Politica

abruzzo regione logo

LA SETTIMANA POLITICA ALL’EMICICLO

(ACRA) – L’Aquila, 11 settembre - La settimana politica si apre martedì 12 settembre, alle ore 12, con la convocazione della Conferenza dei Capigruppo che discuterà l’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio regionale prevista per il 19 settembre. Mercoledì 13 settembre, alle ore 10, è in programma la Commissione di Vigilanza che ha in programma una serie di audizioni per affrontare i seguenti argomenti: l’emergenza idrica alla diga Chiauci; la situazione dei Centri di ricerca regionali; l’attività della Fira; l’organismo di gestione della Riserva regionale Borsacchio; chiarimenti su bando del Programma di Sviluppo Rurale (Misura 8.3.1). Sempre mercoledì 13 settembre 2017, alle ore 14.30, è convocata la Commissione Agricoltura che esaminerà  due progetti di legge in materia di Pro – Loco, il progetto di legge che prevede “Disposizioni per il riconoscimento, la valorizzazione e la promozione dei cammini abruzzesi” e la risoluzione relativa alla problematica livello dotazione idrica della diga di Campotosto; infine, in merito al Calendario venatorio per la stagione 2017/2018, è prevista l’audizione dell’Assessore regionale Dino Pepe. (red)

municipio az 3

Coalizione Di Pangrazio: “"Spese legali, da Amministrazione ancora bugie e numeri al lotto"

Dopo due mesi di “intensa riflessione” l’Amministrazione De Angelis sforna, , un maldestro tentativo di intorbidare le acque per disorientare i cittadini. Intanto il signor Fabrizio Ridolfi, che accusa Di Pangrazio di fare i conti pro domo sua, dimentica di dire che le centinaia di migliaia di euro in carico ai bilanci dei diversi anni sono riporti della precedente amministrazione”. Arriva a stretto giro e senza sconti la risposta della Coalizione Di Pangrazio alle dichiarazioni di Fabrizio Ridolfi. “Negli anni tra il 2008 e il 2011 le spese legali del Comune di Avezzano hanno toccato punte vertiginose di 549.837,02 euro e 495.956,00 euro”, spiegano dalla Coalizione, “Sin dall'inizio l’amministrazione Di Pangrazio ha tagliato della metà i costi che sono stati nel 2012 pari  a 202.966,49 euro, dei quali ben 201.461,49 imputabili a passate amministrazioni; di 193.880,80 e 297.667,88 euro nel 2013 e 2014 rispettivamente, con la massima percentuale degli importi imputabili alle amministrazioni precedenti; di 155.848,64 euro nel 2015 e di 154.404,12 euro nel 2016. Considerando il quadriennio 2013/14/15/16 il risparmio è stato, rispetto al quadriennio 2008/09/10/11 della precedente amministrazione, di ben 741.483,19 euro, senza voler annoverare nell’analisi il 2012, anno in cui le spese legali erano imputabili per l'importo di 201.461,49 euro alla vecchia amministrazione e per 1.505,00 euro a quella guidata dall’ex sindaco. Bene che lo stesso Ridolfi citi il riporto di 5.353,80 euro per il 2019: una medaglia sul petto dell'amministrazione Di Pangrazio,  a fronte delle centinaia di migliaia di euro ereditate dalla passata amministrazione. La verità dei fatti e dei numeri è indiscutibile e grazie alla resistenza in giudizio contro le indebite pretese risarcitorie, attuata attraverso l’Avvocato citato a sproposito e altri validi legali del territorio, abbiamo risparmiato centinaia di migliaia di euro. In passato non si faceva e si metteva mano alle tasche dei cittadini anche quando non era dovuto, e il Comune faceva da bancomat in favore dei furbi e a spese della collettività. Sarebbe opportuno che  si facesse un'inchiesta giornalistica sulle spese legali negli ultimi 15 anni: ne vedremmo delle belle, anche riguardo a casi come quello che hanno visto impegnata l'amministrazione, ad esempio quello contro la Gielle, sorti quando l'amministrazione era...esattamente quella di oggi, stesso motore con qualche faccia diversa. Per quanto riguarda il 'legale campano', di cui si sottolinea l'origine di fuori regione come se fosse un reato, ricordiamo anche che ad Avezzano si è sposato, appartiene al foro di Avezzano, dove vi lavora e vive stabilmente, con la famiglia, da quasi 15 anni. Questo legale, “forestiero” solo per certi galantuomini, ha ricevuto importi per 13mila euro in tre anni, riportando quasi il 70% di vittorie che hanno permesso di risparmiare somme per dieci volte tanto. Per i giudizi in corso, facendo una stima, vi saranno somme da liquidare per altri 20mila euro circa, per 5 anni di attività al 2021 e si consideri anche che certi incarichi e quindi compensi sono al 50% con altri legali. C’è da sottolineare anche come Ridolfi, per finezza, conteggi due volte come incarichi affidati all’Avvocato suddetto pure i ricorsi legati a una stesso procedimento, e indichi le somme – pure sballate – lorde, non al netto più spese, come correttamente dovrebbe essere.  Sperando che non sia malafede bensì solo ignoranza, possiamo pensare che probabilmente l'importo che hanno estratto dai documenti attiene a somme pertinenti anche ad altri legali, sia perciò una somma totale. Le chiacchiere stanno a zero. Per la prima volta nella storia di Avezzano l’Amministrazione, guidata da Di Pangrazio, ha pubblicato un Avviso pubblico, grazie al quale tutti gli avvocati interessati hanno potuto chiedere l’inserimento nell’elenco dei professionisti abilitati a svolgere eventuale attività a tutela dell’Ente. L'elenco va aggiornato ogni anno: si concentrassero su questo. Sempre che siano interessati, visto che hanno già disposto l'assunzione di un avvocato in pianta stabile – poi andremo a vedere chi è – che costerà quasi 80mila euro per un paio d'anni. Altro che valorizzazione delle risorse e tagli alla spesa!”

Forse però questa tardiva 'querelle' serve proprio a sdoganare agli occhi dei cittadini l'ennesima assunzione superflua e onerosa, di cui però dovranno rendere conto”, concludono dalla Coalizione, “Come anche a far dimenticare  il fatto di aver incaricato un avvocato romano per difendere interessi privati di 6 attuali consiglieri; vale a dire dove altri pagano di tasca propria - come avrebbero dovuto fare i sei cittadini suddetti ed eventualmente il sindaco con loro - De Angelis fa pagare alla comunità”

municipioavezzano

La legge prevede che gli amministratori, il presidente del consiglio, il sindaco e la giunta, debbano pubblicare i loro curricula sul sito ufficiale dell'ente di appartenenza; ebbene, ad Avezzano, a tutt'oggi, è stato presentato qualche curriculum vitae e ne mancano molti. Tra questi, in particolare i curricula di alcuni assessori dei quali, i cittadini avezzanesi, neanche conoscono l'incarico istituzionale; e intanto si verifica tutto il contrario di quanto affermato in campagna elettorale dal sindaco De Angelis, che avrebbe voluto costituire una giunta di "alto profilo" ma che, attualmente (sebbene, si sa, occorre un po' di tempo), ha rivelato, (sindaco compreso), solo inesperienza e anche, a volte, incapacità di gestire un comune importante come il Capoluogo marsicano. Un iter che va così così, sempre in attesa del pronunciamento del TAR sull'anatra zoppa.

eligi francesco

Eligi, M5S Avezzano: sui trasferimenti di bambini tra Vivenza e Noesis, il Sindaco prenda decisioni di buon senso e condivise.

 

Come ad ogni inizio dell'anno scolastico restano molti i nodi da sciogliere sulla scuola. Quest'anno i genitori della scuola materna dell'Istituto Vivenza  hanno visto traslocare, di punto in bianco, i loro piccoli in altra sede, nello specifico, alla Noesis.

Il Consigliere Eligi (M5S) ha raccolto le istanze dei genitori e ieri (giovedì), ancora in tempo utile, ha operato perché si tenesse un incontro in Comune tra l'Amministrazione e i genitori.

“I genitori hanno portato avanti con forza e convinzione proposte plausibili ed alternative alle scelte dell'Amministrazione”, afferma Eligi, “in particolare, è stato chiesto di non far traslocare i bambini e di destinare al Noesis solo le classi di nuova formazione”.

“In un primo momento” informa Eligi, “il Sindaco e l'Assessore Ridolfi sembravano convinti della bontà delle proposte dei genitori, e si sono impegnati a dar subito seguito agli aggiustamenti proposti. Poi, Sindaco e Assessore hanno deciso di riconvocarci per domani (sabato)”.

“Come consigliere comunale sono felice di essere utile in ogni modo, anche facendo da mediatore tra i genitori degli alunni dei due plessi e la Pubblica Amministrazione se necessario", conclude Eligi, “per questo, auspico che l'Amministrazione voglia essere altrettanto vicina alle esigenze dei cittadini, compresi i più piccini, con decisioni di buon senso e, soprattutto, condivise”.

de micheli paola

E’ Paola De Micheli (nella foto), il nuovo commissario straordinario alla ricostruzione. Come sottosegretario all’economia con delega al sisma era in Abruzzo all’inizio dell’anno.

La deputata del Pd, sottosegretario all’economia con delega al sisma, succede a Vasco Errani nel ruolo di commissario straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del centro Italia nel 2016. La nomina dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

LIONS E... DIABETE

Il Lions Club, in occasione ...

MORINO: VERTICE A ROMA

Oggi pomeriggio, a Roma, ...

COMUNITA' MONTANA: ...

La Comunità montana Montagna ...

TAGLIACOZZO CONTRO ...

Il Comune di Tagliacozzo celebra ...

GUIDAVA DROGATO

Nei giorni scorsi, una pattuglia ...

CONFAGRICOLTURA SU ...

"Dal 20 novembre è scattata la ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

MARSICA: NEBBIE

Un peggioramento delle condizioni ...

ABRUZZO: CLIMA INVERNALE

Si prevedono correnti d’aria a soffiare dai ...