Politica

municipio avezzano

I ricorsi presentati dal sindaco di Avezzano, De Angelis e dai consiglieri esclusi dal TAR, con la sentenza del 12 ottobre scorso, saranno discussi, dal consiglio di stato, il giorno 9 novembre. Intanto, ieri, 17 ottobre, come da prassi consolidata (anche se in materia elettorale è molto difficile) è stata data la sospensiva, anche se, secondo il parere di molti "addetti ai lavori" le speranze dei ricorrenti sono ridotte al lumicino. Per buona pace del sindaco De Angelis, dei sei consiglieri esclusi e anche dell'ex presidente del tribunale di Avezzano, Eugenio Forgillo.

municipio az tre

 Il ricorso presentato dai consiglieri esclusi e dal sindaco di Avezzano, De Angelis, saranno discussi, dal consiglio di stato, il giorno 9 novembre.Secondo il parere di molti le speranze dei ricorrenti sono ridotte al lumicino anche dopo la sospensiva di oggi come da prassi.

cipolloni lino 121112 rep 04

Accolgiamo con grosso piacere la  che, dando ragione al nostro ricorso, restituisce dignità ai cittadini di Avezzano che, con il loro voto, hanno premiato la nostra lista. Questo il commento di Lino Cipolloni segretario provinciale dell'UDC che prosegue, non ci vuole un esperto di mateatica o di sistemi elettorali per capire che un partito con il 10%, essendo la prima forza politica della città, non possa essere rappresentato in Consiglio Comunale da un solo seggio. Nel nostro sistema elettorale coeesistono, senza prevalere l'uno sull'altro, due principi, quello della rappresentatività e quello della governabilità. Non c'è dubbio, prosegue Lino Cipolloni, che Gabriele De Angelis abbia vinto le elezioni come non c'è dubbio che i suo candidati non hanno raccolto sufficienti consensi per consentirgli di avere una prorpia maggioranza e questo accade in virtu dell'esistenza del voto disgiunto che il legislatore riconosce, infatti, non va dimenticato che i cittadini oltre chè il Sindaco scelgono anche i Consiglieri. Governare una città vuol dire mostrare buon senso e condivisione cosa che un Sindaco ha il dovere di fare sempre ancor più quando la sua maggioranza non è quella votata dai cittadini, avendo il dovere, in rispetto delle indicazioni dei medesimi, di convivevere con una maggioranza a se contrapposta e premiata dalla città.

Intanto, prosegue Lino Cipolloni, noi dell'UDC attendiamo la decisione del Consiglio di Stato fiducioni che anch'essa sia conforme a quella del TAR.

Lino Cipolloni

Segretario Provinciale UDC

municipio az 3

Altri 23 mila Euro a carico dei cittadini avezzanesi è il "regalo" che il sindaco di Avezzano, De Angelis, ha fatto per il ricorso, in appello, al consiglio di Stato per i consiglieri decaduti, in virtù della sentenza "417" del 12 ottobre 2017 del TAR dell'Aquila, assegnando l'incarico all'avvocato romano Bruno Capponi. Soldi che si aggiungono ai 17 mila già spesi per il primo ricorso al TAR, che portano a 40 mila il conto finale... Per il momento. Di questi, sicuramente, se ne occuperà la corte dei conti, in quanto, i sei decaduti, adesso, in virtù della sentenza, sono privati cittadini, mentre i sei subentranti hanno sborsato, di tasca propria, le spese per il ricorso al TAR a causa, com'è noto, della decisione (che a tutti, sin dall'inizio era apparsa inverosimile) del presidente del tribunale Forgillo, poi trasferito a Napoli. L'accoglimento della richiesta di sospensiva, in questi casi (anche se i motivi sono diversi da quella di questi giorni al comune di Lecce), è probabile anche se, ad Avezzano, appare inutile, considerato che, prima o poi, il sindaco De Angelis e la sua maggioranza (ora minoranza), debbano prenderne atto, senza trovare (come è successo nell'ultima conferenza stampa), scuse ed appigli vari con sproloqui di ogni genere e con l'arroganza e la prosopopea che sono note a tutti. Viste le diverse dichiarazioni rilasciate dal primo cittadino, tra le quali questa, testuale, del 29 giugno scorso: "Che ora bisogna lavorare insieme con chi ha provato a guidare la città al posto nostro, senza parlare più di avversari, sono sicuro – ha concluso – che con Giovanni Di Pangrazio riusciremo a collaborare come abbiamo fatto in passato", è evidente il netto contrasto con quanto finora asserito. Insomma, la collaborazione su un programma comune è fondamentale se si vuole andare avanti, altrimenti nuove elezioni, senza, come sembrerebbe, trattative personali, meglio conosciute come "inciuci".

abruzzo provincie
DOMANI SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE 
(ACRA) - L'Aquila, 16 ottobre - E' in programma domani la seduta di Consiglio regionale che, come di consueto, si svolgerà nell’Aula “Sandro Spagnoli” del Palazzo dell’Emiciclo dell’Aquila. I lavori si apriranno con le risposte  alle interrogazioni consiliari che riguarderanno i seguenti temi: aumento costo visita medica per riconoscimento parcheggio invalidi presso la ASL di Pescara (Pettinari); riqualificazione delle banchine portuali (Sospiri); attivazione commissione paritetica fra Regione Abruzzo e Governo (Ranieri). Le interpellanze rivolte alla Giunta, invece, si occuperanno di finanziamento manutenzione superstrada del Liri (Bracco); interventi di valorizzazione e sviluppo turistico con recupero di borghi di aree interne (Febbo); piattaforma informatica MMG (Medici di Medicina Generale) – Fascicolo Sanitario Elettronico per la Regione Abruzzo (Olivieri). L’impegno legislativo dell’Assemblea si espliciterà nella discussione di tre progetti di legge. Le proposte normative in calendario agiscono nei settori della valorizzazione e promozione delle eccellenze regionali e pongono l’accento sui ristoranti tipici e sui cammini abruzzesi. Inoltre, si lavorerà sulla modifica alla legge regionale in tema di “Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione”. Il Consiglio regionale, nella stessa seduta, dovrà eleggere i componenti della Commissione regionale per la realizzazione delle pari opportunità, un nuovo membro del Collegio per le garanzie statutarie e il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personali. Chiudono l'ordine del giorno le seguenti risoluzioni: a firma dei Consiglieri Marcozzi, Mercante, Pettinari e Ranieri su "Istituzione di una giornata della memoria atta a commemorare i meridionali morti in occasione dell'unificazione italiana", a firma dei Consiglieri Iampieri e Febbo su "Tutela dei magistrati onorari", a firma del Consigliere Olivieri su "Pubblicazione elenco avviso Pubblico Housing Sociale", a firma del Consigliere Mazzocca su "Piano delle Aree", a firma del Consigliere Smargiassi su "Decreto di soppressione reparti di Polizia Stradale", a firma del Consigliere Pietrucci su "Percorso metanodotto SNAM e centrali dei compressione e spinta della città di Sulmona sui comuni dei crateri sismici Centro Italia e di tutta l'area sismica dell'Appennino" e “Istituzione tavolo tecnico per la proroga dei contratti e per garantire la continuità lavorativa del personale assunto ai sensi della Legge 134/2012, a seguito degli eventi sismici del 2009”.
 

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

FINTO DIPENDENTE ENI

Si aggira tra i comuni marsicani ...

SCUOLA: SENTENZA STORICA

Gli insegnanti delle scuole ...

FIACCOLATA PER RIGOPIANO

Torna la tradizionale fiaccolata ...

LICEO CLASSICO PESCARA: ...

Liceo Classico Pescara: Con una ...

METEO: FINE SETTIMANA ...

Domenica 19 novembre, cielo ...

CANOSA SANNITA: MORTO ...

  È deceduto all’alba di ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

METEO: FINE SETTIMANA ...

Domenica 19 novembre, cielo parzialmente ...

IMU e TASI 2017, saldo ...

Saldo IMU e TASI, istruzioni ministeriali: ...