Sport

angolana fotoRENATO CURI ANGOLANA vs PATERNO 1-4

Ultima giornata del campionato di eccellenza Abruzzo. L’Angolana ospita tra le mura amiche, la seconda forza del campionato Paterno. La gara termina quattro reti a una in favore dei marsicani. Il film del match parte al minuto 14’ con una rasoiata di Paris bloccata in due tempi da Palena. Primo tempo che non regala grosse emozioni, ma è il Paterno a trovare il gol del vantaggio. Minuto 34: cattivo disimpegno della retroguardia di casa, ne approfitta Carosone, controllo con il petto e rovesciata mortifera che trafigge Palena. Prova a rispondere l’Angolana al 38’ minuto con un gran lancio di Di Camillo per Lalli che, al volo, impegna Di Girolamo con una conclusione forte ma centrale. Il Paterno, però, trova il gol del raddoppio al 43’ minuto: incomprensione dei giocatori nerazzurri, ne approfitta Paris che con un tocco sotto scavalca Palena. Con il doppio vantaggio ospite termina la prima frazione di gioco. Nella ripresa parte subito forte il Paterno, con un pallonetto di Paris che sfiora il palo alla sinistra dell’estremo di casa. Ancora pericolosi gli aquilani con un tiro a giro, al 65’ minuto, di Catalli ma la palla lambisce la traversa. Al 66’ l’Angolana accorcia le distanze, triangolazione perfetta culminata sui piedi di Lalli che controlla e calcia, facendo passare la palla sotto le gambe di Di Girolamo depositandosi in rete. Galvanizzato dal gol, gli adriatici premono sull’acceleratore. Al 70’ minuto Lalli controlla dal vertice dell’area, calcia ma la palla viene deviata da D’Amico sfiorando il palo. Sui piedi di MIccichè, al 74’, capita il pallone del possibile 3-1 con un passaggio a ritroso di Catalli che libera il numero 17 marsicano, ma calcia alto sopra la traversa. Il tris, però, arriva all’80’ minuto. Incursione in area di Miccichè, passaggio orizzontale per Paris, conclusione a botta sicura palla sulla traversa con carambola finale in rete. C’è anche il tempo per il poker finale, realizzato al 93’ su calcio di rigore da Miccichè. Al Paterno non bastano i tre punti vista la vittoria in esterna della Vastese che conquista la promozione in serie D. L’Angolana rinuncia definitivamente al torneo play off in virtù delle vittorie di Martinsicuro e San Salvo.

TABELLINO

R.C. Angolana: Palena, Ricci, Balzano, Di Camillo, Mottola, Remigio, Lalli, Sichetti (46’ Petre), Cipressi, Galasso (92’ Di Domenico), Farindolini (92’ Kane).

A disposizione: Agresta, Cialini, Cinquino, Vedilei.

All. Paolo Savini

Paterno: Di Girolamo, Iaboni, Amore, Ciurlia (65’ Miccichè), Gabrieli, D’Amico, Cordischi (65’ Santucci), Albertazzi, Carosone (73’ Kras), Catalli, Paris.

A disposizione: Vergari, Di Stefano, Fabriani, Stornelli.

All. Fabio Iodice

Arbitro: Cristiano Ursini (Pescara)

Assistenti: Alessio Miccoli (Lanciano); Massimo Miccoli (Lanciano)

Ammoniti: Catalli (P); Lalli (A); D’Amico (P); Di Girolamo (P); Di Camillo (A);

Reti: 34’ Carosone (P); 43’ + 80’ Paris (P); 66’ Lalli (A); 93’ Miccichè (P)

AZ RUGBY CONQUISTA LA SALVEZZA IN B, VITTORIA DEDICATA A SANTUCCI

L'Avezzano rugby conquista la salvezza matematica e dunque la permanenza nel campionato nazionale di serie B vincendo in casa 8 a 6 contro il Napoli. "È stata la vittoria più importante della stagione - ha commentato il capitano dei gialloneri, Roberto Lanciotti -  e la dedichiamo al nostro allenatore Alberto Santucci". Il coach, infatti, venerdì scorso ha accusato un malore durante uno spettacolo teatrale, ma nonostante questo, oggi, ha assistito da fuori alla vittoria dei suoi ragazzi. " Abbiamo raggiunto il traguardo stagionale nonostante le difficoltà iniziali che ha dovuto affrontare la nostra nuova società - ha specificato Il presidente, Alessandro Seritti - e per questo è stato fondamentale mantenere la categoria". I gialloneri hanno ribaltato lo svantaggio iniziale di 6 punti grazie ad una punizione del capitano e ad una  meta di Giovanni Angelozzi e soprattutto alla grande voglia di vincere malgrado qualche problema in mischia dovuto a varie assenze. " È stata una vittoria voluta dai ragazzi - ha sostenuto l'allenatore Luca Terenzio che insieme a Santucci ha conquistato questo traguardo -, oggi erano tutti preparati e concentrati per la gara ed è stato fondamentale vincere e salvarsi con una giornata d'anticipo  anche per la crescita individuale di tutti gli atleti soprattutto - ha concluso - di quelli più giovani che in questa stagione hanno fatto la differenza

FRANCAVILLA vs RENATO CURI ANGOLANA 1-1

A 180 minuti dalla conclusione del campionato, la Renato Curi Angolana affronta in trasferta il Francavilla di Fabio Montani. Il match termina in parità, 1-1 il finale. Tanti assenti in casa ospite. Appiedati dal giudice sportivo Di Camillo, Galasso e Farindolini mentre Bordoni, per infortunio, ha concluso il proprio campionato. Nel Francavilla, invece, assente solo lo squalificato Bufo. Gara numero 250 per Matteo Milizia, capitano giallorosso, premiato ad inizio partita dall’altro storia capitano francavillese Bruno Nobili. Il primo acuto della gara arriva al 4’ minuto con un colpo di testa di Sardella che esce poco sopra la traversa. Ancora Francavilla pericoloso al 9’ minuto con una conclusione, da distanza ravvicinata, di Barcone ma è provvidenziale Palena a respingere. L’Angolana risponde al 20’ minuto: sviluppi di un corner, stacca di testa Lalli, scavalca Spacca ma Di Giovanni s’immola e di testa salva sulla linea di porta. Al 22’ minuto Di Francia rifila una gomitata a La Selva, a gioco fermo, Stefania Menicucci nn ha esitazione  estrae il cartellino rosso. Francavilla in dieci uomini. Non accade più nulla fino al duplice fischio. Nella ripresa parte forte l’Angolana. Minuto 47: imbucata di La Selva per Lalli, occhi negli occhi con Spacca ma è bravo l’estremo di casa a sventare il pericolo in uscita. Il Francavilla si rende pericoloso al 58’ minuto con un gran tiro di Sardella che sfiora l’incrocio dei pali. Insistono i padroni di casa e un minuto più tardi è D’Alonzo a sfiorare il palo con un rasoterra. I giallorossi trovano il vantaggio al 63’ minuto: Galli, sfruttando un errore in disimpegno di Cinquino, arriva occhi negli occhi con Palena trafiggono l’incolpevole Palena. Il pareggio dell’Angolana arriva al 72’ minuto: Punizione calciata da Lalli, dalle retrovie arriva come un treno La Selva e di piatto sigla il gol dell’1-1. Al 75’ Rega, dal limite dell’area, centra il palo alla destra di Palena. Al 79’’ minuto pareggio anche dei giocatori in campo, secondo cartellino giallo ai danni di La Selva e Angolana in dieci uomini. Sempre pericoloso il Francavilla con Rega all’87’ minuti con un diagonale pericolosissimo deviato magistralmente da Palena. Dopo 4 minuti di recupero il match termina in parità.

TABELLINO

FRANCAVILLA: Spacca, D’Alonzo (70’ Rodia), Spinello, DI Giovanni, Di Lallo, Di Francia, Sardella (70’ Di Sabatino), Milizia, Rega, Galli, Nardone (33’ Oresti).

A disposizione: Parente, Di Vincenzo, Di Giacomo, Di Pentima.

All. Fabio Montani

R.C. ANGOLANA: Palena, Ricci, Balzano (86’ Cialini), Remigio, Mottola, Cinquino, Lalli, Sichetti, Petre (66’ Kane), La Selva, Cipressi (70’ Ruggieri).

A disposizione: Agresta, Carpegna, Vedilei, Corradini.

All. Paolo Savini

Arbitro: Stefania Menicucci (Lanciano)

Assistenti: Andrea Marrollo (Vasto); Manuel Rosso (Sulmona)

Ammoniti: Milizia (F); Sichetti (A); D’Alonzo (F); Galli (F); La Selva (A)

Espulso Di Francia al 22’ minuto; Espulso La Selva al 79’ minuto

Reti: 63’ Galli (F); 72’ La Selva (A)

avezzano calcio

Una sconfitta che pesa quella dell’Avezzano Calcio (1 – 2), in trasferta a Isernia. I biancoverdi, per salvarsi dalla zona play out, hanno ora bisogno di vincere le prossime tre gare, due in casa e una fuori.

I marsicani iniziano la partita subito in attacco e il loro gol arriva dopo appena un minuto, con Lorenzo Di Curzio che manda in rete un bel passaggio di Tariuc Fedor Florin. L’Avezzano, però, non ha neanche il tempo di festeggiare perché i padroni di casa pareggiano subito, segnando su ribattuta del portiere Maicol Di Girolamo, in campo al posto del titolare Eduardo Maria D’Avino.

Prima della fine del primo tempo ancora buone occasioni per l’Avezzano con Michele Bisegna su punizione e Filippo Pollino, ma il raddoppio non arriva. Per l'Eccellenza, come da pronostico, il Paterno batte la Val di Sangro per 3-0 e tiene vive le speranze di un epilogo di campionato a proprio favore a 90 minuti dal termine. Con Vergari in porta e ancora Cordischi esterno dal primo minuto, i nerazzurri, capitanati da Renato Albertazzi, hanno affrontato una Val di Sangro che ha giocato una onestissima partita e per più di mezz’ora ha tenuto testa alla vicecapolista, prima di capitolare su un calcio di rigore concesso dal sig. Verrocchi di Sulmona al 34′ per un fallo di Spinelli su Cordisch

L'Aquila Rugby Club – Lyons Piacenza 18-12 (4-1)

E' stata una battaglia fino all'ultimo minuto al “Beltrametti” di Piacenza, dove L'Aquila Rugby Club ha giocato lottando ma non è riuscita a raggiungere la vittoria contro i Lyons. Finisce 18-12 (4-1) con il punto del bonus difensivo che tiene ancora matematicamente in piedi le speranze di salvezza del XV neroverde. Impresa proibitiva per L'Aquila, che dovrà vincere le ultime due partite conquistando il bonus, sperando che gli stessi Lyons non conquistino neanche un punto.

Partono bene i neroverdi, che dopo sei palloni calciati nella metà campo dei Lyons muovono il tabellino con un piazzato di Alberto Bonifazi. All'8' il giallo comminato all'ex Alessio Cocchiaro per un placcaggio irregolare fa girare il vento per i neroverdi, ma la superiorità numerica dura poco, a causa di un cartellino giallo a Marcello Angelini, per un'infrazione simile alla precedente. In parità numerica i padroni di casa prendono coraggio e in due minuti marcano 10 punti: prima un calcio di Thomas Hill e poi una meta di velocità – complice la disattenta difesa neroverde – realizzata da Leonardo Subacchi e trasformata da Hill mandano in visibilio i tifosi di casa.

Al 26' i Lyons si portano oltre il break, a causa di un fallo in mischia dei neroverdi: Hill centra ancora i pali per il 13-3. I pack si equivalgono ma i padroni di casa sembrano più motivati e determinati a portare a casa il risultato. Sul finale di tempo Bonifazi accorcia al piede per il 13-6.

Nella ripresa gli uomini di Mercier e Cuttitta scendono in campo più aggressivi e volenterosi nell'accorciare il gap, ma un'azione veloce dei Lyons spiazza la difesa neroverde che lascia troppo campo ai bianconeri, e l'altro ex di giornata, Giulio Forte, schiaccia oltre i pali. La seconda meta galvanizza i Lyons, che però si adagiano sul risultato. I cambi – dentro Erbolini e D'Onofrio per Mattoccia e Sirbe – portano freschezza atletica e al 14' ancora un calcio di Bonifazi riduce il divario sul 18-9. Il calciatore neroverde, schierato oggi all'apertura, si ripete al 27' al piede, dopo una bella penetrazione nei ventidue avversari.

Il finale vede L'Aquila, coraggiosa, tutta all'attacco. Tre occasioni buone sui cinque metri, con la maul neroverde che non riesce a concretizzare, complice anche l'aggressività in difesa dei Lyons. Finisce 18-12 nel tripudio del “Beltrametti”.

“I ragazzi hanno lottato, ma la squadra è ancora molto giovane e ha pagato l'inesperienza – afferma dopo la partita il presidente Mauro Zaffiri – siamo consapevoli della classifica e ci stiamo attrezzando per la prossima stagione, ma qui nessuno molla: ce la vogliamo giocare fino alla fine e così faremo”.

Piacenza, stadio “W. Beltrametti” – venerdì 15 aprile 2016

Campionato d’Eccellenza, XVI giornata

SITAV RUGBY LYONS PIACENZA - L’AQUILA RUGBY CLUB 18-12 (13-6)

Marcatori: p.t. 5' cp. Bonifazi (0-3), 19' cp. Hill (3-3), 20' mt. Subacchi tr. Hill (10-3), 29' cp. Hill (13-3), 40' cp. Bonifazi (13-6); st. 6' mt. Forte (18-6), 14' cp. Bonifazi (18-9), 27' cp. Bonifazi (18-12).

Sitav Rugby Lyons Piacenza: Thrower; Bruno, Forte, Hill, Subacchi; Zucconi (79' Bassi), Via; Ward (c), Fornari (70' Ferrari), Cissè; Ortis, Baracchi (74' Cornelli); Fraser, Cocchiaro (74' Daniele), Lombardi.

All. Bertoncini

L'Aquila Rugby Club: Biffi; Angelini, Cortés, Mattoccia (48' Erbolini), Panetti (68' Cialente); Bonifazi, Carnicelli (72' Speranza); Boccardo, Vaschi, Casolari (63' Cialone); Flammini, Sirbe (12' temp. D’Onofrio, 49' def. D'Onofrio); Badalicescu, Marchetto (c) (77' Rettagliata), Breglia (68' Montivero).

All. Mercier 

Arb: Blessano (Treviso)

Calciatori: Hill (Rugby Lyons Piacenza) 3/5; Bonifazi (L’Aquila Rugby) 4/5

Cartellini: 8' giallo Cocchiaro (Lyons), 11' giallo Angelini (L'Aquila), 79' giallo Ortis (Lyons)

Note: campo in buone condizioni, spettatori 2000 ca.

Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons Piacenza 4; L'Aquila Rugby Club 1.

Man of the match: Thrower (Lyons Piacenza)

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

ANCORA SU ESPOSTO PIERO ...

Nei mesi scorsi, abbiamo parlato ...

CAMPUS PREMIATO

Facendo seguito al lavoro ...

SANTOMAGGIO: NESSUNA ...

Nessuna incompatibilità del ...

TELESPAZIO: RINNOVO ...

Ieri si è svolto lo scrutinio ...

CELANO PER LE DONNE

Anche quest’anno, come ogni 25 ...

SPETTACOLO PER AMATRICE

Si terrà giovedì 30 novembre, ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

CULTURA

CELANO PER LE DONNE

Anche quest’anno, come ogni ...

SPETTACOLO PER AMATRICE

Si terrà giovedì 30 ...

MATTINATE FAI D'INVERNO IN ...

Anche tre città abruzzesi ...

RUBRICHE VARIE

MARSICA: NEBBIE

Un peggioramento delle condizioni ...

ABRUZZO: CLIMA INVERNALE

Si prevedono correnti d’aria a soffiare dai ...

SPORT

CAMPIONATO REGIONALE ...

Domani a Fossacesia, la ...

AVEZZANO: VITTORIA FUORI CASA

Vittoria fuori casa per ...