Cronaca

manoppello 

Sospetto caso di meningite all’asilo di Ripacorbaria di Manoppello, profilassi per bambini, genitori e insegnanti.

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha attivato le procedure per la gestione di un caso di sospetta meningite ancora in fase di accertamento, ipotizzata in un bambino ricoverato nella Clinica pediatrica di Chieti. Il test rapido per la diagnosi delle meningiti contagiose ha dato esito negativo. Dalla ASL fanno sapere che si è al momento in attesa dei risultati dell’esame colturale che richiede alcuni giorni di tempo.

scuola3

Già da ieri, dopo le prime scosse, a Penne era stata decisa la chiusura delle scuole per due giorni: stop dunque anche venerdì 28 ottobre. Stamani a Teramo il sindaco Brucchi ha prorogato la chiusura fino al prossimo 2 novembre delle scuole di ogni ordine e grado nel territorio cittadino, al termine di un vertice con il prefetto e il presidente della Provincia. Chiuse il 28 e 29 anche le scuole del comune di Montorio al Vomano.

Per quanto riguarda l’Università di Teramo riaprono domani le sedi ma l’attività didattica è sospesa in tutte le sedi dell’Ateneo (inclusa la sede di Avezzano) per i giorni di venerdì 28 ottobre e lunedì 31 ottobre, mentre restano aperti gli Uffici amministrativi e la Segreteria studenti. L’attività didattica riprenderà regolarmente mercoledì 2 novembre. L’Ospedale veterinario di Piano d’Accio resterà aperto anche nella notte di giovedì 27 ottobre per consentire agli studenti che ne avessero necessità di ricevere ospitalità.

pescaraponte

A Pescara per la pesca arriva un finanziamento da un milione per il FLAGS (Gruppi di Azione Locale nel Settore della Pesca). Nella graduatoria al progetto del Comune punteggio massimo

Le attività si svolgeranno da gennaio 2017 a dicembre 2020. Lo ha reso noto l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi, nel ringraziare il gruppo “che ha lavorato in pieno agosto per onorare i termini e arrivare a un traguardo che la precedente Amministrazione aveva mancato con i Gal del 2012/2013 che non furono ammessi alle risorse. Una squadra composta da dirigenti e addetti comunali, dalle associazioni che hanno aderito alla società consortile, in particolar modo la marineria per il settore della pesca e le associazioni di categoria”.

protezione civile

Terremoto: in allerta la Protezione Civile abruzzese. Evacuata un’abitazione nel comune di Valle Castellana.

La Sala Operativa Regionale, dopo le prime scosse telluriche, ha preso contatto con tutti i sindaci dei comuni confinanti con le Marche e ha inviato sul posto squadre di volontari per un primo sopralluogo visivo e per l’ascolto delle esigenze manifestate dalle popolazioni. Sempre nella nottata, sono stati presi contatti con Enel, Ferrovie dello Stato ed Ente Gestore Dighe per un primo esame dei danni.

d alfonso luciano 230214 rep 07

Oggetto: la nuova cultura del lavoro in azienda voluta da ARAP

Dopo la recente presentazione del Bilancio - con la quale i vertici aziendali hanno illustrato al Governatore Luciano D’Alfonso i numeri per la ripartenza economica – l’ARAP ha portato a termine anche una prima fase di Formazione del Personale.

Il nuovo percorso voluto dall’Azienda Regionale per le Attività Produttive, parte anche da una capillare opera di reimpostazione della cultura aziendale. Per tutto il mese scorso di settembre e le prime settimane di ottobre, si sono svolte presso la nuova Sede ARAP di Cepagatti (PE), i corsi di “management” tenuti da Federmanager e intitolati “Progetto cultura d’Azienda”. Sono stati invitati tutti i dipendenti, provenienti oltre che dalla Sede centrale anche dai presidi territoriali dislocati a L’Aquila, Sulmona, Avezzano, Teramo, Casoli e Vasto.

Per gli ideatori di questo format pensato con la dirigenza ARAP “è necessario ripartire proprio dalla cultura aziendale ma con un progetto specifico, in grado di fornire a tutte le persone ARAP il senso della necessaria direzione da intraprendere, attraverso idee chiare e condivise sulla Vision, la Mission e soprattutto sui Valori della nuova Azienda”. Dopo i 6 incontri terminati con la sessione di ‘Problem solving’ (6 moduli da 4 ore l’uno), sono previste altre 2 sessioni dilazionate nel corso dei prossimi mesi. Questo per far sì che i lavoratori possano confrontarsi con i formatori di Federmanager - Claudio Bonasia ed Emanuela Speranza - sul grado di applicazione delle tecniche apprese e della rinnovata visione aziendale.

I corsi sono stati infatti pensati nell’ottica del processo di cambiamento verificatosi nel passaggio dagli ex Consorzi Industriali all’Azienda unica, una fusione che ha spesso fatto emergere la necessità di un momento di integrazione e confronto sulle metodologie di lavoro.                                                                                     

                                                                                                                             

                                                                                                                         Ufficio Stampa