Politica

 
Principali appuntamenti di Luciano D'Alfonso giovedì 23 novembre:
 
- ore 10:00 a ROMA, viale Cristoforo Colombo 44, incontro con Raffaele Tiscar, Capo di Gabinetto del Ministero dell'Ambiente, per Dossier Abruzzo;
 
- ore 11:00 a ROMA, via Giuseppe Caraci 36, incontro con Virginio Di Giambattista, Direttore della Direzione Generale del MIT per i sistemi di trasporto ad impianti fissi e per il TPL, relativamente all'impianto funiviario "Il Cavallone";
 
- ore 12:00 a ROMA, piazza della Croce Rossa 1, incontro con Orazio Iacono, Amministratore Delegato di Trenitalia per la convenzione regolante il rapporto tariffario tra Trenitalia e TUA;
 
- ore 14:00 a ROMA, Largo Chigi 19, riunione della Cabina di Coordinamento della Ricostruzione con il seguente ordine del giorno: 1) Programma destinazione risorse residue raccolte dal Dip. Prot. Civ. a mezzo sms solidali e conto corrente dedicato da sottoporre al Comitato dei Garanti - Aggiornamenti; 2) Approvazione Ordinanza recante "Disciplina delle modalità di attuazione degli interventi finanziati con le donazioni raccolte mediante il numero solidale 45500 e i versamenti sul conto corrente bancario attivato dal Dipartimento della Protezione Civile, di assegnazione e di trasferimento delle relative risorse finanziarie"; 3) Secondo Piano OOPP - Aggiornamenti; 4) Programma beni culturali e Programma chiese - Informativa;
 
- ore 15:00 a ROMA, viale Regina Margherita 125, incontro con Antonio Cammisecra, Amministratore Delegato di Enel Green Power per questioni relative all'Unità di Esercizio di Morino;
 
- ore 16:00 a ROMA, viale Romania 45, incontro con Capo di Stato Maggiore del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri Gen.le Gaetano Maruccia;
 
- ore 18:00 a VASTO, Teatro Rossetti, Dibattito sul tema "Legalità, etica e diritto" organizzato dall'Unione Giuristi Cattolici di Vasto. Il programma prevede i saluti del Sindaco Francesco Menna e del Presidente UGC Raffaella Valori; interventi del Procuratore Giampiero Di Florio e dell'Arcivescovo Mons. Bruno Forte; modera Primo Di Nicola.

municipio az 3

Ieri la sentenza del consiglio di Stato sul caso Anatra Zoppa di Avezzano. I giudici hanno confermato la sospensiva alla decisione del Tar che assegnava alcuni seggi alla coalizione guidata da Gianni Di Pangrazio. Tutto rimane invariato fino alla decisione definitiva sul merito che è stata fissata per l’8 febbraio del 2018. Solo a quel punto si saprà cosa ne sarà dell’attuale consiglio comunale. In caso di conferma della sentenza del Tar la Coalizione del sindaco sconfitto, Di Pangrazio, si ritroverà in maggioranza, mentre quella guidata dal primo cittadino attuale, sarà in minoranza numerica.

municipio avezzano

Domani, giovedì 9 novembre, è il giorno della valutazione della sospensiva, da parte del Consiglio di Stato, chiesta dal sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis e dall'amministrazione, con l'intento di fermare l'ingresso dei sei consiglieri della Coalizione Di Pangrazio, che hanno superato il primo turno alle elezioni amministrative del giugno scorso, premiati dagli elettori con oltre il 51% dei voti popolari. In sostanza si vedrà se la maggioranza resterà tale, oppure se, confermando la sentenza del TAR del 12 ottobre, diverrà minoranza.

municipio az 3

Ancora due giorni mancano alla sentenza del consiglio di stato, per confermare o meno quanto pronunciato dal TAR il 12 ottobre scorso: cioè, la eventuale decadenza di sei consiglieri della coalizione del sindaco De Angelis e la conseguente attribuzione alla coalizione Di Pangrazio; attribuzione che, se confermata, quest'ultima assurgerebbe a maggioranza, ossia avrebbe luogo l'Anatra Zoppa, con le conseguenze che il sindaco De Angelis non avrebbe più una maggioranza in consiglio comunale. Probabile, se così fosse, il ritorno alle urne. 

municipioavezzano

Ricordiamo che mancano 3 giorni al pronunciamento sul ricorso presentato dal comune di Avezzano e dai consiglieri che sarebbero esclusi se il consiglio di stato confermasse quanto già sentenziato dal TAR. Si attende, dunque, il pronunciamento, che potrebbe confermare la sentenza del TAR del 12 ottobre, cioè la maggioranza in consiglio della coalizione Di Pangrazio, oppure la modifica di quanto sentenziato dal Tribunale Amministrativo. I ricorrenti e i resistenti aspettano, con fiducia, ovviamente, sia la riconferma di quanto già pronunciato, che la eventuale modifica. Il sindaco De Angelis, al quale la pronuncia del TAR ha tolto la maggioranza, in caso di riconferma, così come da lui dichiarato, si dimetterà; oppure cercherà la "grande coalizione", ossia un accordo con la coalizione Di Pangrazio. In questi giorni, il sindaco sembra sempre più solo, considerato che i suoi principali sponsor (di centrosinistra) non lo sostengono a dovere e... Alcuni consiglieri dell'attuale maggioranza vorrebbero sempre più spazio.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

rincipali appuntamenti ...

  Principali ...

GUARDIA DI FINANZA ...

GUARDIA DI FINANZA L’AQUILA: ...

COMPIONO UN OMICIDIO: ...

A causa della droga assunta per ...

MISSIONE PER DONNE

Sabato 25 novembre, ad Avezzano, ...

LADRI A PROCESSO

Ladri seriali finiranno sotto ...

CAMERA DI COMMERCIO ...

L’ufficio decentrato di Avezzano ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

MARSICA: NEBBIE

Un peggioramento delle condizioni ...

ABRUZZO: CLIMA INVERNALE

Si prevedono correnti d’aria a soffiare dai ...