Politica

municipio az 3

Altri 23 mila Euro a carico dei cittadini avezzanesi è il "regalo" che il sindaco di Avezzano, De Angelis, ha fatto per il ricorso, in appello, al consiglio di Stato per i consiglieri decaduti, in virtù della sentenza "417" del 12 ottobre 2017 del TAR dell'Aquila, assegnando l'incarico all'avvocato romano Bruno Capponi. Soldi che si aggiungono ai 17 mila già spesi per il primo ricorso al TAR, che portano a 40 mila il conto finale... Per il momento. Di questi, sicuramente, se ne occuperà la corte dei conti, in quanto, i sei decaduti, adesso, in virtù della sentenza, sono privati cittadini, mentre i sei subentranti hanno sborsato, di tasca propria, le spese per il ricorso al TAR a causa, com'è noto, della decisione (che a tutti, sin dall'inizio era apparsa inverosimile) del presidente del tribunale Forgillo, poi trasferito a Napoli. L'accoglimento della richiesta di sospensiva, in questi casi (anche se i motivi sono diversi da quella di questi giorni al comune di Lecce), è probabile anche se, ad Avezzano, appare inutile, considerato che, prima o poi, il sindaco De Angelis e la sua maggioranza (ora minoranza), debbano prenderne atto, senza trovare (come è successo nell'ultima conferenza stampa), scuse ed appigli vari con sproloqui di ogni genere e con l'arroganza e la prosopopea che sono note a tutti. Viste le diverse dichiarazioni rilasciate dal primo cittadino, tra le quali questa, testuale, del 29 giugno scorso: "Che ora bisogna lavorare insieme con chi ha provato a guidare la città al posto nostro, senza parlare più di avversari, sono sicuro – ha concluso – che con Giovanni Di Pangrazio riusciremo a collaborare come abbiamo fatto in passato", è evidente il netto contrasto con quanto finora asserito. Insomma, la collaborazione su un programma comune è fondamentale se si vuole andare avanti, altrimenti nuove elezioni, senza, come sembrerebbe, trattative personali, meglio conosciute come "inciuci".

abruzzo provincie
DOMANI SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE 
(ACRA) - L'Aquila, 16 ottobre - E' in programma domani la seduta di Consiglio regionale che, come di consueto, si svolgerà nell’Aula “Sandro Spagnoli” del Palazzo dell’Emiciclo dell’Aquila. I lavori si apriranno con le risposte  alle interrogazioni consiliari che riguarderanno i seguenti temi: aumento costo visita medica per riconoscimento parcheggio invalidi presso la ASL di Pescara (Pettinari); riqualificazione delle banchine portuali (Sospiri); attivazione commissione paritetica fra Regione Abruzzo e Governo (Ranieri). Le interpellanze rivolte alla Giunta, invece, si occuperanno di finanziamento manutenzione superstrada del Liri (Bracco); interventi di valorizzazione e sviluppo turistico con recupero di borghi di aree interne (Febbo); piattaforma informatica MMG (Medici di Medicina Generale) – Fascicolo Sanitario Elettronico per la Regione Abruzzo (Olivieri). L’impegno legislativo dell’Assemblea si espliciterà nella discussione di tre progetti di legge. Le proposte normative in calendario agiscono nei settori della valorizzazione e promozione delle eccellenze regionali e pongono l’accento sui ristoranti tipici e sui cammini abruzzesi. Inoltre, si lavorerà sulla modifica alla legge regionale in tema di “Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione”. Il Consiglio regionale, nella stessa seduta, dovrà eleggere i componenti della Commissione regionale per la realizzazione delle pari opportunità, un nuovo membro del Collegio per le garanzie statutarie e il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personali. Chiudono l'ordine del giorno le seguenti risoluzioni: a firma dei Consiglieri Marcozzi, Mercante, Pettinari e Ranieri su "Istituzione di una giornata della memoria atta a commemorare i meridionali morti in occasione dell'unificazione italiana", a firma dei Consiglieri Iampieri e Febbo su "Tutela dei magistrati onorari", a firma del Consigliere Olivieri su "Pubblicazione elenco avviso Pubblico Housing Sociale", a firma del Consigliere Mazzocca su "Piano delle Aree", a firma del Consigliere Smargiassi su "Decreto di soppressione reparti di Polizia Stradale", a firma del Consigliere Pietrucci su "Percorso metanodotto SNAM e centrali dei compressione e spinta della città di Sulmona sui comuni dei crateri sismici Centro Italia e di tutta l'area sismica dell'Appennino" e “Istituzione tavolo tecnico per la proroga dei contratti e per garantire la continuità lavorativa del personale assunto ai sensi della Legge 134/2012, a seguito degli eventi sismici del 2009”.
 

abruzzo regione logo

LA SETTIMA POLITICA ALL'EMICICLO

(ACRA) – L’Aquila 16 ottobre - La settimana politica all’Emiciclo inizia con la seduta della Prima Commissione Bilancio, convocata per martedì 17 ottobre alle ore 10.00. All'ordine del giorno la discussione dei seguenti progetti di legge: "Disposizioni per l'istituzione del Comune di Nuova Pescara" , "Abruzzo 2019 - Una legge per l'Aquila Capoluogo: attraverso una ricostruzione, la costruzione di un modello di sviluppo sul concetto di Benessere Equo e Sostenibile (BES)", "L'Aquila Capitale della Macro-regione Mediana". Mercoledì 18 ottobre alle ore 10.00 segue la convocazione della Commissione di Vigilanza in cui si discuterà della “Procedura di pubblico interesse relativa alla demolizione e ristrutturazione dell’Ospedale clinicizzato “SS. Annunziata” di Chieti ed alla gestione di alcuni servizi non sanitari e commerciali”. Nell’occasione verrà audito  il Presidente Giunta regionaleLuciano D’Alfonso .  (m.f.)

de angelis gabriele 3

E come dice il vecchio adagio di Totò, "E io pago!": nuovo salasso per le casse comunali, a carico dei cittadini laddove il sindaco, Gabriele De Angelis, continua ad attingere soldi pubblici per affidare un nuovo incarico all’avvocato romano Bruno Capponi richiamato subito in servizio malgrado la totale sconfitta al Tar già pagata con 17mila euro, per presentare ricorso al Consiglio di Stato, (altri 23mila euro che portano a 40 mila il conto finale… Per il momento!) con la remota speranza di riportare sui banchi del consiglio comunale i sei esclusi senza far loro sborsare un euro, mentre i consiglieri legittimati dal Tar pagano di tasca loro. Infatti, i sei esclusi, oggi, sono semplici cittadini e quindi non hanno diritto ad avere il patrocinio da parte del comune di Avezzano. Di questo, sicuramente, se ne occuperà la magistratura. E a proposito della conferenza stampa di ieri, ampiamente da noi documentata, una grande novità: alla fine del suo penoso incontro, il sindaco ha dichiarato di essere "più grillino di Eligi"... Oltre a rivelare una mancanza palese di stile, nei confronti di chi siede per la prima volta in comune con uno spirito costruttivo, come i 5Stelle, tra le altre farneticazioni, De Angelis ha dichiarato che non si dimette (e nessuno gli ha chiesto di farlo) e di non fare accordi. Ma, Signor Sindaco, lo ha capito? E' cosciente di aver amministrato in maggioranza, per tre mesi, grazie al presidente del tribunale Forgillo (trasferito a Napoli)? Tutto ciò senza averne titolo, come ha stabilito il TAR e quindi, oggi, lei, sindaco, glielo ricordiamo, non ha la maggioranza e forse (anzi, è una certezza) per gli interessi della città di Avezzano, farebbe bene ad andarsene prima possibile. Perché, se non lo ha ancora recepito (la batosta è ancora recente), se non fa accordi istituzionali, è costretto alle dimissioni (come da lei, d'altro canto, più volte ribadito).

municipio az tre

La "botta" è stata più forte del previsto, considerato anche il comunicato dell'ottimo portavoce Roberto Alfatti Appetiti (a noi non pervenuto), fuori luogo, visto che si riferisce al successo del sindaco De Angelis, che nessuno ha mai contestato. Mentre, era evidente (e lo sanno pure le pietre, così come la coalizione del sindaco), l'abominevole decisione del Presidente della Commissione elettorale, che aveva stravolto ogni norma giuridica (considerato, lo ripetiamo), che al primo turno, la coalizione Di Pangrazio aveva ottenuto oltre il 51%. Pertanto, spettava ad essa la maggioranza dei seggi in consiglio. Quindi, il sindaco di Avezzano, ha usufruito della maggioranza, per oltre tre mesi, grazie alla citata decisione di Forgillo (trasferito a Napoli), di sei consiglieri in più di quanto dovuto. Una vera e propria usurpazione, mentre, la sentenza del TAR riporta, malgrado le accuse di De Angelis (gli andava bene, ovviamente, la decisione di Forgillo), quanto spettante alla coalizione Di Pangrazio. Ebbene, dopo la decisione del TAR, nella conferenza stampa, De Angelis, che ha collezionato un'altra brutta figura (ormai, come tante altre), considerata la sua inadeguatezza al ruolo di primo cittadino, non ricorda o fa finta di non ricordare e cerca di fare "giochi di prestigio" dichiarando, più volte, che in caso di sentenza sfavorevole, si sarebbe dimesso con ricandidatura (pronosticata vincente all'80%). Premesso che, al di là delle centinaia di esperti di diritto, sia pro che contro, la sentenza è immediatamente esecutiva e non sarebbe prevista nessuna sospensiva; quindi, De Angelis, dichiarando di non volere sostegni da alcuno, non potrà amministrare ed apporterebbe solo danni ad Avezzano. Allo stato, come abbiamo già riferito, rimangono, o le sue dimissioni o verrebbe dimissionato dai tredici consiglieri di Di Pangrazio, che in questa occasione ha dimostrato grande responsabilità istituzionale. Insomma, è probabile che questa sentenza (secondo noi), potrebbe essere favorevole a De Angelis, per togliersi di torno alcuni suoi mentori. Conclusione: è costretto ad andarsene!

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

ANCORA SU ESPOSTO PIERO ...

Nei mesi scorsi, abbiamo parlato ...

CAMPUS PREMIATO

Facendo seguito al lavoro ...

SANTOMAGGIO: NESSUNA ...

Nessuna incompatibilità del ...

TELESPAZIO: RINNOVO ...

Ieri si è svolto lo scrutinio ...

CELANO PER LE DONNE

Anche quest’anno, come ogni 25 ...

SPETTACOLO PER AMATRICE

Si terrà giovedì 30 novembre, ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

CULTURA

CELANO PER LE DONNE

Anche quest’anno, come ogni ...

SPETTACOLO PER AMATRICE

Si terrà giovedì 30 ...

MATTINATE FAI D'INVERNO IN ...

Anche tre città abruzzesi ...

RUBRICHE VARIE

MARSICA: NEBBIE

Un peggioramento delle condizioni ...

ABRUZZO: CLIMA INVERNALE

Si prevedono correnti d’aria a soffiare dai ...

SPORT

CAMPIONATO REGIONALE ...

Domani a Fossacesia, la ...

AVEZZANO: VITTORIA FUORI CASA

Vittoria fuori casa per ...