Politica

municipio az 3

Non ci sarà la seconda convocazione al prossimo consiglio comunale del 21 maggio, ad Avezzano. E’ stato deciso nel corso della riunione dei capigruppo che ha visto andare sotto, ancora una volta, la maggioranza. Non hanno partecipato, infatti, i consiglieri del gruppo Responsabilità civica che, senza trattative e senza assessori, sembrano ormai decisi ad andare fino in fondo. D’altra parte neanche il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, si scompone e nemmeno lui sembra intenzionato, almeno per ora, a fare un passo indietro. I tempi stringono e il prossimo weekend sarà determinante per il futuro della città di Avezzano.

municipio avezzano

Ore cruciali, queste, per la risoluzione della crisi al comune di Avezzano, dovuta, innanzitutto alle "ambiziose" aspettative del neo costituito gruppo consiliare di "Responsabilità Civica" (composto da Maria Antonietta Dominici, Vincenzo Ridolfi, Donato Aratari, Alessandro Pierleoni), creato ad hoc per fare, principalmente, pressioni sull'attuale sindaco, onde ottenere due assessorati, senza però considerare le esigenze primarie della città di Avezzano. Qualche giorno fa, in commissione, sono state bocciate alcune importanti delibere, previste per il prossimo consiglio, tra le quali quelle inerenti i debiti fuori bilancio che riguardavano prevalentemente l'amministrazione dell'ex sindaco Di Pangrazio, nei confronti delle quali, l'attuale minoranza dell'ex sindaco ha votato contro, rinnegando, di fatto, il proprio operato, con il contributo, ai soli fini utilitaristici, dei quattro di "Responsabilità Civica" (eletti con De Angelis). Sarebbe ora che questi ultimi mettessero da parte il "metodo" improduttivo della pressione al primo cittadino (anche considerando le proprie legittime aspettative), poiché ciò potrebbe portare ad un eventuale sostegno allo stesso sindaco da parte dell'attuale... Minoranza, Partito Democratico compreso... E non si sa con quali conseguenze!

municipioavezzano

L'intesa tra il sindaco De Angelis e il nuovo gruppo consiliare "Responsabilità Civica" che, come ricordiamo, si era costituito esclusivamente per richiedere due assessori comunali, formato da Alessandro Pierleoni, Donato Aratari, Maria Antonietta Dominici e Vincenzo Ridolfi, rischia di saltare perché, da quanto si apprende, salvo verifica, gli stessi non vogliono azzerare, così come concordato, gli incarichi extracomunali avuti dalla maggioranza di De Angelis. In seguito alla sentenza dell'anatra zoppa, si è formata una nuova maggioranza con l'ingresso dell'UDC e della Lega, di fatto cambiando gli equilibri interni. L'azzeramento degli incarichi extracomunali era stato chiesto, correttamente, anche dal gruppo "Partecipazione Popolare", dei consiglieri Lamorgese e Paciotti. Insomma, ormai è diventata una consuetudine, il fatto di voler esigere un "posto al sole" da parte di ogni consigliere comunale, senza, minimamente, pensare agli interessi in generale della città. Inoltre, salta all'occhio la moda che, alle trattative con il sindaco, partecipino parenti e amici... Dei consiglieri richiedenti incarichi vari...

febbo sospiri  1901

Consiglio regionale, Febbo e Sospiri: maggioranza liquefatta

Finanziate le borse di studio
 
L'aquila, 8.05.2028. "Anche questo consiglio regionale, d'altronde come ampiamente anticipato, si chiude rinviando la stragrande maggioranza dei punti all'ordine del giorno per colpa di una maggioranza ormai liquefatta. Questo il commento dei consiglieri regionali Febbo e Sospiri che precisano quanto segue: "Solo per senso di responsabilità da parte dell'opposizione si è approvato la legge inerente il finanziamento delle borse di studio per gli studenti universitari. Solo grazie alla nostra presenza in aula si è potuto garantire il numero legale per approvare questo importante provvedimento che riguarda gli universitari che frequentano i nostri atenei che possono da oggi accedere ad aiuti e finanziamenti. Inoltre - sottolineano Febbo e Sospiri - abbiamo chiesto di votare invece immediatamente la proposta legislativa numero 280 inerente le modifiche alle norme per l'elezione del Consiglio regionale e nello specifico l'adeguamento della legge alla parità di genere. Proposta respinta per un solo voto (11 voti favorevoli su 10) decidendo di portare il progetto di legge ad un prossimo consiglio regionale. Un rinvio ingiustificato e immotivato". 

 

consiglio regionale 220714 rep 02
CONSIGLIO REGIONALE: I LAVORI (2)
(ACRA) - L'Aquila,8 maggio - La sessione pomeridiana del Consiglio regionale si è conclusa con l'approvazione del progetto di legge che finanzia le borse di studio per gli universitari abruzzesi. La norma assegna per l'anno 2018 al competente Dipartimento della Giunta regionale una somma pari a 720mila euro che darà copertura alla quota di compartecipazione regionale pari al 40% dell'assegnazione relativa al fondo integrativo statale. Lo stanziamento è necessario affinché si attivi l'iter di concessione delle borse. Il resto dei punti all'ordine del giorno sono stati rinviati alla prossima seduta. (ndl)
 

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

MARTINSICURO: VERDE ...

Gli interventi più consistenti ...

Marinucci: "No al ...

Marinucci: "No al sottopasso al ...

SULMONA – METANODOTTO: ...

Il sindaco di Sulmona, Annamaria ...

ROSETO: INFILTRAZIONI ...

A Roseto degli Abruzzi, ...

PESCARA: LUNGOMARE CHIUSO

Il vice sindaco di Pescara, ...

AVEZZANO: MAROCCHINO ...

    Nella serata di ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

RUBRICHE VARIE

WEEKEND: FARA' CALDO?

Si avvicina l’Estate e già sono al vaglio di ...

SCUOLE E AMBIENTE

Sta riscuotendo molto successo il progetto ...