Politica

avezzano municipio

Sono esplose tutte le contraddizioni della gestione De Angelis (a partire dall'inizio disastroso connotato dal cambio fatidico delle serrature degli uffici del sindaco, prima della nomina dello stesso De Angelis a primo cittadino), che fino alla costituzione della nuova giunta, ha amministrato per 9 mesi, una maggioranza illegittima dando luogo anche, da quanto affermato dal consigliere comunale Fernando Boccia e dalla locale sezione del PD di Avezzano, ad atti di dubbia legalità e di opportunità politica, che sono stati commessi al comune di Avezzano dall'amministrazione attuale, come, ad esempio, l'autorizzazione dell'avvocato Bruno Capponi per il ricorso al TAR in merito al caso dell'anatra zoppa (ricordiamo che lo stesso è il legale della Gielle contro il comune di Avezzano) e poi progetti come quello del contratto di quartiere – nuovi municipi e di piazza del mercato (che, con una determina dirigenziale, sono stati affidati direttamente al gruppo Tonelli), nonché l'utilizzo del castello Orsini da parte dell'università privata Pegaso (rappresentata, a livello locale, da Armando Floris), istituzione che corrisponderà, al comune di Avezzano, la cifra complessiva, forfettaria, annuale, di Euro duemila, Iva compresa, in violazione dell'articolo "1" del regolamento dell'uso dei locali del castello Orsini di Avezzano. E non dimentichiamo la situazione del consulente aquilano Piero Carducci (ricordiamo, "importato" dall'amministrazione Di Pangrazio in seno alla quale, per 4 anni, è stato retribuito con i soldi dei cittadini di Avezzano – circa 120 mila Euro - senza aver prodotto nulla). A riguardo, sembrerebbe che siano stati presentati degli esposti alla procura della repubblica di Avezzano, per verificare la legittimità della presenza giornaliera di Carducci negli uffici pubblici del comune, sia quando era dipendente di una società dell'attuale sindaco, sia quale presidente del nucleo di valutazione. Ancora: sono di questi giorni e di oggi, le prese di posizione da parte dei consiglieri civici, Aratari e Dominici, che rivendicano una posizione in giunta, così come odierne sono le dimissioni dallo staff del sindaco, dell'ex consigliere comunale Barbonetti e le contestazioni del consigliere Pierleoni, di "Avezzano Insieme"; quest'ultimo confuta al sindaco, con un comunicato, di non averlo informato del cambiamento di rotta politica della nuova amministrazione. Non ultime, le rimostranze dell'ex vice sindaco Emilio Cipollone, che, testualmente, ha dichiarato che gli avezzanesi sono stati traditi da De Angelis con l'abbandono, da parte sua, del civismo.

febbo mauro 180211 rep 06

VIGILANZA, FEBBO: SUL TAVOLO TEMI IMPORTANTI COME TUA, COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE E PARCO SIRENTE VELINO

La Commissione torna al lavoro dopo tre mesi di sospensione

"Domani, mercoledì 28 marzo 2018, a partire dalle ore 10.00,  presso la sala “G. D’Annunzio” di Palazzo dell’Emiciclo a L’Aquila, torna finalmente a riunirsi, dopo questa lunga e inutile sospensione elettorale delle attività consiliari, la Commissione Vigilanza nel corso della quale verranno trattati argomenti importanti che attendono da tempo risposte certe e concrete”. Questo il commento del Presidente della Commissione e Consigliere regionale Mauro Febbo che sottolinea: “Infatti, sarà esaminato il verbale sottoscritto dalle Organizzazioni Sindacali e dalla Regione Abruzzo in data 8 maggio 2017 e 6 febbraio 2018 inerente il comparto trasporti. Per questo punto all’ordine del giorno saranno auditi il Direttore Dipartimento Infrastrutture, Trasporti, il Dott. Tullio Tonelli, Presidente  Società TUA e i rappresentanti sindacali. A seguire la Commissione tratterà l’argomento della Campagna di comunicazione istituzionale e quindi sarà ascoltato il Direttore Generale Regione Abruzzo, Vincenzo Rivera". "Su questo punto – rimarca Febbo – la Vigilanza intende conoscere l’esito del pasticcio creato attraverso la determina dirigenziale del 27 dicembre 2017 con la quale venivano impiegati ben21 mila euro di fondi pubblici per quella che qualcuno ha cercato di far passare come informazione istituzionale, violando palesemente le regole sulla comunicazione durante la campagna elettorale e andando addirittura contro le direttive sulla par condicio impartite dalla Prefettura de L'Aquila. Tant’è che poi c’è stata una clamorosa retromarcia con un'altra determina datata 28 febbraio". "Infine, la Commissione esaminerà il rinnovo dell’incarico del Direttore dell’Ente Parco regionale Sirente –Velino, dove saranno presenti sia il Commissario del Parco, Annabella Pace sia il Direttore, Avv. Oremo Marco Di Nino”.

 

cipolloni lino 121112 rep 01

Inizia da oggi, 26 marzo, il lavoro della nuova giunta comunale ad Avezzano, dopo il ritiro delle dimissioni del sindaco, Gabriele De Angelis, a seguito del sostegno da parte dei tre consiglieri dell'UDC e del consigliere di "Progetto Casciere". L'accordo era una delle possibilità per uscire dall'empasse dopo la decisione del consiglio di stato, secondo la quale, o il primo cittadino andava a casa o trovava un accordo, come è stato fatto. Questi 9 mesi dell'amministrazione De Angelis sono stati un disastro e, se non ci si metterà una pezza, i cittadini avezzanesi ne pagheranno le conseguenze, soprattutto a causa delle persone che hanno contornato il sindaco e che... Lo hanno consigliato: uno su tutti (l'uomo per tutti i sindaci), l'aquilano Piero Carducci che dovrebbe aiutare De Angelis e la città di Avezzano, facendo le valigie, nonché il sindaco – ombra (fino ad oggi) Claudio Paciotti. Le reazioni, scontate, da parte del PD di Avezzano, ridotto ai minimi termini, alle ultime elezioni politiche, ma che potrà dare un contributo dai banchi dell'opposizione, erano prevedibili. Mentre, quelle di alcuni civici, vicini al sindaco (che è confluito in Forza Italia), hanno svelato che essi non si battono per gli interessi di Avezzano, ma, esclusivamente per quelli di singoli personaggi che "gironzolavano", dall'esito delle amministrative, in seno a palazzo di città. 

(Sopra: il vice sindaco della città di Avezzano, Lino Cipolloni.)

consiglioregionale

LA SETTIMANA POLITICA ALL’EMICICLO

(ACRA) - L’Aquila 26 marzo – La settimana politica all’Emiciclo inizia mercoledì 28 marzo alle ore 10 con la convocazione della Commissione di Vigilanza che discute dei seguenti punti: “Esame del verbale sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e dalla Regione Abruzzo in data 8 maggio 2017 e 6 febbraio 2018” (Audizioni: Direttore Dipartimento Infrastrutture, Trasporti, Tullio Tonelli - Presidente Società TUA SpA, Organizzazioni sindacali del comparto trasporti), “Campagna di comunicazione istituzionale” (Audizioni: Vincenzo Rivera – Direttore Generale Regione Abruzzo), “Rinnovo incarico del Direttore dell’Ente Parco regionale Sirente –Velino” (Audizioni: Annabella Pace Commissario Ente Parco regionale Sirente -Velino, Oremo Marco Di Nino Direttore Ente Parco regionale Sirente-Velino). Sempre mercoledì 28 marzo ma alle ore 14.30 è convocata la Commissione Agricoltura che esamina i seguenti provvedimenti: “Testo unico in materia di commercio” (Audizione: il Vice Presidente della Giunta Giovanni Lolli), “Piano Strategico del Turismo Abruzzo 2017” (Audizione: Vice Presidente della Giunta Giovanni Lolli, il Direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Francesco Di Filippo), “Disciplina dell’esercizio saltuario di alloggio e prima colazione – Bed & Breakfast” (Audizioni: Vice Presidente della Giunta Giovanni Lolli; Direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Francesco Di Filippo), “Norme per l’esercizio, la tutela e la valorizzazione dell’apicoltura nella Regione Abruzzo” (Audizioni: Cia Abruzzo – Coldiretti – Confagricoltura; Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo; Fai Abruzzo). Si prosegue con la Prima Commissione Bilancio convocata in seduta straordinaria (ed in seduta congiunta con le Commissioni “Territorio”, “Agricoltura”, “Politiche Europee” e “Sanità”), per giovedì 29 marzo alle ore 10 per discutere dei seguenti provvedimenti: “Relazione sullo stato di conformità dell’ordinamento regionale all’ordinamento europeo anno 2017”, “Legge Regionale 10 novembre 2014 n.39 (Disposizioni sulla partecipazione della Regione Abruzzo ai processi normativi dell’Unione Europea e sulle procedure d’esecuzione degli obblighi europei.) - articolo 6 (Indirizzi in materia europea).” A seguire la Commissione “Politiche Europee” proseguirà i lavori per l’esame del seguente provvedimento: Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 30 agosto 2016, n. 30: “Adeguamento dell’ordinamento regionale agli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea. Disposizioni per l’adeguamento della legge regionale 10 novembre 2014, n. 39 in materia di procedure d’infrazione e aiuti di stato, per l’attuazione della Direttiva 2014/64/UE, della Direttiva 2009/158/CE e della Direttiva 2006/123/CE- (Legge Europea regionale 2016)”.

martino antonio

ELEZIONI PRESIDENTI CAMERA DEPUTATI E SENATO: MARTINO (FI), BELLA GIORNATA PER PAESE, FORZA ITALIA E CENTRODESTRA.  IL DEPUTATO CON IL LUTTO AL BRACCIO PER SENSIBILIZZARE SU RESTITUZIONE TASSE CRATERE TERREMOTO L'AQUILA

L’AQUILA, 24 marzo - "Oggi è una bella giornata per il Paese, Forza Italia e il Centrodestra, perchè dopo aver rischiato l'empasse, abbiamo eletto i presidenti di Camera e Senato con il mio partito che ha portato una figura di spicco ed autorevole come Casellati, nel ruolo di seconda carica dello Stato". Lo ha detto  il deputato abruzzese di Forza Italia eletto nel collegio uninominale dell'Aquila,
Antonio Martino, sui lavori relativi ai primi due giorni della 18esima legislatura. "In un momento in cui visti i risultati delle elezioni politiche del 4 marzo scorso non ci sono certezze sul futuro della
politica italiana, ieri ed oggi il parlamento, grazie a Forza Italia e al Centrodestra, ha dato prova di senso di responsabilità, il che fa ben sperare per le prossime decisive tappe” - ha spiegato ancora
Martino che ieri davanti alle telecamere si è presentato con il lutto al braccio per sensibilizzare il parlamento la questione della restituzione da parte di imprese e professionisti delle tasse sospese
nel cratere del terremoto dell'Aquila.


Sulla vicenda i territori e le istituzioni sono mobilitate da tempo in particolare dopo che la presidenza del Consiglio dei ministri, per ottemperare alla richiesta dell'Ue, che considera la sospensione aiuti di Stato, ha nominato il commissario competente per le azioni di recupero delle somme milionarie, che riguardano circa 350 tra imprese e professionisti.


"Ho voluto ascoltare il cuore e presentarmi con il lutto al braccio per rispetto nei confronti di territori e popolazioni così duramente colpiti e per ricordare a tutti che i luoghi e le persone non devono essere abbandonati o peggio vessati, come accade con la questione della restituzione delle tasse  - ha continuato Martino -. Mi sembrava doveroso anche perché siamo a pochi giorni dalla ricorrenza che cade il 6 aprile con il nono anniversario della tragedia e la commemorazione delle 309 vittime del sisma del 2009. La restituzione, che significherebbe la morte di una  provincia che cerca di rialzarsi, va bloccata. Credo che lo Stato debba farsi carico di quanto chiede l'Europa - ha concluso il parlamentare forzista - , ponendosi come serio interlocutore e pagando la infrazione comunitaria ".

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

LA SETTIMANA POLITICA ...

LA SETTIMANA POLITICA ...

TEATRO ROMANO RACCOLTE

GRANDE ...

AVEZZANO: CORSA IN ROSA

Donne di corsa per ...

SPACCIO: UN ARRESTO

Avevano avviato una proficua ...

RINNOVO RSU ALLA ASL

La Uil Fpl si afferma nella Asl ...

"OFFICINE DELLA PAROLA"

Con il vescovo dei Marsi, Pietro ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

RUBRICHE VARIE

WEEKEND ... MITE

Persiste un campo anticiclonico sull'Europa ...

In Italia quasi otto ...

7,25 miliardi di detrazioni che non vengono ...