Cronaca

referendum no 

 

Risultato definitivo del Referendum: in Abruzzo il NO chiude oltre il 64%, oltre cinque punti in più della media nazionale

E’ stata più marcata in Abruzzo, rispetto al dato nazionale, l’affermazione del NO al referendum costituzionale. I dati ufficiali a conclusione dello spoglio fermano il SI il 35,61% dei voti, e proiettano il NO al 64,39%, un divario in linea con tutta l’area delle regioni del centro-sud in cui l’affermazione del No è stata più netta.

Su scala regionale la punta del NO più elevata si è registrata ad Avezzano, dove si sfiora il 70%. L’affluenza definitiva alle urne è stata del 68,71%, di tre decimali più alta di quella complessiva nazionale. Significativa l'affermazione dei NO all'Aquila, considerata un feudo del PD e dove nel 2017 ci saranno le elezioni amministrative.

defibrillatore

Campli, installati due defibrillatori nel centro storico e a Sant’Onofrio. Due defibrillatori sono stati installati questa mattina in Piazza Vittorio Emanuele a Campli e in piazza Madonna delle Vittorie a Sant’Onofrio.

L’iniziativa voluta dall’amministrazione comunale di Campli – che ha dato il via libera all’acquisto dei defibrillatori con determina del 19 novembre 2016 – è il primo passo per fare del Comune Farnese un territorio 100% cardioprotetto. L’obiettivo è garantire prevenzione, sicurezza e salute dei cittadini, a partire dai due principali centri del territorio comunale”.

teramonotte

Manifestazione di protesta, domani a Teramo, dei lavoratori dell’Hatria, la storica azienda produttrice di sanitari in ceramica che impiega quasi 200 dipendenti.

Una manifestazione che si svolgerà a partire dalle 15 davanti alla sede della Provincia, in concomitanza con il tavolo istituzionale chiesto dagli stessi sindacati e convocato per cercare di fugare le preoccupazioni su un possibile disimpegno da parte della proprietà.

pescara aurum

Prosegue il percorso per la creazione di una cittadella universitaria a Pescara, nell’area in cui si trova l’ateneo, zona Sud della città. Stamani è stato sottoscritto da Comune e università d’Annunzio un protocollo d’intesa.

Un accordo per consolidare i rapporti di interazione reciproca e collaborazione, con l’obiettivo di trasformare Pescara in città della cultura e della conoscenza. Il progetto prevede, nel lungo periodo, la riqualificazione dell’intera area, fino ad arrivare alla pedonalizzazione di un tratto di viale Pindaro, cuore della futura cittadella. Presenti alla sottoscrizione il sindaco, Marco Alessandrini, il rettore Carmine Di Ilio, l’assessore al Governo del Territorio e Politiche Urbane, Stefano Civitarese Matteucci, e il consigliere comunale Emilio Longhi.

ospedale

Sta avendo luogo una verifica su quanto accaduto al reparto di Neurochirurgia di Avezzano chiuso questa estate provvisoriamente e mai riaperto. E’ quanto sta facendo il ministero della Salute. Ad affermarlo è stato il ministro Beatrice Lorenzin, alla luce di un provvedimento adottato questa estate dal primario dell’unità operativa dell’Aquila, Renato Galzio, avallato dalla Asl e che ha portato dietro di sé polemiche e contestazioni nella Marsica.

Il ministro lo ha annunciato nel corso della visita istituzionale all’ospedale di Avezzano e lo scopo è verificare se la decisione possa comportare un rischio per i cittadini e i pazienti marsicani. Sono numerosi, in casi urgenti, i trasferimenti all’Aquila a causa dell’assenza del reparto. “La direzione”, ha spiegato la Lorenzin, “sta seguendo con attenzione la realizzazione delle reti per accertare che ci sia una garanzia di assistenza per tutti i pazienti marsicani”.