Politica

d alfonso

Si insedierà mercoledi prossimo, 11 luglio, la Giunta delle elezioni e per le immunità parlamentari, chiamata poi a convalidare l’elezione a  senatore di Luciano D’Alfonso, che a quel punto dovrà dimettersi da presidente della Regione, ponendo fine al doppio incarico, con conseguenti elezioni in Abruzzo da convocare entro 120 giorni.

Saranno però determinanti le tempistiche della convalida, per sapere se si andrà alle urne in autunno, come vuole il centrodestra e il Movimento 5 stelle, o a maggio 2019, assieme alle elezioni Europee, come preferisce il centrosinistra, ancora provato dalla sconfitta pesante delle politiche del 4 marzo.

TURISMO: MARTINO (FI), PROPOSTA INTEGRATA MARE MONTI

CON MODELLO INNOVATIVO ABRUZZO

L’AQUILA, 2 luglio - “Stiamo lavorando ad una proposta turistica regionale, basata su un modello innovativo e integrato, capace di contemplare sia la montagna con la creazione di uno skipass unico, che la costa adriatica, in un'offerta a 360 gradi e per 365 giorni l'anno. Abbiamo iniziato oggi ascoltando gli operatori delle stazioni invernali".
Così il deputato di Forza Italia eletto nel collegio dell’Aquila Antonio Martino, al termine della prima riunione del tavolo di lavoro che si è svolto all’Aquila tra gli operatori abruzzesi della montagna.

Il 42enne capogruppo azzurro nella Commissione Finanze-Tesoro della Camera dei Deputati, alla prima elezione in Parlamento, ha invitato gli imprenditori delle località sciistiche abruzzesi, che hanno apprezzato l'iniziativa volta “a creare un'offerta integrata non solo per il turismo della neve, ma anche nell'ottica della stretta sinergia con quello balneare, culturale e sportivo, e che ha tra i suoi elementi qualificanti lo skipass unico per tutte le piste abruzzesi”.


Presenti tra gli altri al primo appuntamento, Luca Lallini, amministratore delegato degli impianti sciistici di Campo Felice, Fabrizio di Muzio, gestore degli impianti di Passo Lanciano, Fausto Tatone direttore tecnico degli impianti di Pescocostanzo, Venanzio Lagatta, direttore di Majelletta We food, Luigi Faccia, membro del consiglio direttivo dell'albo professionale dei Maestri di sci abruzzesi. "L'obiettivo che mi sono proposto - ha spiegato ancora Martino - è quello di dare seguito agli impegni presi in campagna elettorale, e di essere utile al territorio in tutti i modi possibili. Oggi è stata la volta degli operatori delle località sciistiche, una voce economica importante. Sono soddisfatti del clima di collaborazione che si è creato, quello dello skipass unico è solo una delle strade da intraprendere per creare un’offerta all'altezza delle nostre ambizioni. Ho parlato da esponente politico, ma anche da imprenditore. I risultati, in termini di proposte e motivazione, sono già lusinghieri".


Assenti “giustificati” i rappresentanti degli impianti di Ovindoli e Roccararaso, e Dino Pignatelli, in rappresentanza del Centro turistico del Gran Sasso, che ha preferito non prendere parte all'iniziativa, in attesa che venga formalizzata nell'assemblea dei soci del 5 luglio, la sua nomina ad amministratore unico della spa partecipata del Comune dell'Aquila che gestisce gli impianti di Campo Imperatore. Tutti coloro che non sono intervenuti, hanno però inviato un messaggio di piena adesione all'iniziativa, garantendo che parteciperanno al prossimo tavolo. “Uno degli argomenti del confronto - ha spiegato Martino - è stata l'introduzione dello skipass unico, per tutte le piste da sci, e non solo: potrebbe dare la possibilità di accedere anche alle località di mare, di godere di convenzioni per entrare nei musei, di fruire di una pluralità di servizi, mettendo così a sistema tutte le potenzialità del territorio"


Al centro del confronto anche la necessità di consolidare la destagionalizzazione dell'offerta turistica delle località sciistiche abruzzesi. "Le imprese che operano in montagna- ha concluso il giovane deputato - non possono concentrare la loro attività cinque mesi l'anno, va creata un'offerta competitiva e diversificata che copra l'intero arco dell'anno".

 

municipio az 3

Dopo il clamoroso abbandono del consigliere Nando Boccia, eletto nella coalizione di Di Pangrazio (è stato per 5 anni suo vice sindaco, con l'adesione al "Gruppo Misto" del Comune di Avezzano), un altro consigliere, Giovanni Luccitti, eletto con "Abruzzo Civico", confluisce al "Gruppo Misto". Luccitti, già consigliere nella passata amministrazione, molto attivo nel suo ruolo, è un'altra "pesante" defezione dall'attuale minoranza. Come si ricorderà, l'ex sindaco Di Pangrazio, fu sonoramente sconfitto da De Angelis, al ballottaggio, e, successivamente, con l'anatra zoppa, la coalizione Di Pangrazio, acquisì la maggioranza (13 seggi su 25), in consiglio comunale e dopo i passaggio dell'UDC (tre consiglieri), Nando Boccia e adesso Luccitti, rimangono in minoranza 8 consiglieri ma, sembrerebbe che altri consiglieri abbiano chiesto ai partiti dell'attuale maggioranza, l'adesione, riducendo, di fatto, ai minimi termini, l'opposizione in consiglio comunale ad Avezzano.

 

 

di Germana D'Orazio

 

 

iampieri martu

FORZA ITALIA: INAUGURATA NUOVA SEDE AD AVEZZANO

Martino: c'è grande voglia di fare e lavorare per rilancio territorio

AVEZZANO, 30 giugno – "La foltissima presenza è il segno tangibile che in Forza Italia c'è entusiasmo, voglia di fare e lavorare sui temi determinanti per il rilancio del nostro territorio".

Così il deputato azzurro eletto nel collegio dell'Aquila Antonio Martino nell'inaugurare stamani la nuova sede del partito ad Avezzano (L'Aquila) in via Nazario Sauro 60. All'evento sono intervenuti tra gli altri il coordinatore regionale e senatore Nazario Pagano, il parlamentare europeo Fulvio Martuscello, il consigliere regionale di Avezzano Emilio Iampieri, il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis e il coordinatore cittadino, Elio Gizzi.

"Si riparte dai tanti amministratori locali impegnati nei territori - ha continuato Martino che è anche segretario organizzativo abruzzese -, nel corso degli stati generali del partito del prossimo 14 luglio a Pescara che dovranno segnare, come vuole il presidente Berlusconi, la riorganizzazione del partito, daremo voce ai moltissimi sindaci e amministratori che sono la grande risorsa azzurra". All'Aurum a Pescara, tra i presenti, ci sarà il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

All'inaugurazione è intervenuta una folta rappresentanza di giovani di Forza Italia della Marsica, guidati dal responsabile Nello Simonelli.

palazzo chigi 241112 rep 07

DL TERREMOTO: QUAGLIARIELLO, ERRORE GOVERNO SULL’AQUILA, SI RIMEDI ALLA CAMERA

“Sul tema della restituzione delle tasse per il terremoto dell’Aquila il comportamento del governo è stato al di sotto di quanto ci si sarebbe atteso, vista peraltro la volontà trasversale del Senato di utilizzare il decreto in discussione per riparare una ingiustizia grave e devastante”. Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, leader di ‘Idea’ iscritto al gruppo parlamentare di Forza Italia. “Il problema, che evidentemente il governo deve risolvere al proprio interno – prosegue Quagliariello -, deriva da un errore concettuale. L’esecutivo ha infatti collegato il tema della soglia del de minimis, che è questione di interpretazione normativa e temporale, alla contestazione degli aiuti di Stato da parte della Ue, contestazione assurda ma che rispetto al de minimis  non è mai stata sollevata, come dimostra peraltro la lettera inviata dal commissario europeo alla concorrenza al sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi. Se crediamo nella sovranità, è evidente che l’interpretazione della nostre norme spetta alle istituzioni italiane, ed è questo che il governo avrebbe dovuto fare chiarendo che per gli sconti fiscali agli aquilani si applica la franchigia vigente nel 2011, ovvero 500mila euro. Quanto accaduto in Senato non fa ben sperare. La battaglia comunque continuerà alla Camera: il nostro problema non è speculare politicamente su questa deludente vicenda ma raggiungere l’obiettivo nell’interesse dell’Aquila e degli aquilani. Per questo abbiamo votato a favore dell’ordine del giorno del senatore Arrigoni, e siamo pronti a cogliere qualsiasi apertura o resipiscenza che dovesse venire anche dal governo e dalla maggioranza. Questo decreto è la strada maestra per affrontare il problema – conclude Quagliariello -, lotteremo fino alla fine perché venga percorsa”.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

AVEZZANO: SALTA IL ...

Ieri, lunedì 15 ottobre, era ...

CANI E... VILLANI

Piazza Torlonia riaperta al ...

ASL TERAMO: ...

Accolto dal Tar il ricorso della ...

PUGILE AVEZZANESE ...

Maurizio De Simone, un giovane ...

CONSIGLIO COMUNALE: ...

Approvato all’unanimità il nuovo ...

PESCARA: NUOVI AGENTI

Dalla scuola di formazione della ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

RUBRICHE VARIE

Scommesse sportive ...

Scommesse sportive online: come avvicinarsi al ...

Scommesse sportive ...

Scommesse sportive online: come avvicinarsi al ...