finanza 01 controllo territorio 2m39s rep 01

INCHIESTA ASL PESCARA: PERQUISITO UFFICIO DI FEBBO, SEQUESTRATO IL CELLULARE DI SOSPIRI

– La guardia di finanza e la squadra mobile bussano alle porte della politica nell'ambito dell'inchiesta sugli affari dell'imprenditore
della sanità Vincenzo Marinelli.
E questa mattina hanno perquisito l'abitazione del consigliere regionale Mauro Febbo e sequestrato il telefonino del presidente del
consiglio regionale Lorenzo Sospiri, entrambi rappresentanti di Forza Italia, in esecuzione del decreto emesso dal sostituto
procuratore Andrea Di Giovanni che coordina l'intera inchiesta.
Le ipotesi di accusa sono di corruzione (Febbo) e associazione per delinquere e concorso in corruzione (Sospiri).
Sia l'ex assessore che l'attuale presidente del consiglio regionale sono nell'elenco dei quindici indagati insieme a un altro politico,
l'ex assessore alla Sanità Silvio Paolucci (Pd), nei cui confronti però non risulta vi sia alcun decreto (è stato smentito dallo stesso
interessato).
In particolare, nel decreto di perquisizione che interessa Febbo si fa riferimento a un episodio che risale all'8 maggio 2020.
Quando, secondo le successive informative della Finanza, l'ex assessore e consigliere di maggioranza avrebbe ricevuto contanti in
cambio dell'impegno di far bandire la gara per l'esecuzione del project financing del nuovo polo oncologico dell'ospedale di Chieti.
I finanzieri sono quindi andati alla ricerca della documentazione e del materiale (pc, tablet, appunti, registri) relativo ai rapporti
tra lo stesso Febbo e Marinelli.
Per quanto riguarda Sospiri invece,viene fatto riferimento al 2019 quando, dalle indagini della squadra mobile sarebbe emerso il
"totale asservimento" del presidente del Consiglio regionale agli interessi privati di Vincenzo Marinelli e delle società a lui
ricondicibili.
La Procura infatti,sospetta che Sospiri avrebbe preso l'impegno di affidare incarichi dirigenziali in ambito sanitario e regionale a
persone di fiducia di Marinelli in cambio di assunzioni e finanziamenti elettorali.