Sport

partita

Il Teramo vorrebbe ripetere la partita di campionato con l’Arezzo. La società abruzzese ha inoltrato il preannuncio di reclamo al Giudice Sportivo per l’errore tecnico del direttore di gara.

L’episodio incriminato si verifica ad inizio ripresa. I giocatori rientrano in campo dagli spogliatoi dove nel frattempo alcuni di loro avevano cambiato gli indumenti tecnici. Nell’Arezzo colpisce subito la presenza di due maglie numero 4. Una è sulle spalle di capitan Gambadori, l’altra è invece indossata da Saverio Madrigali.
Non tutti riescono a cogliere l’errore nella numerazione dettato dal fatto che
Madrigali tra il primo e secondo tempo ha cambiato la maglia utilizzata nella prima frazione indossando per sbaglio il numero 4 anziché il 6.
Solo 
al 60′, in occasione dell’ingresso in campo di Tremolada, l’Arezzo richiama Madrigali approfittando del cambio per rimediare all’errore. Oggi il Teramo è tornato alla carica. La società abruzzese ha dato comunicazione di aver inoltrato il preannuncio di reclamo al Giudice Sportivo. 

l aquila rugby-alessio cocchiaroL'Aquila Rugby Club cede alle Fiamme Oro nell'anticipo della quinta giornata

Una L'Aquila Rugby Club a corrente alternata cede, nell'anticipo televisivo giocato al “Fattori” in diretta Rai, alle Fiamme Oro. Finisce 16-33, con il XV cremisi che conquista il bonus offensivo.

Punteggio sbloccato dopo tre minuti dall'Aquila, che piazza con il mediano di mischia Daniel Faasen. Dopo un calcio di punizione fallito dall'estremo cremisi Maicol Azzolini, le Fiamme Oro iniziano a prendere le misure e segnano due mete in 15 minuti, la prima con Marinaro e la seconda con Duca, dopo aver vinto una touche ai cinque metri.

Gli allenatori neroverdi Mercier e Niculae sostituiscono, dopo venti minuti, Montivero in prima linea con Breglia ma la mischia aquilana soffre la pressione e l'esperienza degli avanti cremisi. Al 25', dopo diverse fasi in attacco, Massaro marca la terza meta per i suoi e porta il risultato sul 6-21.

Ma è proprio nel momento peggiore che L'Aquila inizia a crescere, attaccando e giocando alla mano. Al 32' Faasen riduce lo svantaggio con una punizione, mentre allo scadere, dopo una lunga pressione esercitata nella ventidue avversaria e una meta fantasma annullata, Ezequiel Cortés varca la linea dei pali L'Aquila va sotto il break. Si va negli spogliatoi sul 16-21.

Nel secondo tempo le Fiamme cambiano due uomini (uno per reparto) e vanno in meta dopo due minuti con la prima linea Alessio Ceglie. Gli avanti del XV romano si impongono su quelli aquilani e si succedono ripetute mischie che portano anche al giallo a Nico Breglia. In inferiorità numerica, i neroverdi subiscono l'ultima meta, ancora con Gianmarco Duca, che firma il bis e si prende lo scettro di man of the match. Finisce 16-33, con la delusione del folto pubblico del “Fattori”.

“C'è un cambiamento di atteggiamento a questo credo si veda – dichiara durante il terzo tempo Ludovic Mercier – il problema è che non abbiamo bisogno di giocatori che giocano da soli, perché non si può salvare una squadra da soli, dobbiamo dare sempre tutto per i compagni. Quelli che non vogliono lavorare per la squadra, per quanto mi riguarda, possono anche andare via”.

“Siamo delusi stasera – conclude l'head coach – perché nel primo tempo abbiamo concesso due mete facili e gli avversari hanno giocato sui nostri errori. Il gruppo è giovane e deve crescere”.

L'Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Venerdì 6 novembre 2015

Campionato nazionale d'Eccellenza, V giornata

L'AQUILA RUGBY CLUB – FIAMME ORO 16-33 (16-21)

Marcatori: p.t. 3' cp Faasen (3-0); 10' m. Marinaro tr. Azzolini (3-7); 13' m. Duca tr. Azzolini (3-14); 14' cp Faasen (6-14); 25' m. Massaro tr. Azzolini (6-21); 32' cp Faasen (9-21); 39' m. Cortés tr. Faasen (16-21); s.t. 42' m. Ceglie (16-26); 61' m. Duca tr. Azzolini (16-33).

L'AQUILA RUGBY CLUB: Biffi, Panetti (26' temp. Angelini), Cortés (48' Angelini), Erbolini, Perju, Matzeu (70' Carnicelli), Faasen (63' Speranza), Ceccarelli (79' Rossi), Boccardo (59' Rossi), Gentile (48' Cecchetti), D'Onofrio (48' Flammini), Cialone, Badalicescu (55' Subrizi), Marchetto (79' Montivero), Montivero (22' Breglia).

All.: Mercier.

FIAMME ORO: Azzolini, Sepe (41' Di Massimo), Massaro, Valcastelli, Seno, Halse (70' Della Rossa), Marinaro (71' Calabrese), Duca, Bergamin (20' Favaro), Zitelli, Cazzola (41' Mammana), Sutto, Ceglie (63' Iovenitti), Vicerè (70' Cerqua), Naka (70' Moriconi).

All.: Eugenio.

Arbitro: Bertelli

Cartellini: 59' giallo Breglia (L'Aquila); 76' Mammana (Fiamme Oro).

Man of the match: Gianmarco Duca (Fiamme Oro)

Calciatori: Faasen (L'Aquila) 4/5; Azzolini (Fiamme Oro) 4/6.

Note: terreno in buone condizioni. Spettatori 1500 (quota abbonati 300 ca). Centesima presenza in Eccellenza per Michele Sutto (Fiamme Oro)

Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 0; Fiamme Oro 5.

lanciano tribunale 271213 rep 04

Si chiama “Pronti, sicuri, via!” il progetto sulla sicurezza stradale promosso dall’assessorato all’Urbanistica del Comune di Lanciano e dedicato alla sensibilizzazione dei giovani che si avvicinano alla guida dei motocicli. Domenica 8 novembre, dalle 9.30, il Kartodromo Santa Giulia, a Villa Stanazzo, ospiterà la giornata conclusiva, alla presenza del campione regionale over 40 di Kart, Giovanni Memmo.

"Chiuderemo – ha spiegato l’assessore comunale Pasquale Sasso – un percorso di crescita insieme ai nostri ragazzi e racconteremo i piccoli passi realizzati rispetto al miglioramento della sicurezza sulle nostre strade".

RENATO CURI ANGOLANA vs MARTINSICURO 1-1

Decima giornata del campionato di eccellenza abruzzese. Al “Peruzzi” di Città Sant’Angelo arriva il Martinsicuro di Guido Di Fabio. Termina in parità, uno a uno il finale. La cronaca del match parte al 3’ minuto. Punizione calciata da Dragani, traiettoria velenosissima che si stampa sul palo. Sempre protagonisti i padroni di casa. 8’ sul cronometro. La Selva entra in area di rigore con uno slalom, calcia ma la sfera si stampa sul palo. Angolana assoluta protagonista della prima frazione di gioco. Al 22’ i nerazzurri passano in vantaggio. Cross di La Selva, Dragani puntualissimo in area di rigore, impatta la sfera e trafigge l’estremo ospite, portando in vantaggio i nerazzurri.  Al 28’ Angolana in dieci uomini. Doppia ammonizione per Farindolini, il fiscalissimo Dellasanta della sezione di Trieste ammonisce per la seconda volta il centrocampista nerazzurro. Nonostante l’uomo in meno i padroni di casa continuano a macinare gioco. Al 40’ corner dalla destra di Dragani,  Di Camillo ma, con un colpo di reni, Facibene manda la palla alta sulla traversa. Nella ripresa all 66’ il Martinsicuro pareggia. Cross di Piunti, traiettoria stranissima che scavalca Agresta infilandosi in rete. Angolana che prova a passare nuovamente in vantaggio senza però concretizzare. Martinsicuro galvanizzato dal pareggio prova a passare in vantaggio senza, però, riuscirci. Angolana al settimo risultato utile consecutivo, in sette gare giocate, tre vittorie e quattro pareggi.

TABELLINO

R.C. ANGOLANA: Agresta, Ricci, Carpegna, Di Camillo, Mottola, Celli (61’ Galasso), Balzano (70’ Agnellini), Sichetti, Dragani (68’ De Luca), La Selva, Farindolini.

A disposizione: Angelozzi F., Galasso, Cipressi, Agnellini, Angelozzi L., Remigio, De Luca.

All. Alessandro Tatomir

MARTINSICURO: Facibeni, Lanzano (56’ Di Giorgio), Piunti, Alessandroni, Cucco, Pietropaolo Antonio, Di Giorgio, Kala, Mastrojanni, Picciola (68’ Galli), Fini (85’ Piemontese).

A disposizione: Tranelli, Piemontese, Lattanzii, Pietropaolo Aldo, Vagnoni, Di Giorgio, Galli.

All. Guido Di Fabio

Arbitro: Matteo Dellasanta (Triesti)

Assistenti: Luca Colatriano (Pescara); Umberto Nappi (Pescara)

Ammoniti: Ricci (A), Farindolini (A), Pierpaolo Antonio (M), Di Camillo (A), Cucco (M)

Espulso Farindolini al 28’ minuto per doppia ammonizione

Reti: 22’ Dragani (A); 66’ Piunti (M)

RENATO CURI ANGOLANA vs PATERNO (COPPA ITALIA) 0-0

L’Angolana passa i quarti di finale e approda alle semifinali di Coppa Italia Abruzzo. Forti del 2 a 1 della gara di andata, ai padroni di casa basta lo 0-0 finale. Nerazzurri che gestiscono la gara senza soffrire. Nel Paterno assente solo per squalifica D’Amico mentre Angolana costretta a rinunciare a Di Camillo squalificato, Bordoni e Lalli infortunati. Il match non regala alcuna emozione nella prima frazione di gioco. Nella ripresa è l’Angolana a partire forte. 48’ minuto, sviluppi di un calcio di punizione battuto da Dragani, stacca Galasso che sfiora il palo alla destra di Di Girolamo. Sul colpo di testa, brutto scontro tra il giocatore in casacca nerazzurra e Gabrieli. Ancora Angolana pungente. 55’ sul cronometro cross di Galasso, raccoglie Dragani ma al momento della conclusione, davanti al portiere cicca il pallone. È solo l’Angolana ad avere le palle gol più nitide. 65’ della ripresa, La Selva serve Dragani a tu per tu con l’estremo ospite ma il giocatore con la maglia numero 9 sbaglia completamente mira. Il Paterno si vede solo all’ 86’ Pendenza ci prova dal limite dell’area a sorprendere Angelozzi ma la sfera sfiora il palo. La Renato Curi stacca il biglietto per le semifinali di coppa Italia. Paterno ora concentrato solo sul campionato per cercare di raggiungere la capolista Vastese.

TABELLINO

R.C. ANGOLANA: Angelozzi Ricci, Carpegna, Cipressi, Mottola, Celli (83’ Remigio), Balzano, Galasso (73’ Sichetti), Dragani, La Selva (78’ De Luca), Farindolini.

A disposizione: Agresta, Remigio, Agnellini, Gabriele, Sichetti, Longobardo, De Luca.

All. Alessandro Tatomir

PATERNO: Di Girolamo, Fabriani (73’ Cordischi), Amore, Tuzi, Gabrieli, Iaboni, Stornelli (49’ Pendenza), Ciurlia (57’ Miccichè), Carosone, Catalli, Paris.

A disposizione: Vergari, Cordischi, Liberati, Albertazzi, Pendenza, Salvati, Miccichè.

All. Fabio Iodice

Arbitro: Luca D’Antuono (Pescara)

Assistenti: Andrea Marrollo (Vasto); Stefano Papa (Chieti)

Ammoniti: Stornelli (P); Faridolini (A); Galasso (A);

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

CARSOLI: ATTO ...

Pare che i furti avvenuti nella ...

AGENTI AGGREDITI

Ore di punta piuttosto "calde", ...

BANDA LARGA A MAGLIANO

Ammonta a circa 300.000 ...

IL "SERPIERI" VESTE... ...

Anche quest’anno scolastico sarà ...

INCOMPATIBILITA' ...

Autorità di Governo in azione ...

"PINOCCHIO" AL CASTELLO

Lunedì 21 novembre ad Avezzano, ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

Un’azienda agricola come ...

Un’azienda agricola come ...

L’ Azienda Agricola ...

L’ Azienda Agricola  ...

RUBRICHE VARIE

RACCOLTA ALIMENTARE

A Tagliacozzo, La Delegazione Abruzzo e Molise ...

ORTUCCHIO: SALVATA POIANA

Un esemplare di poiana è stato rinvenuto ieri ...