Politica

 

seggio elettorale

Al via la chiusura della campagna elettorale di Angelosante, grande festa ad Avezzano al Fragile Social Club. Tutti gli appuntamenti

Avezzano. Mancano ormai poche ore alla chiusura di questa lunga campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del 10 febbraio. Continuano però gli incontri pubblici con i cittadini di Simone Angelosante, candidato consigliere alla Regione Abruzzo in quota Lega. 

Nel pomeriggio di oggi, a partire dalle 19, il marsicano Angelosante incontrerà i cittadini di Luco dei Marsi, nel Bar "Art Cafè" in viale duca degli Abruzzi. 

Inizieranno domani i comizi di chiusura: il sindaco di Ovindoli, alle 17, sarà a Gioia dei Marsi, alle 18.00 A Celano nella centralissima piazza IV novembre mentre la sera, a partire dalle 21, incontrerà i cittadini ad Ovindoli, nella Sala Multimediale del paese, per ribadire i punti della sua campagna elettorale. 

La campagna elettorale si concluderà poi con una grande festa ad Avezzano, alle 23, nella splendida cornice del "Fragile Social Club".

"Migliaia di mani strette, migliaia di sguardi incrociati mettendoci la faccia, decine e decine di comizi", dichiara soddisfatto il candidato marsicano Angelosante, "l’onda lunga del consenso palpabile. La gente è con noi. Giusto chiudere con i giovani, il nostro futuro, questa campagna elettorale. Vi aspetto per caricarci ancor di più fino alla vittoria".

Un evento dedicato ai giovani quindi e al loro futuro, da sempre centrali nel programma del primo cittadino marsicano. 

 
CHIUSURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE M5S AL PALA DEAN MARTIN, UN’AGORA’ IN STILE 5 STELLE CON SARA MARCOZZI, LUIGI DI MAIO, GIANLUIGI PARAGONE, GIANLUCA VACCA E PAOLA TAVERNA

Sarà il Pala Dean Martin di Montesilvano la cornice della serata di chiusura della campagna elettorale per il M5S. Sara Marcozzi dalle ore 18,30 fino alle 22 dell’8 febbraio concluderà questo straordinario viaggio per le regionali in Abruzzo insieme a Luigi Di Maio, Gianluigi Paragone, Paola Taverna, Gianluca Vacca e tanti parlamentari e consiglieri regionali e comunali provenienti da tutta Italia. Una vera e propria festa che riconferma nel M5S la forza di una politica nuova e giovane che mette al centro la condivisione, la comunità e soprattutto la forza delle idee e dei contenuti. Nell’area del Pala Dean Martin gazebo informativi sulle attività svolte dal M5S, sul programma, sulle iniziative future. E poi buon cibo abruzzese, musica e tanto divertimento. Sarà possibile parlare con deputati e consiglieri comunali per informarsi su cosa accade realmente nei palazzi istituzionali. L’ingresso è libero e aperto a tutti i cittadini.
angelosante simone 051212 rep 02

angelosante simone 251113 rep 04

Angelosante risponde agli attacchi del centrodestra: la mia trasparenza è nota a tutti, sarà un boomerang per i mandanti occulti

Ovindoli. La “polemica” che riguarda il centrodestra marsicano, pubblicata dalla testata online Abruzzoweb sul “rigonfiamento del curriculum” del candidato in quota Lega alle prossime elezioni regionali, Simone Angelosante, lascia il tempo che trova. Infatti a dare conferma del “ruolo di direttore sanitario” ricoperto presso la clinica “L’Immacolata” di Celano dal marsicano Angelosante sino al 2016 - anno in cui ha optato per svolgere le funzioni pubbliche di sindaco di Ovindoli essendo risultato il primo eletto- è l'attuale direttore sanitario, Giovanni Iacutone.

“Angelosante è allo stato sia responsabile dell’area medica”, precisa l’attuale direttore sanitario Iacutone, “sia del servizio di reumatologia della struttura, fiore all’occhiello del centro marsicano”.

La critica nei confronti del candidato leghista riguarderebbe anche un suo profilo LinkedIn, in cui comparirebbe ancora questa qualifica. “Riguardo questo attacco”, risponde Angelosante, “va detto che LinkedIn non lo uso più da molto tempo, mentre su Facebook è chiaramente specificato il mio ruolo”.

“Mi fa sorridere il tentativo di arrampicarsi sugli specchi di chi allude il contrario”, precisa il candidato in quota Lega Angelosante, “guarda caso proprio nel giorno in cui un’altra testata giornalistica locale, a seguito di un sondaggio, mi indica come ‘il primo’ tra i candidati marsicani a poter sedere nell’assise regionale”.

“Evidentemente il consenso tra i cittadini”, conclude il primo cittadino di Ovindoli, “preoccupa i miei competitor al punto di attaccarmi su un curriculum noto a tutti. Mi dispiace ma il loro intento si rivelerà un vero boomerang. Posso dire però che sono orgoglioso del mio lavoro svolto come direttore sanitario che ha portato la clinica Di Celano ad essere un’eccellenza regionale”.

marsilio marco 301118

Giovedì 7 febbraio, alle 17, nella sala del Consiglio comunale della Città di Pescara, in piazza Italia, alla presenza del candidato alla presidenza della regione, per il centrodestra, senatore Marco Marsilio (sopra), si terrà la conferenza stampa di coalizione di centrodestra, a chiusura della campagna elettorale per le elezioni regionali del prossimo 10 febbraio.

regione emiciclo

Domenica 10 febbraio si vota per le Regionali, in Abruzzo, in anticipo rispetto alla scadenza, conseguentemente all'elezione di Luciano D'Alfonso, ex governatore, a senatore.

Gli ultimi giorni della campagna elettorale, vuoi per la stanchezza, si delineano come il periodo più problematico per tutti i candidati alla regione Abruzzo. Nella provincia dell'Aquila, la Marsica, da sempre, supera, in termini numerici, la presenza di consiglieri nell'assemblea regionale. Ma L'Aquila, nei confronti della Marsica, che rappresenta il 20% delle risorse regionali, e nei riguardi del sulmontino, ha fagocitato di fatto risorse e reparti, in tutti i settori della pubblica amministrazione (vedi sanità, tribunali e direzioni regionali), ingolfando e praticamente rendendo inattivi i propri uffici, anche in considerazione del suo scarso bacino di utenza, carente nei servizi e nella viabilità. Diversi candidati consiglieri dell'Aquila, in particolare del centrodestra, legittimamente, chiedono preferenze nella Marsica, per sé e per la propria lista (ma spesso dietro varie promesse che non possono probabilmente mantenere). Alcune associazioni marsicane e sulmontine lamentano, soprattutto, la candidatura del vice sindaco dell'Aquila, Guido Liris, nelle file di FdI, avvenuta quasi a ridosso delle elezioni, attuando il noto "salto della quaglia", che ha visto Liris passare da Forza Italia al partito della Meloni, per approdare ad un "lido più sicuro", mortificando tutti gli altri candidati della provincia dell'Aquila, nella stessa lista. E, com'è noto, i dirigenti della Lega aquilana, alcuni, saliti poco tempo fa sul "treno" di Salvini, pur di blindare le candidature di Emanuele Imprudente e Tiziana del Beato, hanno candidato, nella Marsica, tre uomini, anzichè, come sarebbe stato da prassi, due uomini e una donna. Di conseguenza, anche alcune associazioni, marsicane e sulmontine, hanno manifestato la loro contrarietà, sia in merito alla candidatura di Liris in FdI, che alla scelta della Lega provinciale sulle candidature.

salvini matteo 050215

Pianella: nel giorno in cui chiuderà la campagna elettorale per le regionali in Abruzzo, il ministro dell’Interno Matteo Salvini (sopra), darà luogo ad un comizio.

Giovedì 7 febbraio, il segretario della Lega giungerà a Pianella per le 13:30, dove punterà il dito sulle criticità legate alla viabilità compromessa e alla situazione della sanità pubblica, con l’ospedale di Penne ridimensionato.