Politica

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso mercoledì 18 maggio:

- ore 8:30 a CHIETI, nell’I.I.S. Umberto Pomilio in via Colonnetta n. 124, iniziativa "Il Presidente torna a scuola": terzo appuntamento presso l'Istituto Superiore "Umberto Pomilio" di Chieti;

- ore 10:30 a CHIETI, nella Parrocchia S. Francesco Caracciolo in piazzale Tricalle n. 5, esequie funebri della sig.ra Clelia Martino, mamma del dr. Alessandro Di Camillo;

- ore 11:30 a L’AQUILA, nel Centro Universitario sportivo Centi Colella, tour 2016 "Le Regioni del cuore", organizzato da Coldiretti;

- ore 14:00 a ROMA, nella sala verde al III Piano di Palazzo Chigi, riunione della Cabina di regia per la programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2014 - 2020;

- ore 17:00 a ROMA, nella delegazione della Regione Abruzzo in via Piave n. 8, incontro di lavoro sul progetto SS 652 "Fondo Valle Sangro". Sono stati invitati: il Direttore della Direzione Progettazione e Realizzazione Lavori ANAS Stefano Liani, il Direttore della Direzione Operation e Coordinamento territoriale ANAS Ugo Dibennardo, il Capo Compartimento ANAS Abruzzo Antonio Marasco, i consiglieri regionali Camillo D'Alessandro, Luciano Monticelli, Pierpaolo Pietrucci, il Presidente e Vice Presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo e Antonio Tamburrino, il Direttore Generale Cristina Gerardis, il Direttore regionale M. A. Picardi, il Dirigente regionale Domenico Longhi, i referenti del Comitato CCR-VIA Francesco Paolo Pinchera, Francesco Chiavaroli e Tommaso Di Biase;

- ore 18:00 a ROMA, nella delegazione della Regione Abruzzo in via Piave n. 8, incontro per definire il procedimento di riclassificazione della rete viaria in Abruzzo. Sono stati invitati: il Direttore Direzione Operation e Coordinamento territoriale ANAS Ugo Dibennardo, il Capo Compartimento ANAS Abruzzo Antonio Marasco, i Presidenti della Provincia di L'Aquila Antonio De Crescentiis, della Provincia di Chieti Mario Pupillo, della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e della Provincia di Teramo Renzo Di Sabatino.

febbo sospiriMASTERPLAN, FEBBO E SOSPIRI: UN DOCUMENTO NON CONDIVISO CHE NON PREVEDE IMPORTANTI OPERE STRATEGICHE. QUANDO È PER QUANTO SARA’ FINANZIATO?

L’AQUILA 17/05/2016 – “Preso atto della sottoscrizione del Masterplan, restano evidenti riserve a vario titolo che vanno puntualizzate: in primis Renzi, e lo ha detto lui, ha iniziato la sua campagna elettorale sul referendum costituzionale confermativo di ottobre e quale migliore “vetrina” in Abruzzo, ma nello stesso giorno anche Molise e Puglia (un tour da far concorrenza al Giro d’Italia)  se non la sottoscrizione del Masterplan? Ricordo a me stesso che il Presidente D'Alfonso ci aveva detto annunciato la sottoscrizione mesi fa e che l’Abruzzo sarebbe stata la prima regione a sottoscrivere il Masterplan, così non è stato ma ben venga comunque; le criticità più rilevanti però riguardano un documento che non è stato anticipato e discusso con i portatori d’interesse (organizzazioni datoriali e sindacali, amministrazioni locali, associazioni ecc.) se non dopo le tre (e ribadisco tre) Delibere di Giunta, cioè a progettualità già definita e sopratutto in nessuna sede istituzionale regionale, peraltro passaggi obbligatori in termini di Statuto (anche se questo per il Presidente questo potrebbe essere solo un “dettaglio”)”. E’ quanto dichiarano  il presidente della Commissione di Vigilanza, Mauro Febbo e il Capogruppo di Forza Italia, Lorenzo Sospiri.

“Come già indicato in una interpellanza – sottolineano Febbo e Sospiri - il Masterplan presenta numerosi interventi di impatto sui territori anche vincolati senza che a oggi siano state fatte Valutazioni per cui nutriamo grandissimi dubbi sulla fattibilità e sulla realizzabilità degli interventi; tra l’latro mancano opere strategiche per il territorio, sopratutto tese all’occupazione e questo aspetto non siamo solo noi a evidenziarlo; come il nostro  Presidente sa bene, e tutti coloro che hanno cognizione di Amministrazione (la A maiuscola è voluta) un conto è la sottoscrizione (sicuramente importante) un conto è la FINANZIABILITA’ (cioè quando saranno finanziate dal CIPE? E sopratutto quale sarà l’importo?). Per ora ci sono solo i 138 milioni di euro della programmazione  2007 2013 (con iter completo!!!) della precedente amministrazione. Che si potevano spendere sin dal 1 gennaio 2015 sul dissesto idrogeologico dove invece purtroppo abbiamo assistito ad una serie di sfilate, strette di mano, lettere ai sindaci ma in realtà le frane sono tutte lì ancora e pronte a colpire nuovamente”.

“Proprio per quanto riguarda la precedente amministrazione – riprendono i due Consiglieri regionali di Forza Italia - il presidente D’Alfonso ha postato sul suo profilo Facebook la Delibera n.45 approvata dalla Giunta Chiodi nel febbraio 2010. Con la sua solita velenosa ironia il governatore scrive: ‘Adesso si prenda atto delle differenze “tra ieri e oggi” e ci si lasci lavorare in tranquillità, senza esposti perditempo e costosi, senza lettere anonime e soprattutto senza ululati di disperazione’. Ebbene se D’Alfonso avesse letto attentamente il documento, invece di tentare di confezionare un altro inutile spot elettorale, avrebbe capito che le differenze tra chi governava ieri e chi governa oggi sono enormi e avrebbe scoperto che il “suo” Masterplan e la nostra Delibera sono due documenti totalmente diversi e impossibili da confrontare. Il nostro provvedimento era rivolto allo sviluppo economico (industria ed occupazione) e solo strumentalmente alla rigenerazione di territori sottoutilizzati (aree industriali ed artigianali) e ICT, non riguardava interventi invasivi in aree ZPS, SIC o aree protette e quindi non era necessaria nessuna Vinca, era stato ampiamente concertato nel Tavolo dello sviluppo (dove c'era finanche l'ex capogruppo  del PD Camillo D'Alessandro) e infine era stato approvato nelle sue linee essenziali dal Consiglio regionale. Se lo vuol proprio fare un confronto basta leggere quello approvato che verrà anch’esso sottoscritto oggi dalla Regione Puglia per dimostrare che i nostri rilievi e le nostre osservazioni sono precise, puntuali e si basano su elementi tecnico-amministrativi". 

“Il Masterplan firmato oggi  - evidenziano Febbo e Sospiri - invece non fa riferimento a nessuna norma se non al fantomatico "patto  per il sud" (sic !!!),  è stato approvato della Giunta per ben TRE volte senza nessun riferimento alle competenze statutarie del Consiglio; inoltre prevede interventi invasivi in aree ZPS, SIC e aree protette senza la Vinca in contrasto con l’art. 5 DPR 357/97. Si tratta in sostanza di due documenti all’opposto per contenuto, analisi e proposte: il nostro è articolato motivato e condiviso. Il loro non ha nessuna analisi o valutazione ma è un elenco della spesa sostenuto da una marcata azione clientelare sui territori o imprese amiche. Oggi assistiamo alla parata  festosa e gioiosa dei Governi Regionale e Nazionale per una firma che non impegna e non fornisce date e cifre reali, mentre i fondi Europei della nuova programmazione 2014-2020, unici reali e certi, sono totalmente sottoutilizzati , se non del tutto inutilizzati, con il drammatico risultato che tutti i dati del primo trimestre 2016 dimostrano che l'Abruzzo ha tra le peggiori performance rispetto alle tendenze già negative del nostro Paese”. 

l aquila piazza duomo anime-sante 291112 rep 06LIRIS SUL CALL CENTER: IL PD E' IL 'BECCHINO', EVITI TEATRINI!

Gli esponenti del PD, come becchini, di vertenza in vertenza, presenziano e “accompagnano” le morti delle aziende. Il Call Center “Globe Network”, che rischia di chiudere battenti mettendo sulla strada quasi 240 famiglie, è solo l'ultimo fallimento, in ordine di tempo, che siamo chiamati a registrare: ricordo l'entusiasmo di 7 anni fa, quando Gianni Letta (mai così rimpianto!) portò questa attività a L'Aquila, circondato per l'occasione dai maggiorenti del centrosinistra aquilano, che, come tarantolati, sgomitavano nel tentativo di apparire in primo piano in occasione delle foto del taglio del nastro. Oggi assistiamo alle imbarazzanti dichiarazioni degli stessi esponenti del PD locale, regionale e nazionale che esternano solidarietà e preoccupazione: uno spettacolo indecoroso!

brucchi

Teramo: la conferenza dei capigruppo comunali ha fissato per il prossimo 14 giugno la data del consiglio comunale per la discussione e l'approvazione del bilancio. Non è escluso che questo importante consiglio possa essere seguito da chiunque vorrà, online. Come richiesto infatti dal sindaco Brucchi (nella foto), sono in fase di conclusione le procedure amministrative e tecniche per l'attivazione delle riprese consiliari da trasmettere via Internet.

abruzzo regione logo

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso lunedì 16 maggio:

- ore 10:30 a ROMA, a palazzo Montecitorio, visita culturale degli studenti delle classi 5^A e 5^B della scuola primaria "Luigi Illuminati" di Pescara;

- ore 11:30 a ROMA, nella delegazione della Regione Abruzzo in via Piave n. 8, incontro di lavoro per discutere del progetto di messa in sicurezza delle autostrade A24 e A25 . Parteciperanno l'assessore alle Infrastrutture e all'Ambiente della Regione Lazio Fabio Refrigeri, i consiglieri regionali Camillo D'Alessandro, Luciano Monticelli, Pierpaolo Pietrucci, l'amministratore delegato di Strada dei Parchi S.p.A. Cesare Ramadori, i direttori regionali Emidio Primavera e Maria Antonietta Picardi, il dirigente regionale Vittorio Di Biase;

- ore 12:30 a ROMA, nella delegazione della Regione Abruzzo in via Piave n. 8, incontro di lavoro per discutere dei rapporti tra la Regione Abruzzo e la Regione Lazio sulla reciproca fornitura del servizio idrico. Parteciperanno l'assessore alle Infrastrutture e agli Enti Locali della Regione Lazio Fabio Refrigeri, i referenti della Direzione Area Risorse Idriche e S.I.I. della Regione Lazio, il Direttore del Dipartimento Opere Pubbliche della Regione Abruzzo, il Dirigente Servizio Gestione e Qualità delle Acque della Regione Abruzzo, i referenti dell'ATO Aquilano e dell'ATO Marsicano, il Presidente della Società Gran Sasso Acqua e il Presidente della Società C.A.M.;

- ore 14:00 a ROMA, nel Dipartimento di Protezione Civile in via Ulpiano n. 11, riunione di lavoro convocata dal Capo Dipartimento Protezione Civile Ing. Fabrizio Curcio relativa al "Sito inquinato di interesse nazionale di Bussi sul Tirino". Sono stati invitati il Presidente della Regione Abruzzo e il Ministero dell'Ambiente;

- ore 17:30 a ROMA, nella delegazione della Regione Abruzzo in via Piave n. 8, incontro con Alessandro Pica, amministratore delegato di Agi - Agenzia Giornalistica Italia;

- ore 19:00 a ROMA, nella sala dei Cesari dell’Hotel Rome Cavalieri, ricevimento organizzato dall'ambasciatore d'Israele Naor Gilon in occasione del 68mo anniversario dell'indipendenza dello Stato d'Israele.