san benedetto dei marsi municipio 240311 rep 01

C'è un testimone anonimo in merito al caso della morte di Collinzio D’Orazio, che sapeva già prima del ritrovamento del corpo dove gli inquirenti avrebbero dovuto concentrare le loro ricerche. Si tratta di un giovane del posto che in una lettera anonima sostiene di aver visto proprio quella notte, mentre era appartato con la sua ragazza, un’Audi grigia dirigersi verso il fiume Giovenco.

Sarebbe stata proprio la lettera anonima a guidare gli inquirenti sul luogo dove è stato trovato il 51enne di San Benedetto, scomparso il primo febbraio e ritrovato senza vita nel fiume 23 giorni dopo.