di primio umberto 120613 rep 01

Nuovo allarme in zona Santa Maria a Chieti dove, dopo lo sgombero del palazzo di via Don Minzoni, a destare preoccupazione è l’edificio della vicina via De Laurentiis. Il sindaco Di Primio (sopra), annuncia che sono in corso controlli e la situazione dovrà essere monitorata per sei mesi prima di decidere se dovrà essere sgomberato.

Dopo lo sgombero e l’ordine di demolizione del condominio Trinchese, in via Don Minzoni, composto da 27 appartamenti su 9 piani per 30 metri di altezza, è scattato l’allarme anche nella vicina via De Laurentiis. Sarebbero già 70 le famiglie costrette a lasciare la propria abitazione e questa sera, 11 settembre, dalle 19 alle 20,30, il problema sarà al centro di un'assemblea pubblica.