“Una sera qualunque” è il ...

"NOTTI DEI DESIDERI" IN ...

L’Abruzzo sotto le ...

RUBRICHE VARIE

TEMPO DI MEZZA ESTATE

Dalle previsioni meteo per l’Abruzzo, nel fine ...

TEMPORALI IMPROVVISI

Un campo di alta pressione di matrice ...

SPORT

SILVI MARINA: TRIATHLON

Grande attesa: domenica 12 ...

NUOVA LEVA DELL'ANGIZIA

Ci sarà ...