Cultura

esposizione parigi

Incontro culturale a Chieti per ricordare l’interprete del realismo romantico

L’iniziativa del 10 dicembre rientra nel ciclo “30 minuti d'Arte e Cultura”

04/12/2015

Chieti - Originale interprete del realismo romantico e del verismo illusorio, uno dei più importanti artisti nell’ambito della scultura italiana e abruzzese tra la seconda metà dell’800 e i primi del ‘900. L’artista teatino Costantino Barbella, legato sin dagli anni della formazione al gruppo degli abruzzesi, Tosti, Michetti, D’Annunzio, seppe imporsi al di fuori del panorama regionale, partecipando alle più importanti manifestazioni e mostre collettive italiane e internazionali, come L’Esposizione Universale di Parigi del 1879, l’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Napoli del ’77, IV Esposizione di Belle Arti di Torino, Salone di Belle Arti della “Società degli artisti francesi” del 1880, L’Internazionale di Anversa del 1884 che lo confermò come uno dei più apprezzati artisti italiani all’estero. In occasione dei 90 anni dalla morte dello scultore abruzzese, coniuge della gentildonna sulmonese Antonietta Corvi, il Centro Regionale dei Beni Culturali della Regione, organizza un incontro culturale, giovedì 10 dicembre alle ore 16.30, presso il Museo Barbella di Chieti. "La scultura in Abruzzo al tempo di Barbella” e “Il Vero e il Bello nella scultura" i temi dell’iniziativa. Tra i relatori, gli storici dell'arte Francesco Tentarelli ed Enrichetta Santilli che affronteranno  i temi della scultura in Abruzzo fra fine '800 e inizi del '900, della figura e dell'opera dell'artista in tale contesto. L'iniziativa rientra nell'ambito del ciclo di conversazioni "30 minuti d'Arte e Cultura".

P.B.

libricuori

All'Aquila, "Alla Scoperta del Lupo", dal 5 all'8 dicembre, nel parco, con guide esperte;

a Carrufo, frazione del comune di Villa Santa Lucia, inaugurazione del presepe artistico il 6 dicembre;

a Villardente, mercatino di Natale l'8 dicembre;

a Pescara mostra "Reclame", di Marco Lodola, dal 6 al 31 dicembre;

a Torre è Passeri, rassegna "Sabato in Concerto Jazz", sabato 5 dicembre.

avezzano

Sabato 5 dicembre, dalle 10, a Paterno Vecchio, frazione di Avezzano, verrà inaugurato il monumento alle vittime del Terremoto del 1915, realizzato su iniziativa del Comitato Paternese del Centenario del Terremoto, di cui è presidente il prof. Mario Di Berardino.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l'Istituzione del Centenario del Terremoto della Marsica e con il patrocinio del Comune di Avezzano. Il lavoro preliminare della realizzazione del monumento è stato realizzato dal Liceo Artistico di Avezzano.

Alla cerimonia di inaugurazione interverranno le Autorità civili e religiose.

santa barbara

Oggi, 4 dicembre, Festa di Santa Barbara (nella foto), patrona dei Vigili del Fuoco.

Ad Avezzano, i vigili del fuoco hanno onorato la loro santa protettrice dalle 8,00 e, alle 9,30 del mattino, il Vescovo di Avezzano, Monsignor Pietro Santoro, ha benedetto la sede dei Pompieri, alla presenza del sacerdote della parrocchia dello Spirito Santo, Don Antonio Salone, del Presidente del Consiglio Regionale, Giuseppe Di Pangrazio, di autorità civili e militari. A condividere i festeggiamenti, con gli amati vigili del fuoco di Avezzano, parecchi concittadini.

ovindoli

Show d’inverno sugli sci dell’entusiasmo. Al Centro Congressi PalaMagnola del Comune di Ovindoli, il giorno 5 dicembre, alle ore 12.00, si terrà la conferenza stampa di presentazione della seconda acrobatica edizione di ‘Ovindoli Mountain Festival’, il primo Festival abruzzese interamente dedicato alla montagna e alla sua anima più poliedrica e divertente. Il tutto si svolgerà nella meravigliosa cornice naturale del Parco regionale Sirente-Velino.