Cronaca

roseto 

A cinque mesi dalla chiusura è stato riaperto il pontile a Roseto, dopo la messa in sicurezza.

Da anni il pontile sulla riviera presentava evidenti segni di usura e deterioramento: ferri arrugginiti che fuoriuscivano dal parapetto e cancelletti rotti. Per questa ragione l’amministrazione comunale nello scorso mese di marzo ne decise la chiusura. In questi mesi il pontile è stato messo in sicurezza. A seguito degli interventi sono state effettuate le verifiche di tecnici specializzati e ieri mattina, martedì 8 agosto, è avvenuta la riapertura.

roseto 

A cinque mesi dalla chiusura è stato riaperto il pontile a Roseto, dopo la messa in sicurezza.

Da anni il pontile sulla riviera presentava evidenti segni di usura e deterioramento: ferri arrugginiti che fuoriuscivano dal parapetto e cancelletti rotti. Per questa ragione l’amministrazione comunale nello scorso mese di marzo ne decise la chiusura. In questi mesi il pontile è stato messo in sicurezza. A seguito degli interventi sono state effettuate le verifiche di tecnici specializzati e ieri mattina, martedì 8 agosto, è avvenuta la riapertura.

teramo municipio

Otto anni senza stadio per tre ultrà del Teramo, cinque anni per altri due. E' il pesante conto dei Daspo, i divieti di avvicinamento agli impianti sportivi, emessi dal questore di Teramo nei confronti di sei tifosi biancorossi che lo scorso 28 maggio, al termine della partita dei playout Teramo-Lumezzane, che sancì la salvezza del Teramo in Lega Pro, si erano resi responsabili di gravi atti di violenza nei confronti degli stewards a presidio delle uscite della curva. Dopo l'identificazione da parte degli agenti della Digos, diretta dal vice questore aggiunto Luca Benedetti, i 6 ultrà (M.F. di anni 37, M.G. di anni 35, V.D. di anni 39, C.M. di anni 47, M.G. di anni 52, M.A. di anni 22) sono stati puniti dal questore con il pesante provvedimento.

carta identita elettronica

Entra a pieno regime in Italia il progetto della nuova Carta d’Identità Elettronica, nato per incrementare i livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione attraverso la centralizzazione del processo di produzione, personalizzazione e stampa della CIE e per adeguare agli standard internazionali di sicurezza, anticlonazione e anticontraffazione in materia di documenti elettronici.

Anche a Pescara saranno attive dal 1° settembre prossimo le postazioni per il rilascio della nuova carta d’identità elettronica attive a Pescara anche negli Uffici anagrafici decentrati. Gli sportelli operativi sono quelli delle circoscrizioni del Colli, di piazza Grue e di Piazza Italia.

avezzano comune 160712 rep 02

E' stato presentato, con una conferenza stampa, il progetto "Abruzzo Include", che sembrerebbe, nelle intenzioni del sindaco di Avezzano (nella foto), atto a destinare la somma di 150 mila euro tolti, a suo dire, al proprio staff, per un anno, al mondo del lavoro. Come abbiamo detto nei giorni scorsi (e, probabilmente, il primo cittadino è molto impegnato nelle sue aziende e gli basta solo tagliare i nastri) ad oggi non è proponibile nessun confronto con la precedente amministrazione, considerato che Di Pangrazio aveva, sempre nello stesso periodo, speso di meno. Inoltre, il sindaco (i cui conti non sappiamo chi li fa), ha dimenticato che, dal 1° agosto scorso, è ritornato in forze al comune di Avezzano, in qualità di dirigente, anche il dr. Claudio Paciotti (costo annuale di circa 100 mila Euro). E solo questo supererebbe di gran lunga i tre funzionari, con delega dirigenziale, nell'amministrazione scorsa, con costo più o meno sui 45 mila Euro. Quindi, in realtà, De Angelis, spenderebbe il doppio rispetto a Di Pangrazio. Inoltre, molti cittadini vorrebbero chiarezza per sapere come mai il giornalista Pierluigi Palladini, invii comunicati del comune con la propria e mail e come venga retribuito. Oppure, l'onnipresente aquilano Piero Carducci, a che titolo frequenti le stanze del comune, utilizzando computers ed avendo accesso a dati sensibili, riservati solo al personale, considerato che lo stesso e Palladini ad oggi non risulterebbero interni allo staff del sindaco!