Politica

acerbo maurizio 02 

 

Lo chiama “lo strano caso del piano rifiuti “ e così Maurizio Acerboo pungola D’Alfonso sulla necessità che si faccia chiarezza, anche sul perchè il piano sia fermo al 2013 e con ciò che questo comporta in termini di infrazioni europee.

Non è certamente un caso, almeno temporalmente parlando, che Maurizio Acerbo (nella foto), di Rifondazione Comunista, risollevi oggi questo caso. Lunedì prossimo, infatti, è in programma una seduta di Consiglio Regionale proprio sul tema della gestione dei rifiuti in Abruzzo. La riflessione di Acerbo scaturisce da una domanda tra molte: perché è stata sospesa la Vas (valutazione ambientale strategica) del piano regionale sui rifiuti?

ladri in azione

Parte dall'Italia dei Valori, una proposta di legge, d'iniziativa popolare, su Misure urgenti per la massima tutela del domicilio e per la difesa legittima.

Tante le iniziative dell'IDV promosse nell’interesse dei Cittadini (No gioco d’azzardo, vendita beni confiscati alle mafie, abolizione legge Fornero, No violenza sulle donne, …).

I numerosi fatti di cronaca legati alla criminalità, lo spropositato aumento di furti nelle proprietà private, la penalizzazione delle vittime a vantaggio dei ladri, hanno indotto l'Italia dei Valori a depositare in Cassazione questo progetto di legge d’iniziativa popolare, con cui si chiede un aumento di pene per i ladri e, al contempo, che i derubati non subiscano, oltre al danno, la beffa di ingiusti risarcimenti ai ladri e per essersi legittimamente difesi all’interno del proprio domicilio.

iampieri emilio 240111 rep 01

“La gravissima ingiustizia subita dalla Marsica con l’esclusione di ogni agevolazione del credito d’imposta per le imprese che avessero voluto investire nel nostro territorio attraverso l’acquisto di beni strumentali quali macchinari, impianti e attrezzature, ovvero le spese previste dall’art. 107, paragrafo 3, lettera c) del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea e individuate dalla Commissione Europea nella Carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020 del 16 settembre 2014, è stata autorevolmente denunciata dall’intervento dell’europarlamentare Fulvio Martusciello, componente della Commissione ECON, che ha lamentato con il Commissario europeo per la concorrenza, Margrethe Vestager,  ‘la grave esclusione’ della Marsica. Ringraziamo l’onorevole Martusciello, che ha raccolto la mia segnalazione e ha utilizzato il tempo a disposizione del partito popolare nell’ ‘hearing’ di ieri (audizione che si è tenuta a Bruxelles) per farsi portavoce del nostro comprensorio, ottenendo l’impegno, da parte dell’On. Vestager, a fare una puntuale verifica della situazione”.

Emilio Iampieri

Consigliere Regionale di Forza Italia

Si allega il comunicato stampa dell’On. Martusciello 

COMUNICATO STAMPA DEL 25 FEBBRAIO 2016

Bruxelles. Martusciello (FI-PPE): Ingiusta l'esclusione della Marsica dagli aiuti di Stato

Fulvio Martusciello Europarlamentare, Componente della Commissione ECON ha portato all'attenzione del commissario Vestager durante l'"hearing" previsto ieri, l'ingiusta esclusione della Marsica dagli aiuti di Stato. Ho utilizzato il tempo che il Partito Popolare mi aveva concesso, come unico italiano abilitato ad interrogare il commissario sull'esclusione della Marsica. Una vicenda aberrante, segnalatami dal consigliere regionale Iampieri, che mette in ginocchio una parte del paese che versa in una grave crisi economica. La Commissaria ha assicurato una verifica e un'analisi della situazione".

On. Fulvio Martusciello

chiodi gianni 190314 rep 10

Domani, venerdì 26 febbraio, alle 18, al Museo delle Genti d'Abruzzo a Pescara si terrà il convegno "Civismo e Politica, per riscoprire il senso comunitario" organizzato dal Movimento Idea. Durante l'incontro si confronteranno i consiglieri regionali abruzzesi Gianni Chiodi (nella foto) e Mauro Di Dalmazio, l'imprenditore e candidato Sindaco di Roma Alfio Marchini e il senatore e presidente del Movimento Idea Gaetano Quagliariello.

l'aquila palazzo regione giunta 201208 rep 04

SANDRO DI MINCO NUOVO DIRETTORE DELL’ARIT

Sandro Di Minco è il nuovo direttore generale dell'Arit (Agenzia regionale per l’informatica e la telematica). E’ stato nominato ieri sera dalla Giunta regionale in sostituzione di Andrea Grilli.

Sandro Di Minco, avvocato, consulente presso diverse aziende pubbliche e private in Diritto delle tecnologie dell'informazione, dell'amministrazione digitale e della semplificazione amministrativa, é stato scelto per il suo curriculum e per il progetto presentato, convincente, che vuole fare dell'Arit lo strumento rinnovato per realizzare un'Agenda digitale abruzzese e contribuire all'efficientamento della pubblica amministrazione regionale.

Questa mattina Di Minco ha incontrato il Presidente della Giunta regionale Luciano D'Alfonso per mettere a punto i primi impegni operativi.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

MERCATO DEL SABATO: TONI ...

Come previsto, lunedì ...

FURBETTI: "A VOLTE ...

Il caso "Furbetti del ...

PREMIO BORSELLINO: ...

Tanti e tutti importanti i nomi ...

GIULIANOVA: LAVORI DI ...

Sono stati consegnati ieri alla ...

CHIETI: VERTENZA

Tensione tra azienda e sindacati ...

STRADA DEI PARCHI: FUORI ...

Strada dei Parchi, un ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

RUBRICHE VARIE

Scommesse sportive ...

Scommesse sportive online: come avvicinarsi al ...

Scommesse sportive ...

Scommesse sportive online: come avvicinarsi al ...