Politica

paolucci 230714 serv 09L’ASSESSORE AL BILANCIO SILVIO PAOLUCCI SUI RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI

Per quanto riguarda la tempistica di approvazione del bilancio di previsione della Regione va ormai tenuto conto del necessario coordinamento tra legge di stabilità regionale e nazionale. Anche nel documento di prossima approvazione da parte del Parlamento è presente una modifica normativa e di registrazione contabile concordata dall'Abruzzo nel tavolo delle Regioni e con il Governo, che ci consentirà di utilizzare le economie in giacenza, tra le quali 237 milioni per le Asl. 

Sulle questioni relative al pregresso restano fermi gli impegni presi dall'attuale Governo regionale ma va di nuovo sottolineato che si sta ponendo rimedio ad anni di ritardi sul riallineamento dei documenti contabili. Per quanto riguarda la documentazione per i rendiconti 2013, depositata in data odierna, il termine del 9 dicembre era stato concordato con la stessa Corte.

Stiamo ponendo riparo ad una situazione che perdurava da tempo mettendo in campo un nuovo modello gestionale in modo da rispondere anche alle questioni sollevate dalla Corte dei Conti. Riallineeremo gli strumenti contabili nel 2017 ma va ricordata la tradizione di non accertare i residui che ha caratterizzato le ultime legislature.

Silvio Paolucci, assessore regionale al Bilancio

febbo mauro 180211 rep 06TAR SU OMBRINA, FEBBO A MAZZOCCA: CONTENTO LUI, GLI ABRUZZESI NO

L’AQUILA – “Capisco la posizione imbarazzante dell'ex assessore Mazzoca che cerca con ogni mezzo di far credere, in tutte le sedi, di essere contrario ad Ombrina ma, ormai, nessuno gli crede più poiché anche le pietre sanno che il nostro mare è stato svenduto al Governo Renzi con il silenzio assenso di D'Alfonso e parlamentari del Pd". E’ quanto dichiara il presidente della Commissione di Vigilanza, Mauro Febbo replicando alle dichiarazioni di Mazzoca sulla data della sentenza del Tar del Lazio.

"Ancora più eclatante è imbarazzante - rimarca Febbo - è la manifesta soddisfazione di Mazzocca sulla data del 22 giugno in quanto il Tar del Lazio entrerà nel merito  ma non dice che bisogna aspettare 4 o 5 mesi per conoscere la decisione e le motivazioni della sentenza quando ormai Ombrina sarà già una  realtà. L'attuale sottosegretario ormai veste i panni da ventriloquo di D'Alfonso ma ancora più tristi sono le sue posizioni e le conseguenti affermazioni di contrarietà al progetto pensando che gli Abruzzesi credano ancora alle loro favole. Purtroppo - conclude Mauro Febbo - a giugno o meglio ottobre Ombrina sarà già realtà con l’assenso di questo Governo Regionale ormai vassallo di Renzi". 

sospiri lorenzo 010715

GRUPPO REGIONALE FORZA ITALIA

Comunicato del capogruppo Forza Italia (Regione Abruzzo) Sospiri su utilizzo delle somme del ponte del cielo per il Michetti

Il Governatore D’Alfonso rifila l’ennesimo schiaffo istituzionale al Presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e affonda definitivamente il progetto di riqualificazione della Stella Maris. Nell’assoluto silenzio amministrativo il Presidente D’Alfonso ha infatti deciso di destinare i fondi Fas, 1milione di euro, inizialmente destinati al pontile del cielo, per la ristrutturazione del Teatro Michetti di Pescara, per il quale aveva già assegnato lo scorso maggio un ulteriore finanziamento di 973mila 603 euro sempre di fondi regionali Par-Fsc, lasciando in cantina, per l’ennesima volta, il completamento della Stella Maris. Il risultato sarà che avremo due incompiute, visto che, nonostante i 2milioni di euro, comunque il Michetti non sarà finito, e il tentativo di dare al sindaco più inviso della storia di Pescara, Alessandrini, qualcosa cui legare la propria azione di governo, sarà comunque fallito”. Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri commentando la scelta del Governatore D’Alfonso di dirottare sul Michetti, anziché sulla Stella Maris, il milione di euro del pontile del cielo.

Il Presidente D’Alfonso non si smentisce mai e continua con la politica dei piedi su due staffe – ha sottolineato il Capogruppo Sospiri -. Dopo aver perso due mesi e mezzo di tempo dietro a un progetto inutile, copiato male e soprattutto incompatibile con le norme vigenti, quello del pontile del cielo in piazza Primo Maggio, dopo aver rimediato e dovuto incassare suo malgrado ben tre bocciature da parte delle Sovrintendenze abruzzesi che hanno fermato l’ennesimo scempio auto celebrativo su Pescara, pensavamo a una sua presa di coscienza e recupero di buon senso amministrativo. Abbiamo chiesto di ritrovare la lucidità della programmazione politica, e di decidere rapidamente come impiegare quel milione di euro di fondi Fas disponibili, che necessariamente devono essere oggetto di Obbligazioni giuridicamente vincolanti, ovvero devono essere impegnati con l’aggiudicazione di una gara d’appalto, entro il prossimo 31 dicembre per non andare persi. E un progetto già pronto, confezionato, che attende solo di essere finanziato c’era, era quello della Stella Maris, un edificio storico che versa in condizioni pietose, che cade a pezzi, vittima dell’incuria e dei vandali e clochard che lo stanno distruggendo, e per il quale il Governo Chiodi-Sospiri aveva lasciato nel cassetto 1milione e mezzo di euro per la sua riqualificazione. Quella somma è stata poi ridotta a un milione di euro dal Presidente D’Alfonso e, infine, anche quel milione di euro è stato congelato. A questo punto, disponendo già delle progettazioni necessarie, abbiamo chiesto di dirottare sulla Stella Maris il fondo Fas del ponte del cielo, ormai archiviato, almeno per ora. La nostra richiesta è stata sposata e sostenuta pubblicamente anche dal Presidente della Provincia Antonio Di Marco, Pd, Ente proprietario del manufatto, ricordando che su quella struttura ha già espresso il proprio interesse l’Accademia di Belle Arti di Roma, pronta ad aprire una succursale nel pescarese. E lo stesso Presidente D’Alfonso aveva espresso, verbalmente, il proprio favore, come dimostrava l’esposizione mediatica di Di Marco. Ormai è invece ufficiale il ‘doppio gioco’ del Presidente D’Alfonso: il 26 novembre scorso, la giunta Alessandrini ha infatti approvato la delibera numero 705 per la ‘Pronuncia in merito alla nuova destinazione del finanziamento a valere sul Par-Fsc 2007-2013 – Approvazione progetto preliminare Teatro Michetti’: in sostanza, dopo il parere negativo della Sovrintendenza che ha fermato l’iter realizzativo del pontile del cielo che, ‘allo stato non può ricevere ulteriore attuazione’, la giunta Alessandrini ha deliberato di ‘prendere atto della proposta della Regione Abruzzo di nuova destinazione delle risorse di 1milione di euro del Par all’opera denominata ‘Teatro V.Michetti – Interventi di recupero e ristrutturazione’, così come comunicato dal Presidente della Regione al Direttore dei Dipartimenti regionali interessati con nota del 24 novembre 2015, inoltrata via mail all’amministrazione comunale’. In altre parole, il 24 novembre il Governatore D’Alfonso ha comunicato via mail alla giunta Alessandrini di voler dirottare quel milione di euro sul Teatro Michetti, dopo aver peraltro avuto anche ‘incontri e colloqui’ a tal fine, come si legge nella stessa delibera. E tutto questo pur sapendo che al Teatro Michetti sono già stati assegnati fondi regionali pari a 973mila euro appena lo scorso maggio, e che comunque i circa 2milioni di euro erogati comunque non saranno conclusivi, ovvero per la rifunzionalizzazione del Michetti sarà necessario spendere altri soldi pubblici. In questo modo – ha ribadito il Capogruppo Sospiri – il Governatore D’Alfonso ha assegnato un colpo basso non a Forza Italia, ma al Presidente della Provincia Di Marco che, sconfessato per l’ennesima volta dal Pd-Regione, dovrebbe fare le opportune valutazioni e dimettersi dalla carica. E soprattutto ha offeso le migliaia di cittadini di Montesilvano che da anni attendono il recupero della Stella Maris. Ovviamente porteremo il ‘caso’ in Consiglio regionale, pronti a opporci con ogni strumento all’iniziativa arbitraria del Governatore”.

Pescara, 07.12.2015

Capogruppo Forza Italia

Regione Abruzzo

Lorenzo Sospiri

abruzzo regione logo

SETTIMANA POLITICA

(ACRA) – L’Aquila, 7 dicembre – La settimana politica all’Emiciclo inizia (dopo la festività dell’Immacolata Concezione), mercoledì 9 dicembre con la seduta della Commissione di Vigilanza, convocata per le 10. All’ordine del giorno la vicenda della chiusura dei punti nascita, il servizio di trasporto per i malati oncologici e il commissariamento del Consorzio Civeta di Vasto. Giovedì alle 10 si riunisce la Seconda Commissione (Territorio), che si occuperà delle disposizioni per l'adozione dei piani di gestione di Siti di interesse comunitario e delle Zone di protezione speciale, della variante al piano regolatore di Castel di Sangro, delle modifiche alle disposizioni in materia di acque e della realizzazione di un impianto di compostaggio a Rosciano (Pescara). Alle 14.30, invece, in Quinta Commissione (Sanità, sociale), si parlerà di accreditamento e di contratti delle strutture socio-sanitarie pubbliche e private, del piano annuale di interventi a favore della famiglia e del progetto di legge “Una giovane opportunità”, che riguarda misure a favore degli ospiti delle ‘case-famiglia’ diventati maggiorenni. (f.f.)

abruzzo logoQuesti i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso lunedì 7 dicembre:

- ore 11:00 a ROMA, nella sala Verde di Palazzo Chigi, Incontro di lavoro presieduto dal Sottosegretario di Stato Dott. Claudio De Vincenti avente ad oggetto "Patti per il Sud - Regione Abruzzo”;

- ore 15:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, riunione di maggioranza con i seguenti punti all'o.d.g.: 1) Bilancio di previsione 2016; 2) Legge di stabilità 2016;

- ore 16:00 a PESCARA, nell’Hotel Victoria in via Piave, conferenza stampa di presentazione della mostra "Dall'idea alla forma. Costantino Barbella 61 schizzi e 33 sculture". Saranno presenti il prof. Vittorio Sgarbi, il Presidente L. D'Alfonso, il Sindaco M. Alessandrini;

- ore 17:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, Giunta Regionale convocata in seduta ordinaria;

- ore 18:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro avente ad oggetto "Parco Costa Teatina. Nuova proposta di perimetrazione del Parco". Sono stati invitati : Presidente ANCI Abruzzo, Presidente Provincia Chieti, Sindaci dei Comuni di Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, Paglieta, Villalfonsina, Casalbordino, Pollutri, Vasto e San Salvo, il Dirigente regionale Servizio Governo del Territorio;

- ore 19:30 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con dr. Raffaele Bonanni;

- ore 20:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con Commissario del Civeta Avv. Lidia Flocco.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

TERRANOVA: RADUNO A ...

A Chieti, per l'imminente raduno ...

PROVINCIA: APPROVATO ...

Il Presidente della Provincia ...

VACCINAZIONI: NUOVA ...

Per le vaccinazioni, nella ...

AVEZZANO: CONSIGLIO ...

Ad Avezzano il Consiglio ...

WORKSHOP SU DATI ...

E’ previsto per martedì 24 alle ...

FIERA DEL 25 APRILE

Si avvicina la fiera del 25 ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

RUBRICHE VARIE

CAI IN GITA

Per domenica 22 aprile, il CAI di Avezzano, ...

MARSICA: ACQUAZZONI ...

Giornate tipicamente primaverili si susseguono ...