Politica

francavilla

FRANCAVILLA: DI RENZO LASCIA PD E

ANNUNCIA LA CANDIDATURA A SINDACO

Francavilla al Mare – L'Avvocato Stefano Di Renzo annuncia le sue dimissioni dal direttivo regionale del Partito Democratico e dal gruppo consigliare di Francavilla al Mare e accetta la sfida a concorrere come candidato Sindaco per le prossime elezioni cittadine. Di Renzo è appoggiato da associazioni e gruppi politici locali che, insieme a lui, in questi anni hanno lavorato per salvaguardare il bene della città e che, per questo, hanno fortemente voluto la sua candidatura a primo cittadino.

«Per amore verso la mia città ho deciso di accettare la candidatura a Sindaco offertami da associazioni e gruppi politici del centro sinistra locale insieme ai quali, negli ultimi anni, ho condotto battaglie di portata storica per la nostra collettività. Siamo convinti che se Antonio Luciani proseguisse ad amministrare, Francavilla sarebbe destinata a subire nuovi  e irrimediabili disastri. Questo non lo possiamo consentire.

Francavilla chiede maggiore sicurezza per i cittadini, una vera lotta alla prostituzione, un mare pulito tutto l'anno, tasse più eque, il rilancio dell'economia attraverso il turismo e il commercio, una maggiore attenzione nei confronti delle classi più deboli e finalmente la tutela inflessibile del proprio patrimonio, storico e culturale. In questi anni di opposizione  ho dimostrato cosa voglia dire essere coerenti con le proprie idee e con il mandato conferito dagli elettori. Con la stessa logica mi sono dimesso dal direttivo regionale del partito, che a Francavilla ho contribuito a fondare, e dal gruppo consigliare. Ho voluto dare l'ennesima dimostrazione di serietà e rispetto delle regole. Non posso più riconoscermi in un partito che viola il proprio statuto negando le primarie, divide l'elettorato e si piega misteriosamente all'avversario che si è combattuto fino a pochi giorni prima. Sono stanco di questo modo di far politica; voglio proseguire a lavorare per il bene di Francavilla con coerenza e coraggio, convinto di avere la competenza e la credibilità per riportare la città ai fasti che essa merita. Ho dovuto scegliere tra il partito e la mia città e ho scelto Francavilla».

Sabato 19 marzo alle ore 17.30 nella sala ovale di Palazzo Sirena il candidato sindaco Stefano Di Renzo incontrerà i cittadini di Francavilla, insieme all'Onorevole Valentina Vezzali, campionessa olimpionica, e ai gruppi che lo sostengono per raccontare la città come è e come vogliono che diventi. Bella. Dinamica. Libera da compromessi.

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso sabato 12 marzo:

- ore 9:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con i Segretari regionali CGIL, CISL, UIL, UGL al fine di definire il "Patto per lo sviluppo" della Regione Abruzzo. Parteciperanno C. Gerardis, T. Di Rino, E. Primavera e E. D'Aristotile; 

- ore 11:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro per discutere del progetto RADAR - Rete abruzzese per il “Dopodinoi” e per l'autonomia. Parteciperanno la dr.ssa Di Meco e il dr. Muraglia;

- ore 12:30 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro di lavoro avente ad oggetto "Trattativa Ryanair -Società Abruzzese Gestione Aeroporto SAGA Spa”. Sono stati invitati: Nicola Mattoscio, Luciano D’Amico, Camillo D'Alessandro, Maurizio Di Nicola, Luciano Monticelli, Alberto Balducci, Antonio Di Marco, Marco Alessandrini, Antonello Ricci, Enzo Del Vecchio, Cristina Gerardis, Luca Ciarlini, M. Antonietta Picardi, Emilio Schirato, Antonella Allegrino, Stefano Menozzi, Rosaria Ciancaione, Elena Sico, Stefania Valeri, Carlo Massacesi, Giovanni Marchese;

- ore 15:30 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio.

Questi i principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso venerdì 11 marzo:

- ore 8:15 a PESCARA, nello studio del notaio Maria Pantalone Balice in Via Chieti n. 5, sottoscrizione dell’atto aggiuntivo al contratto di appalto relativo all'intervento di mitigazione del rischio idrogeologico denominato “Sistemazione versanti del centro storico in Roccacasale - Comune di Roccacasale(AQ)”;

- ore 10:30 a TERAMO, nell’Auditorio comunale “San Carlo” in via Melchiorre Delfico n. 30, convegno “L’impresa interroga la giustizia” organizzato da Confindustria Abruzzo. Previsti i saluti del Sindaco di Teramo M. Brucchi e del Presidente della Regione Abruzzo L. D'Alfonso. Introduce il Presidente di Confindustria Abruzzo A. Ballone. Intervengono: il Vicepresidente CSM G. Legnini, il Sottosegretario alla Giustizia F. Chiavaroli, il Presidente della Sezione Specializzata in materia di Impresa del Tribunale di Milano M. Tavassi, il Procuratore della Repubblica P. Mennini, il Direttore di Confindustria M. Panucci. Modera il Direttore de “Il Centro” Mauro Tedeschini;

- ore 15:30 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con i Direttori di Pediatria delle ASL abruzzesi per iniziative volte alla umanizzazione dei reparti di Pediatria - Partecipano: Dr. Alberto Verrotti, Prof. Francesco Chiarelli, Dr. Giuliano Lombardi, Dr. Franco Di Lollo;

- ore 16:30 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con avv. Giuseppe Amicarelli e dr.ssa Angelora Di Risio;

- ore 17:15 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con Ing. Marco Trotta Direttore Trasporto Regionale Abruzzo Trenitalia;

- ore 18:00 a PESCARA, in viale Bovio n. 425, incontro con senatrice Stefania Pezzopane.

pannella marco 200213 rep 07

GARANTE DETENUTI: RITA BERNARDINI IN CAPIGRUPPO

(ACRA) – L’Aquila 10 marzo - Il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, ha convocato la Conferenza dei Capigruppo per martedì 15 alle ore 10. Al primo punto dell’ordine del giorno l’incontro con Rita Bernardini per la nomina del Garante dei Detenuti. I lavori proseguiranno per stabilire l’ordine del giorno della seduta consiliare prevista per il 22 marzo. (m.f.)

terremoto laquila 060409 10

LIRIS: I SINDACI SONO EROI, VITTIME DI RENZI E PD!

Da più di due mesi il Cratere Sismico è tenuto ostaggio del Governo Renzi e della colpevole inerzia del Partito Democratico: il Coordinatore dell'Ufficio Speciale della Ricostruzione del Cratere Paolo Esposito non ha potere di firma. Questa situazione, a causa del blocco dei flussi finanziari nei confronti dei Comuni, sta comportando la morte per asfissia del territorio. Le autorizzazioni per la ricostruzione pubblica e privata sono bloccate, i cantieri non partono, i pagamenti delle ditte non vengono effettuati; siamo, di fatto, al collasso! Il Partito Democratico nelle sue declinazioni locale, provinciale e regionale è complice del Governo Nazionale: le aree interne sono fortemente penalizzate da questo Governo Regionale, quelle del Cratere lo sono in misura maggiore. Non c'è alcuna attenzione, né alcuna forma di pressione nei confronti di un Governo Nazionale che continua a vivere i problemi della Ricostruzione del Cratere come un peso del quale vorrebbe volentieri fare a meno. Sono al fianco dei Sindaci del Cratere e delle popolazioni che rappresentano: i Sindaci sono degli eroi che con estrema pazienza tollerano con atteggiamento fin troppo civile una situazione non più sostenibile. Spero che l'educazione ed il rispetto istituzionale delle amministrazioni del Cratere non vengano confusi con mancanza di tenacia e determinazione: per evitare questo rischio invito tutti i Sindaci del Cratere a rimanere uniti nel rappresentare le proprie esigenze e a prendere in considerazione tutte le forme di pressione perché si sblocchi la situazione di stallo che sta umiliando e mortificando la dignità della popolazione del territorio. 

    Dott. Guido Quintino Liris

Capogruppo Forza Italia Comune L'Aquila