elezioni 2017

L'associazione politica IdeAbruzzo, presieduta a livello regionale da Donato Marcotullio e presente su Tortoreto come IdeAbruzzo per Tortoreto in una nota dichiara quanto segue:
Siamo presenti dal 2012 su Tortoreto con IdeAbruzzo, prima come cittadini e poi come associazione abbiamo fondato il movimento sul territorio con Edoardo Bianchi Carnevale presidente locale attualmente candidato nella lista di Domenico Di Matteo e Pierino Zilli vice pesidente. IdeAbruzzo, dichiara Marcotullio, ha subito accettato di accompagnare l'amico Domenico Di Matteo in questa avventura,rafforzata dal fatto di aver trovato una  lista giovane formata da persone competenti provenienti da diverse categorie lavorative: professionisti,artigiani,imprenditori etc. Il deputato e presidente di Abruzzo Civico, l'onorevole Giulio Sottanelli, assieme al candidato sindaco Domenico Di Matteo, ha costruito una squadra motivata e in grado di guidare Tortoreto verso la rinascita, permettendole di recuperare il ruolo da protagonista sulla costa che le spetta. Con Di Matteo c'è stata subito sintonia, dichiara Marcotullio, un percorso iniziato da tempo e basato sulla condivisione del programma, che vede come protagonisti Tortoreto e i Tortoretani con assoluta trasparenza senza alcun tipo di imposizioni o paletti dall'alto sulla scelta dei candidati. Con Domenico Di Matteo si andranno ad affrontare e risolvere quesiti importanti come polo scolastico, impianti sportivi, sicurezza e interventi contro il dissesto. Tortoreto con Di Matteo sindaco non sarà più terra di conquista, ma avrà il ruolo che le spetta.

GLI APPUNTAMENTI, PERTANTO, SONO I SEGUENTI:


Ore 16: confronto con i candidati sindaco promosso da Legambiente
(Palazzo Fibbioni, sala Rivera)

Ore 18: confronto con i candidati sindaco organizzato dall'associazione
civica Jemo Nnanzi (Piazzale Sandro Pertini 1, Pile- nei pressi del
ristorante Scannapapera)

In occasione delle imminenti elezioni comunali, il  vicepresidente della Camera dei Deputati, Luigi Di Maio, sarà ad Avezzano a supporto del candidato sindaco del M5S Francesco Eligi. L’evento si terrà lunedì 5 giugno, alle ore 18:00, presso la Sala Don Orione in via Corradini 31. I cittadini tutti sono invitati a partecipare.

Inoltre, si ricorda che, domenica 4 giugno, Francesco Eligi e i candidati consiglieri del M5S incontreranno i cittadini alle ore 18:30, presso Piazza Risorgimento ad Avezzano.

                                                                                            Movimento 5 Stelle Avezzano

COMUNICATO STAMPA
 
Eligi, M5S su vetrine elettorali: ad Avezzano solo il M5S rispetta le regole
 
“Lo sprazzo di legalità dell'ex assessore di Di Pangrazio, ora candidato Sindaco per conto suo, arriva a scoppio ritardato”, afferma Francesco Eligi, candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle, “il divieto di esporre le facce dei candidati sulle vetrine delle sedi elettorali era noto ben prima dell'inizio ufficiale della campagna elettorale”.
“La circolare del Prefetto che ribadiva il divieto porta la data del 5 maggio”, continua Eligi, “ma solo ieri il candidato De Angelis, saltato da uno schieramento all'altro, annunciava a mezzo stampa ciò che andava fatto tempestivamente già l'11 maggio. Alla luce di questo sussulto di legalità viene da chiedersi i motivi del ritardo nel rispetto delle regole”.
“Siamo stati gli unici a togliere la faccia del candidato Sindaco dalla vetrina della nostra sede elettorale”, aggiunge il candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle, “perché crediamo che la conoscenza e il rispetto della Legge siano la garanzia per una amministrazione trasparente ed efficiente della Città. Abbiamo un'ampia documentazione fotografica delle facce dei candidati che campeggiano illegalmente in ogni angolo di Avezzano e ci dispiace constatare che nessuno dei candidati a Sindaco abbia applicato il dovuto rispetto delle norme. Neanche quelli che, parlando di legalità, dicono di voler dare un nuovo corso alla politica cittadina”.
“Coerenza, credibilità e preparazione non si improvvisano in campagna elettorale”, sottolinea Francesco Eligi, “e se siamo diventati la prima forza politica del Paese, lo dobbiamo anche alla serietà che abbiamo ampiamente dimostrato ad ogni livello istituzionale. I cittadini sanno bene che facciamo Politica in Città da 5 anni e nelle scorse tornate elettorali ci hanno accordato un  consenso che può essere la base per cambiare la storia di Avezzano. Il vero cambiamento sta nel rispetto di tutte le regole. Sempre e in ogni situazione. Per questo, il simbolo del Movimento 5 Stelle sulla scheda elettorale dell'11 giugno rappresenta l'unica e vera alternativa alla vecchia politica avezzanese di ogni colore”.
Il candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle conclude parlando di programma: "Le nostre proposte concrete e fattibili per costruire una nuova Avezzano le illustreremo ai cittadini domani, domenica 28 maggio, alle ore 18:30, in piazza Risorgimento".
 
 
 

COMUNICATO STAMPA

L’IMMONDIZIA DI SPOLTORE

Ci si lamenta perché a Spoltore le tariffe che si pagano sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti sono troppo alte e, quindi, proviamo ad interrogarci sul perché.

Una fondamentale risposta la si può trovare proprio nella presentazione della lista “Avanti Spoltore”, di ispirazione PSI, in appoggio del candidato Sindaco Di Lorito.

Che centrano i rifiuti? Ecco spiegato: il segretario regionale del PSI è Giorgio D’Ambrosio, il quale grazie all’appoggio a Di Lorito, nonostante sia stato condannato dal tribunale di Pescara a due anni e otto mesi di reclusione per aver abusato del denaro pubblico, e per tale ragione sospeso dall’impiego dal Comune di Pescara e interdetto dal ruolo di consigliere comunale a Pianella dal Prefetto, continua ad occupare l’ambita poltrona di Presidente del CDA di Ecologica s.r.l. società controllata al 51% dalla pubblica Ambiente S.p.A., che gestisce la raccolta rifiuti nel Comune di Spoltore.

D’Ambrosio, che per la legge Severino non può ricoprire incarichi che hanno a che fare con la P.A., continua con il beneplacito dell’ingenuo Di Lorito, a fare il presidente del cda, lautamente retribuito, di una società a capitale maggioritario pubblico e, in cambio, allestisce una lista che appoggia chi gli paga le fatture.

Ora, Di Lorito può non provare imbarazzo a presenziare con i bambini alla giornata della legalità la mattina, e presentarsi sottobraccio a D’Ambrosio la sera, e questo è un problema della sua coscienza e, eventualmente, di chi dovrà rilevare eventuali risvolti giudiziari in queste vicende, ma i cittadini di Spoltore, quando si recano a pagare le salate bollette comunali della raccolta dei rifiuti, sappiano che per buona parte stanno pagando lo stipendio a D’Ambrosio e alimentano questo perverso circuito di interessi politici e clientelari che soffoca da venti anni lo sviluppo e la libertà di questa Città e, per tali ragioni, a Spoltore la tariffa sui rifiuti non potrà mai scendere a meno che ogni cittadino non faccia il suo dovere e, finalmente, contribuisca a ripulire la Città.