Politica

martino antonioASSE SOSPESE CRATERE SISMA L’AQUILA, MARTINO, “STATO PAGHI INFRAZIONE A UNIONE EUROPEA E RISOLVA PROBLEMATICA DESTINATA A FAR CHIUDERE UN INTERO TERRITORIO”

L’AQUILA, 31 marzo – “Basta con le chiacchiere e i tecnicismi. Lo Stato deve intervenire, farsi notificare l'infrazione dalla commissione europea, pagarla e risolvere un dramma vero per imprese e professionisti del cratere del terremoto, già dilaniati dalla tragedia di nove anni fa”.

Così Antonio Martino, il deputato abruzzese di Forza Italia eletto nel collegio uninominale dell'Aquila, sulla questione della restituzione milionaria, da parte di circa 350 imprese e professionisti del cratere del sisma del 2009, sospese dopo il terremoto e ora richieste dall'Ue che le ha considerate aiuti di stato. Nel territorio colpito è mobilitazione piena in seguito alla notifica di cartelle esattoriali, arrivate dopo la nomina da parte della presidenza del Consiglio dei Ministri, del commissario incaricato del recupero, con somme milionarie da versare entro 30 giorni. “Per far capire che l'annosa vicenda, che se non sbloccata fa chiudere i battenti ad un territorio intero in ginocchio, si risolve in questo semplice modo, scenderemo in piazza con ogni forma di protesta - continua il deputato azzurro -. Naturalmente, accanto alla protesta pubblica, anche eclatante, insieme ai colleghi parlamentari abbiamo giù attivato interlocuzioni istituzionali romane. Non possiamo abbassare la guardia, dobbiamo stare vicini ad operatori economici che giustamente sono molto preoccupati, perché con l'arrivo delle cartelle esattoriali non si profila solo il problema del pagamento ma anche quello della regolarità contabile che impedisce alle aziende di poter partecipare a gare”. Martino rivolge “un pensiero di forte vicinanza al territorio e ai suoi cittadini colpiti, la notte scorsa, da una scossa di magnitudo 3.8 che ha riportato nel terrore migliaia di persone”. “Se chi ha deciso in Europa di cavalcare l'assurda motivazione dell'aiuto di stato e di richiedere somme milionarie relativo a tasse sospese durante l'emergenza, vivesse cosa accade all'Aquila e al suo circondario in occasioni di scosse del genere, si renderebbe conto che quella misura non solo non è concorrenza sleale, ma un aiuto doveroso - conclude Martino - in casi così drammatici”. Martino parteciperà al summit convocato dal vice presidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, in programma per il prossimo 4 aprile per decidere iniziative e strategie.

biondi pierluigi

Anche per il capoluogo il rischio che possa scattare l’anatra zoppa si fa sempre più concreto e vicino. Revisionate le sezioni indicate dal centrosinistra, la coalizione guidata da Amerigo Di Benedetto avrebbe recuperato 43 voti, 2 in più dei famosi 41 necessari per far raggiungere al centrosinistra il 50 più 1 per cento dei seggi in consiglio comunale.

In merito è stato presentato un ricorso al Tar. La sentenza è prevista per maggio prossimo, ma c’è chi è pronto già a gridare vittoria in virtù del precedente rappresentato da Avezzano in Abruzzo e Lecce in Puglia. Se il Tar dovesse accogliere il ricorso, il sindaco Pierluigi Biondi (nella foto), si troverebbe a fare i conti con un consiglio comunale in cui non avrebbe più la maggioranza dei consiglieri che invece andrebbe alla coalizione avversaria. Dunque anche per L’Aquila potrebbe paventarsi un ribaltone in consiglio comunale.

Principali appuntamenti di Luciano D'Alfonso venerdì 30 Marzo:

- ore 8:45 a PESCARA, sede Regione Abruzzo in viale Bovio, incontro con il Sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis;

- ore 9:15 a PESCARA, sede Regione Abruzzo in viale Bovio, incontro di lavoro per un approfondimento sull’istituzione delle Zone Economiche Speciali - ZES. Parteciperanno: P. Tittarelli, G. Leombroni, A. Sutti;

- ore 10:00 a PESCARA, sede Regione Abruzzo in viale Bovio, tavolo di confronto sulle società partecipate dell’Ente Regione. Sono stati invitati: Segretari regionali di CGIL, CISL e UIL, Vice Presidente Regione Abruzzo, Presidente Consiglio regionale, Assessore regionale Programmazione Economica e Sanità, Presidente I Commissione consiliare, Direttore Generale Regione Abruzzo, Direttore regionale Dipartimento Risorse e Organizzazione, Segretario Particolare Presidente G.R.;

- ore 12:00 a PESCARA, sede Regione Abruzzo in viale Bovio, tavolo di verifica per accertare lo stato dell’arte del progetto riguardante la realizzazione dei nuovi moli guardiani e conseguente delocalizzazione delle macchine da pesca denominate “trabocchi” del Porto di Pescara. Sono stati invitati: P. Scarchilli, R. Giampieri, D. De Carolis, M. Alessandrini, G. Leombroni, F. Chiavaroli, T. Vespasiano, E. Primavera, F. Gerardini, V. Di Biase, F. Di Filippo, E. Mantini, R. Brandi, M. Pellegrini, M. Colonna, titolari concessioni “trabocchi” molo nord;

- ore 16:00 a PESCARA, sede Regione Abruzzo in viale Bovio, incontro con il Sindaco di Atessa Giulio Borrelli per questioni relative al territorio.

avezzano municipio

Abbiamo più volte riportato, fino alla costituzione della nuova maggioranza al comune di Avezzano, che quella vecchia, abusiva, per circa 9 mesi, aveva fatto ben poco, anzi, aveva operato malissimo e, con la nuova, si spera in una svolta decisiva favorevole, nell'interesse della città di Avezzano. I problemi del sindaco De Angelis, superata questa fase di assemblaggio della nuova giunta, sono esplosi insieme con tutte le contraddizioni della sua vecchia gestione e, proprio per questo, il primo cittadino, oggi, si trova a dover tamponare i malumori dei consiglieri Donato Aratari, Maria Antonietta Dominici e Alessandro Pierleoni, che ha chiamato per un confronto; ma anche Vincenzo Ridolfi di Forza Italia ha da dire la sua: infatti, sembrerebbe sul piede di guerra per l'esclusione, dalla nuova giunta, dell'ex assessore di suo riferimento, Fabrizio Ridolfi.

municipioavezzano

Sono esplose tutte le contraddizioni della gestione De Angelis (a partire dall'inizio disastroso connotato dal cambio fatidico delle serrature degli uffici del sindaco, prima della nomina dello stesso De Angelis a primo cittadino), che fino alla costituzione della nuova giunta, ha amministrato per 9 mesi, una maggioranza illegittima dando luogo anche, da quanto affermato dal consigliere comunale Fernando Boccia e dalla locale sezione del PD di Avezzano, ad atti di dubbia legalità e di opportunità politica, che sono stati commessi al comune di Avezzano dall'amministrazione attuale, come, ad esempio, l'autorizzazione dell'avvocato Bruno Capponi per il ricorso al TAR in merito al caso dell'anatra zoppa (ricordiamo che lo stesso è il legale della Gielle contro il comune di Avezzano) e poi progetti come quello del contratto di quartiere – nuovi municipi e di piazza del mercato (che, con una determina dirigenziale, sono stati affidati direttamente al gruppo Tonelli), nonché l'utilizzo del castello Orsini da parte dell'università privata Pegaso (rappresentata, a livello locale, da Armando Floris), istituzione che corrisponderà, al comune di Avezzano, la cifra complessiva, forfettaria, annuale, di Euro duemila, Iva compresa, in violazione dell'articolo "1" del regolamento dell'uso dei locali del castello Orsini di Avezzano. E non dimentichiamo la situazione del consulente aquilano Piero Carducci (ricordiamo, "importato" dall'amministrazione Di Pangrazio in seno alla quale, per 4 anni, è stato retribuito con i soldi dei cittadini di Avezzano – circa 120 mila Euro - senza aver prodotto nulla). A riguardo, sembrerebbe che siano stati presentati degli esposti alla procura della repubblica di Avezzano, per verificare la legittimità della presenza giornaliera di Carducci negli uffici pubblici del comune, sia quando era dipendente di una società dell'attuale sindaco, sia quale presidente del nucleo di valutazione. Ancora: sono di questi giorni e di oggi, le prese di posizione da parte dei consiglieri civici, Aratari e Dominici, che rivendicano una posizione in giunta, così come odierne sono le dimissioni dallo staff del sindaco, dell'ex consigliere comunale Barbonetti e del consigliere Pierleoni, di "Avezzano Insieme"; quest'ultimo contesta al sindaco, con un comunicato, di non averlo informato del cambiamento di rotta politica della nuova amministrazione. Non ultime, le rimostranze dell'ex vice sindaco Emilio Cipollone, che, testualmente, ha dichiarato che gli avezzanesi sono stati traditi da De Angelis con l'abbandono, da parte sua, del civismo.

E c'è anche un fatto nuovo ad evidenziare cattivi sentori: il sindaco ha invitato a cena la maggioranza ma non tutti i consiglieri si sono presentati, cosa palese per chi invece c'era e che, pur facendo finta di nulla in merito all'assenza di Donato Aratari, Maria Antonietta Dominici e Alessandro Pierleoni, secondo noi una punta di malessere l'ha ravvisata.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

AVEZZANO: SERATA ROCK

Serata rock, domenica sera, 22 ...

TAGLIACOZZO: INCIDENTE ...

Si Schianta contro un muro ...

SCURCOLA: SPRECO D'ACQUA

Un fiume d’acqua esce ogni ...

SAN BENEDETTO E NEO ...

“Venerdì 20 luglio, i ragazzi ...

MARIJUANA: INDAGINI ...

La Polizia di Stato di Vibo ...

SCHIANTO AD AVEZZANO

Finisce in prognosi riservata a ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

AVEZZANO: SERATA ROCK

Serata rock, domenica sera, ...

FOSSACESIA: DI SCENA LINO ...

Domenica 22 luglio, alle ...

AVEZZANO: "SERATA SWING"

"I Marsi Django Manouche" ...

RUBRICHE VARIE

ESCURSIONE A CAPISTRELLO

Sabato 21 luglio: ormai è diventata una ...

ABRUZZO: ANCORA CALDO

Temporali in agguato dalla Pianura Padana, ...

SPORT

CELANO CALCIO: RIPARTIAMO DAI ...

"La nostra idea è quella di ...

AVEZZANO RUGBY: NUOVO ...

Il nuovo allenatore ...