Cronaca

parco sirente velino

Il Parco regionale Sirente Velino è un "inutile baraccone", che "non porta nessun vantaggio al territorio ma solo vincoli", che rendono impossibile "vivere in terre di frontiera e a rischio spopolamento".

Questa la posizione agguerrita e unanime dei sindaci del territorio.

Anzi, molti di essi il Parco lo vorrebbero addirittura chiudere, e stanno ottenendo intanto la riduzione del territorio del parco di un buon 20 per cento, nel versante della Valle Subequana e dell’Aterno. La riperimertazione è stata la contropartita concordata a febbraio con l’assessore regionale ai Parchi, Donato Di Matteo.

chieti città 010613 rep 04

Per l'effettuazione di operazioni di trasloco in Via Arniense, a Chieti, il comandante della polizia locale ordina l'istituzione del divieto di sosta con rimozione, nell'area da occupare, per mercoledì 14 dicembre, dalle 8,00 alle 18,00. E' prescritta, anche, la recinzione del raggio d'azione dell'eventuale montacarichi, di qualsiasi tipo esso sia, a salvaguardia della pubblica incolumità.

celano castello rep 09

«L’antenna Wind non verrà installata». Un no definitivo del comune di Celano a conclusione di una riunione che si è svolta nella sede della società di telefonia a Roma. In quella sede le parti hanno raggiunto un accordo col quale la Wind si è impegnata a rinunciare al giudizio promosso dinanzi al Tar dell’Aquila contro il provvedimento di diniego dell’autorizzazione per la realizzazione dell’impianto di telecomunicazioni, e, di fatto, a rinunciare all’installazione dell’antenna in località Campitelli (via Euclide).

gianni paris

In tanti e commossi per salutare Gianni Paris (nella foto), grande giornalista sportivo avezzanese, morto a 67 anni, dopo una malattia. Sabato mattina, la cattedrale di Avezzano, dove si sono tenute le esequie, alla presenza soprattutto della moglie, Ornella Gentile e dei figli Domenico e Simona, era stracolma. Appassionato di sport, soprattutto di pugilato e calcio, ha collaborato per molti anni con Telesirio. Fondatore anche della Marsica Boxe nel 1988, Paris resta indimenticabile per il mondo del pugilato e dello sport in generale, come ciò che era, e cioè un sostegno, una pietra miliare, un esempio da seguire per tutti i giornalisti e gli speaker che credono nella loro professione.

collarmele monumenti e pale 110413 rep 07

La comunità di Collarmele saluta il maresciallo capo dei carabinieri, Marco Marchese, per quindici anni comandante della stazione dei carabinieri.

Marchese tra qualche giorno prenderà servizio al nucleo comando della compagnia carabinieri di Tagliacozzo. Prima di Collarmele ha prestato servizio a Luco, Celano e poi Ovindoli.

Questa mattina il maresciallo è stato salutato con una cerimonia ufficiale nella sala consiliare del Comune, alla presenza del sindaco Tonino Mostacci e tutta l’amministrazione comunale, nonché del comandante della compagnia di Avezzano, il capitano Enrico Valeri. Lunedì 12 entrerà in servizio a Collarmele, l’attuale vice comandante della stazione di Rocca di Mezzo, il maresciallo ordinario Antonia Di Genova, originaria di San Benedetto dei Marsi