rubriche varie

piazzatorlonia

E' costato 14.550 euro l'intervento del Comune di Avezzano per la salvaguardia delle lampade ornamentali di Piazza Torlonia, alcune danneggiate altre addirittura divelte, da parte di vandali il libera uscita, nel periodo primavera-estate di quest'anno.

L'intervento non si è soltanto limitato a ridare decoro alla bella piazza cara agli avezzanesi, ma sono state assicurate anche la tutela della sicurezza pubblica e l'incolumità dei cittadini che in tanti frequentano il parco nelle ore serali.

Altre lampade sono state sostituite in Piazza Matteotti, luogo anche questo assai ambito dai vandali; su via Garibaldi e su via Trieste.

Un comportamento incivile da parte di chi non vuole bene alla propria città e ai quartieri storici che caratterizzano Avezzano di notte.

di pangrazio giuseppe rep 09

Programmazione energetica, sostenibilità dei trasporti, miglioramento della qualità dell’aria e riduzione delle emissioni di CO2. E’ il contenuto della risoluzione approvata all’unanimità dal Consiglio regionale, in vista della Conferenza delle “Parti degli Stati Membri della Convenzione Quadro sul cambiamento climatico”, COP 21, che si terrà a Parigi nel dicembre prossimo. La risoluzione è stata promossa dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative regionali e delle Province autonome. “Il cambiamento climatico in atto rappresenta una gravissima minaccia per il Pianeta e per i suoi ecosistemi – spiega il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio (nella foto), primo firmatario della risoluzione –. Il nostro provvedimento politico approvato oggi in Aula persegue l’obiettivo di azzerare l’uso di combustibili fossili, a partire dallo stop agli impianti più inquinanti.

pescara foto aerea 231012 serv 09

Un aiuto concreto dal Comune di Pescara per sostenere la ripresa dei consumi e la fiducia dei consumatori. E' la richiesta che arriva da Confesercenti Pescara con il presidente Fava, che commenta gli ultimi dati Istat che segnalano cifre positive con livelli che non venivano toccati dal 2003.

Ma andando ad analizzare i dati nel dettaglio, l'associazione di categoria sottolinea come ci sia ancora un grosso gap fra i valori della grande distribuzione e piccoli esercizi commerciali.

Proprio per questo, Confesercenti chiede all'amministrazione comunale di interviene concretamente per la realizzazione del Centro Commerciale Naturale.

abruzzo

Sull’allarme tumori dell’Oms su carne rossa e lavorata, interviene il presidente regionale della Cia Di Zio: “In Abruzzo i consumi sono la metà rispetto soglia rischio.

Il presidente regionale abruzzese della Cia, Mauro Di Zio, interviene sul tema della sbandierata cancerogenicità delle carni conservate e delle carni rosse per invitare ad affrontare il tema con il giusto e necessario equilibrio. “A tal proposito – osserva – non si puo’ e non si deve sottovalutare, ad esempio, come l’Italia abbia comportamenti alimentari virtuosi grazie alla dieta mediterranea ed al fatto che da noi i consumi di carne sono la meta’ rispetto alla soglia di rischio. A tutto cio’ va aggiunto, sia chiaro, l’alto livello qualitativo della zootecnia italiana”.

pescara citta

Se l’Anas fosse intervenuta riparando la profonda lesione che si era aperta sul manto stradale dell’asse attrezzato, la condotta fognaria di via Raiale non  si sarebbe sbriciolata. Molto in sintesi è questo il succo della conclusione dei periti incaricati di stilare un resoconto tecnico sulla sorte spettata alla condotta fognaria a due passi dal cementificio di Pescara. Un crollo, inoltre, inevitabile, a giudicare dalle infiltrazioni d’acqua nei muri di sostegno della condotta e dell’asse, infiltrazioni diventate negli anni critiche e pericolose. Era il 6 aprile quando parte della carreggiata dell’asse attrezzato, direzione Pescara, venne giù trascinato dal cedimento della condotta fognaria sottostante: non vi furono morti o feriti solo perchè il crollo si verificò in un giorno di festa ( era Pasqua) e a quell’ora tarda ( erano le 22.30 circa)  non transitavano molti veicoli. Conclusioni quelle del perito incaricato dal Tribunale di Pescara che ora chiamano direttamente in causa l’Anas e il Comune, escludendo invece eventuali responsabilità dell’Aca.

in primo piano

  • Più Recenti
  • Più lette

CAMPO ROM SGOMBERATO

Continua il problema degli ...

VIA CORRADINI CAMBIA

Migliorare la qualità della vita ...

ALBERI IN CITTA': ALTRI ...

Gli arbusti in piazza Torlonia, ...

AVEZZANO: ASSEGNI PER ...

L’amministrazione comunale di ...

"NONNO ASCOLTAMI"

Parte in tutta Italia la nona ...

RESTAURO PALAZZO DEI ...

Martedì 25 settembre alle 11.30 ...

ORANTE BELLANIMA IN ...

Il Coro “Schola Cantorum San ...

ABRUZZO: SCUOLE SICURE

“Ho intenzione di destinare l’1% ...

MUSICA SACRA AD AVEZZANO

Sabato 6 AGOSTO, alle 21,00 ...

ABRUZZO: ARTIGIANATO ...

Sono 1.390 gli occupati ...

TRASPARENZA: indaga ...

Di Germana D'Orazio L'ex ...

CORO "LE COLLANELLE": IL ...

Il cd del coro “Le Collanelle”, ...

CULTURA

"NONNO ASCOLTAMI"

Parte in tutta Italia la ...

RESTAURO PALAZZO DEI ...

Martedì 25 settembre alle ...

"FIABA DAY"

Conferenza Stampa di ...

RUBRICHE VARIE

ESCURSIONE CON ETHNOBRAIN

Sabato 15 settembre sul Monte Marsicano, uno ...

Arte in Giardino 16 ...

Arte in Giardino 16 settembre 2019 Avezzano ...

SPORT

PESCARA CALCIO: AL VIA GLI ...

I biancazzurri riprendono ...

L'ANGIZIA BATTE IL TOSSICIA

L’Angizia Luco parte bene ...