Cultura

lucci ilenia

L’italiano della musica, la musica dell’italiano”: questo è il tema della XV Settimana della Lingua Italiana nel mondo, evento posto sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. In questo ambito si è tenuto ad Algeri, dal 18 al 24 ottobre, un evento musicale grandioso, durante il quale il soprano marsicano Ilenia Lucci (nella foto) ed il pianista aquilano Carmine Colangeli, che costituiscono il duo “Il sogno vocale”, il 22 ottobre si sono esibiti in un concerto, dal titolo “Le rêve musical”, organizzato dall’Ambasciata d’Italia e dall’Istituto di Cultura Italiana di Algeri, con la collaborazione dell’Istituto Nazionale Superiore di Musica di Algeri ed il sostegno dell’AIE- Associazione Italiani all’Estero e dell’AAA- Associazione Abruzzese in Algeria.

municipio avezzano

Oggi, mercoledì 28 ottobre, alle 17,30, incontro in comune, nella sala riunioni, con le associazioni cattoliche lavoratori italiane ed il vescovo dei Marsi, Monsignor Pietro Santoro.

Il tema era incentrato su Lavoro, Famiglia, Migrazioni, rispettando le tematiche della lettera pastorale scritta recentemente dal Vescovo. I progetti e i programmi dell'incontro sono stati illustrati dal presidente provinciale ACLI, Sigilfredo Riga. Tra le altre personalità rappresentanti i movimenti di laici cattolici impegnati nel sociale, spiccava quella di Gino Milano, presidente del Centro Servizi Volontariato. Gli argomenti affrontati erano di fervente attualità e, nella sala riunioni, oggi pomeriggio c'erano parecchi residenti e associazioni della Marsica.

pietrosantoro

55 rappresentanti della comunità di Avezzano, insieme ad altri 5000 rom, sinti e camminanti provenienti da tutto il mondo, hanno partecipato all’Udienza straordinaria di Papa Francesco in San Pietro a Roma. A guidarli nel pellegrinaggio il Vescovo Pietro Santoro, accompagnato dal direttore della Caritas diocesana don Ennio Tarola, dal neo parroco di Caruscino don Giuseppe Ganteri, dai seminaristi Emidio Cerasani e Luigi Incerto e dai volontari della Caritas diocesana, impegnata dal 1978 – attraverso il Centro Rom - nella promozione umana e culturale della comunità zingara cittadina.

Sì, perché ai rom e ai sinti appartiene anche un grande patrimonio culturale, come hanno dimostrato le testimonianze e le esibizioni sul palco della Sala Nervi. E, tra esse, anche quella del giovane Filippo Morelli, rom di Avezzano, che si è esibito con il suo gruppo musicale di musica manouche.

(Nella foto: il Vescovo dei Marsi, Monsignor Pietro Santoro.)

cultura

Si chiama "Mangiare le Nuvole" ed è a cura di Lorenzo Canova, organizzata dal Presidente dell'Ordine degli Architetti della Provincia dell'Aquila, Gianlorenzo Conti, da Assunta Gaetani e da Mena Paolone, la mostra dell'Artista Fabio De Santis Scipioni, che in questi giorni espone all'Aquila (a partire dal 26 ottobre fino al 6 novembre). L'evento si tiene in località "Pile", in via Saragat, nella sede dell'Ordine degli Architetti della Provincia. "Mangiare le Nuvole", dove raffinatezza, passione, delicatezza estrema e fulgore antico e nuovo, si fondono... Avezzanese d'origine, Fabio De Santis è contemplato quale artista del nostro secolo (molto amato all'estero), che evidenzia, senza essere prolisso, malinconie e fantasie, lontananze astratte e vicinanze fin troppo concrete del genere umano. Le sue splendide opere ben si collocano nel nuovo ambito (inaugurato nello scorso mese di maggio), che ospita l'Ordine provinciale degli Architetti, struttura – opera che nasce su progetto degli Architetti Assunta Gaetani e Augusto Pace, conosciuti professionisti di indiscussa, sapiente maestria e dall'incomparabile genio, che insieme sanno inneggiare all'originalità, senza tuttavia tradire i cardini fondamentali degli studi classici effettuati. Quindi, una "location" consona alle "divagazioni" di De Santis Scipioni, che si traducono in opere uniche e sorprendenti. "Mangiare le Nuovole" è all'Aquila, fino al 6 novembre... Da non perdere.... Vi aspettiamo.

mazzocca mario 020714 rep 03Valle Peligna: Polo Logistico della Protezione Civile sul monte San Cosimo

La richiesta del comitato “Cittadini della Valle Futura” a Mario Mazzocca

Valle Peligna - La riconversione della base militare di Monte San Cosimo a Polo Logistico della Protezione Civile. E’ la richiesta rinnovata nei giorni scorsi al sottosegretario alla presidenza della Regione, Mario Mazzoca, da parte del “Comitato Cittadini della Valle Futura”. L’istanza fa seguito a quella già avanzata nel 2011 dallo stesso comitato e favorevolmente accolta dalla Regione. Una struttura che potrà essere utile non solo alla Valle Peligna ma anche alle regioni del centro-sud. Il Comitato ha inoltre sottolineato come sia urgente dare una svolta al problema, per andare incontro alle esigenze di un intero territorio, quello della Valle Peligna e per eliminare qualsiasi dubbio nei cittadini sulla possibile presenza di scorie radioattive o altro materiale militare stoccato all’interno della base, situata nelle viscere del monte. Mazzocca ha confermato la disponibilità nel seguire qualsiasi strada possibile, purché si arrivi ad una conclusione positiva della situazione e si realizzi il progetto che i cittadini, grazie al comitato e alle stesse Istituzioni, (Comuni, Provincia e Regione) portano avanti dal 2006.

P.B

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

TAGLIACOZZO SENZA ...

Comune di Tagliacozzo e un nuovo ...

STRADA PROVINCIALE ...

Come segnalato da alcuni ...

IN RICORDO DI MADRE ...

Domenica 21 gennaio, alle 18.30, ...

SCURCOLA: ORIENTAMENTO ...

Venerdì 26 gennaio, dalle 10 ...

LE VIE DEL BAROCCO

"Le vie del barocco in Abruzzo", ...

PREMIO STUDENTESCO A LUCO

Torna, a Luco dei Marsi, ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

TAGLIACOZZO SENZA ...

Comune di Tagliacozzo e un nuovo progetto, ...

IN GITA AL RIFUGIO ...

Domenica 21 gennaio, il CAI e "Noi, la ...