Politica

avezzano comune 160712 rep 02

CAPIGRUPPO DI MAGGIORANZA AL COMUNE DI AVEZZANO: “ORA COMPATTI E PIÙ FORTI”

“Finalmente anche in Consiglio Comunale abbiamo assistito alla selezione naturale che attendevamo da tempo – questo il commento dei capigruppo di maggioranza, a seguito della conferenza stampa tenuta oggi da Partecipazione Popolare – siamo tutti più contenti, la maggioranza potrà continuare a lavorare compatta per la città e la minoranza che, dopo qualche balletto, è tornata al suo posto, speriamo sia intenzionata a mettere in campo una sana e costruttiva opposizione, senza sfinire e annoiare la città con “fantapolemiche”, strumentali alla prossima tornata elettorale. Anche la maggioranza, da anni aspetta il loro “contributo di idee e operatività” e forse, chissà, questa sarà la volta buona. Gli ottimi risultati raggiunti in questi anni dall’Amministrazione Di Pangrazio sono visibili, senza timore di smentita e continueremo a portare a termine altre importanti opere che vedremo concludersi nei prossimi mesi.

Anzi, approfittiamo per invitare i consiglieri di minoranza all’inaugurazione del sistema di videosorveglianza, in occasione della Festa della Polizia Locale il prossimo 20 gennaio – proseguono – così,  visto che anche loro sono in cerca del cambiamento per Avezzano, potranno assistere a come evolve la città, anche in questa circostanza”.

 

abruzzo regione logo

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso per venerdì 15 gennaio:

- ore 11:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, Conferenza stampa per illustrare nel dettaglio gli obiettivi del Patto per la connettività dell'Adriatico. Parteciperanno: Luciano D'Alfonso, Presidente Regione Abruzzo, Sandro Gozi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli Affari Europei e coordinatore Nazionale della Cabina di Regia sulla Strategia della Macroregione Adriatico Ionica; Nikola Dobroslavic, presidente della Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica e presidente della Contea di Dubrovnik; Aldrin Dalipi, vicepresidente Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica e presidente della Regione di Tirana e l'europarlamentare Massimo Paolucci;

- ore 12:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, Riunione dell’Ufficio di Presidenza dell’Euroregione Adriatico-Ionica. Partecipano: Luciano D’Alfonso, Presidente della Regione Abruzzo e Vice Presidente Vicario dell’Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica; Nikola Dobroslavic, Presidente della Contea di Dubrovnik e Presidente dell’Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica; Aldrin Dalipi, Presidente della Regione di Tirana e Vice Presidente dell’Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica; Francesco Cocco, Segretario dell’Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatico-Ionica e coordinatore del progetto IPA ADRIGOV; Ana Buličić Krespi, Contea di Spalato e Dalmazia - Assistenza linguistica e tecnica;

- ore 16:00 a PESCARA, nella sala Flaiano dell’Aurum, Convegno sul tema "Connettere l'Adriatico. Le reti ten-t: dal progetto politico all'attuazione. Intervengono: Francesco Cocco,On. Ivan Jakovcic, Nikola Dobroslavic, Aldrin Dalipi, Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza Stato Regioni; Dr.ssa Maria Margherita Migliaccio Direttore Generale per lo sviluppo del territorio - Ministero Infrastrutture; Ing. Maurizio Gentile, Amministratore Delegato RFI ; On. Massimo Paolucci; On. Michela Giuffrida; On. Andrea Cozzolino; Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche; Paolo Di Laura Frattura, Presidente della Regione Molise; Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia. Conclusioni del Presidente Luciano D’Alfonso e del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sandro Gozi. Modera Silvano Barone Caporedattore TG3 Abruzzo.

 

borrelli

Giulio Borrelli (nella foto), ex direttore del Tg1 e protagonista del civismo abruzzese, annuncia che l’esperienza di Abruzzo Civico, così come conosciuta finora, e’ finita. Insieme ai consiglieri eletti, Gerosolimo e Olivieri, darà vita -come già annunciato- a un nuovo movimento civico regionale, autonomo, che vede già l’adesione di altri soggetti. I civici abruzzesi, che fanno parte della coalizione di centrosinistra alla Regione, si liberano -in sostanza- di Scelta Civica, una delle componenti dell’ex Abruzzo Civico, e puntano a nuovi traguardi.

Borrelli lascia l’attuale direttivo e non parteciperà, domani, a una riunione convocata da Sottanelli, deputato di Scelta Civica.

Balducci: “Su Penne Sospiri fa solo propaganda”

Le parole del consigliere regionale Lorenzo Sospiri sulla nomina di Rocco D’Alfonso nell’Ufficio di Presidenza della Regione sono il frutto della solita propaganda politica e denotano, altresì, una scarsissima conoscenza del ruolo e delle funzioni dell’Ospedale di Penne nel riordino della rete ospedaliera proposto dal governo regionale. Innanzitutto occorre dire che la classificazione del nosocomio pennese come presidio di area particolarmente disagiata, contenuta nel progetto della Regione, è l’unica che consente all’Ospedale S. Massimo di sopravvivere in deroga agli standard fissati dal decreto Lorenzin. In secondo luogo, va ribadito che in base a tale classificazione il Pronto Soccorso pennese non solo non chiuderà, ma rimarrà attivo h24, servendo in tal modo gli utenti dell’intera area vestina. Questo è il risultato dell’azione concertata della Regione e di tutti i Comuni vestini, che hanno optato per la soluzione del presidio di area disagiata in virtù delle caratteristiche geografiche e orografiche di quel territorio e delle condizioni assai precarie della viabilità.

Infine, il Sindaco di Penne continuerà a rivendicare le esigenze e gli interessi del suo territorio anche nel suo nuovo ruolo aggiuntivo, che non penalizzerà minimamente la sua attività istituzionale e amministrativa e non lo allontanerà in alcun modo dai bisogni della popolazione del suo Comune. Né del resto lo hanno allontanato gli impegni nel Consiglio delle Autonomie locali, nel quale riveste la carica di Presidente. Ciò è dimostrato dall’inserimento nel Masterplan di 7 milioni di euro aggiuntivi per la viabilità e l’impegno assunto dalla Giunta regionale, su sollecitazione del sindaco D’Alfonso, per reperire ulteriori risorse contro il dissesto idrogeologico nell’area vestina. D’altro canto, siamo a 270 comunicati dei consiglieri di Forza Italia solo nel 2015:  un vero profluvio di parole in assenza di proposte e di fatti.

Alberto Balducci, vicecapogruppo del PD in Consiglio regionale

pescara citta 200812 rep 08
Comune di Pescara: inaccettabili tagli all'assistenza domiciliare
Sospesa assistenza domiciliare a 60 malati, ridotta a 90
 
Non possiamo che esprimere la massima indignazione per i tagli che colpiscono a Pescara l'assistenza domiciliare integrata.
Si tratta di tagli immorali e inaccettabili perchè colpiscono chi più soffre e ha bisogno.
Da quel che mi risulta il servizio di assistenza domiciliare è stato sospeso totalmente per 60 malati e per altri 90 c'è stata una consistente riduzione di orario.
Parliamo di persone non autosufficienti, malati di alzheimer e parkinson, tetraplegici. 
Insomma parliamo di un tipo di assistenza che si è sempre detto che andrebbe potenziata e invece viene tagliata.
Una situazione che colpisce anche lavoratori e lavoratrici delle cooperative che ormai son condannati a orari settimanali ridotti da cui è impossibile ricavare una retribuzione decente.
 
Quella del PD a livello nazionale, regionale e locale è ormai una politica neoliberista di destra ed è francamente grottesco qualsiasi scarica barile perchè a tutti i livelli c'è un governo targato PD.
 
Tutto si può tagliare in un Comune meno la spesa destinata a questo genere di prestazioni. Il paradosso è che durante l'amministrazione di centrodestra protestando al fianco dei sindacati avevamo sempre scongiurato tagli al sociale.
Ci voleva una giunta PD per procedere in questa direzione irresponsabile.
 
Credo che sia fondamentale nell'azione amministrativa avere ben presenti le priorità.
 
Maurizio Acerbo, ex-consigliere Comunale Rifondazione Comunista