Politica

martusciello fulvio tre
"Buone baracche sotto la neve a tutti? Con questa dichiarazione viene fuori il vero volto dei 5 stelle. Il post pubblicato e poi rimosso da una consigliera dei 5 stelle che augura agli abruzzesi terremotati "buone baracche sotto la neve" qualora i pentastellati non vincessero le elezioni regionali, è davvero da voltastomaco e offende un'intera regione. Mi auguro davvero che la presa di distanze da questo schifo sia unanime". Lo dichiara
in una nota Fulvio Martusciello, europarlamentare di Forza Italia (nell'immagine).

regione emiciclo

Il vice premier, ministro del lavoro e dello sviluppo economico, Luigi Di Maiodomenica 20 gennaio alle ore 11.30 sarà ad Avezzano, al Castello Orsini, insieme a Sara Marcozzi, candidata alla presidenza della Regione.

E' stata inaugurata, ad Avezzano, in via Corradini, 83, la sede elettorale di Simone Angelosante, sindaco di Ovindoli e candidato consigliere per la Lega Salvini Abruzzo.

Il candidato alla presidenza della regione, per il centrodestra, senatore Marco Marsilio, ha partecipato all'inaugurazione delle sedi elettorali dei vari candidati delle liste che lo sostengono a Teramo e ad Avezzano.

A Sulmona, domenica 20 gennaio, alle 12,30, il candidato presidente alla regione Abruzzo, per il centrosinistra, Giovanni Legnini, sarà presente all'inaugurazione della sede elettorale di Francesco Di Felice.

scoccia marianna rep 02

"Si vuole far perdere l’Abruzzo al centrodestra. C'è un patto segreto tra Lega e Movimento 5 Stelle". 

Lo ha dichiarato il segretario nazionale della Democrazia Cristiana,Gianfranco Rotondi, durante la conferenza stampa , alla presenza dei segretari regionali dell’Udc Enrico Di Giuseppantonio e della Dc Angelica Bianco, dei candidati della lista Udc-Dc-Idea, dell’europarlamentare Lorenzo Cesa 

La compagine centrista, composta da Udc, Dc e Idea, è stata stata messa alla porta dalla coalizione del centrodestra, perché nell'Udc è stata messa in lista, nelle ultime ore utili, Marianna Scoccia, primo cittadino di Prezza, moglie dell’ex assessore regionale della giunta di centrosinistra Andrea Gerosolimo,  ed anche il consigliere regionale uscente Mario Olivieri, anche lui eletto nel 2014 con il centrosinistra.

marsilio marco

MARSILIO, VOGLIO ACCANTO A ME I CANDIDATI SERI DELL'UDC

Pescara, 19 gennaio 2019. “Dopo la presentazione delle liste della coalizione di centrodestra abbiamo deciso, vedendo il nome di alcuni candidati, di rottamare la vecchia politica impedendo che personaggi legati con la precedente amministrazione trovassero una nuova vita legandosi alla mia candidatura. Sono persone che non avranno nulla a che spartire con il nostro governo in Regione”. Il candidato presidente alla Regione Abruzzo, Marco Marsilio, torna sulla questione legata a delle candidature nella lista del Udc per tracciare un nuovo percorso in vista della tornata elettorale del 10 febbraio.

Non posso però rimanere indifferente - ha aggiunto Marco Marsilio - verso chi ha creduto con serietà di volersi impegnare in questa campagna elettorale mettendo in campo la propria persona e la propria esperienza di fronte ai cittadini abruzzesi. Candidati che hanno messo il loro volto per dare un futuro diverso all’Abruzzo. Voglio quindi valorizzare il loro impegno, che stanno profondendo giorno dopo giorno. Spero che domenica riuscirò ad accogliere queste persone così motivate ed averle al mio fianco, consentendo loro di fare campagna elettorale sotto il simbolo col quale si sono candidate, e con loro vicino vincere queste elezioni per dare il via a un nuovo corso politico in Abruzzo”.

 
ranieri gianlucaGianluca Ranieri su trasferimento ufficio ricostruzione BPER
 
”scelta incomprensibile e fuori da ogni visione strategica” 
Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gianluca Ranieri ha voluto commentare la notizia riguardante la decisione della BPER di trasferire il proprio ufficio interno per le pratiche sisma 2009 da L’Aquila a Modena: “Ritengo assolutamente incomprensibile la scelta dei vertici BPER di spostare da L’Aquila a Modena l’ufficio interno per le pratiche sisma 2009; incomprensibile sia in un’ottica meramente strategica e funzionale, perché spostare un ufficio dal luogo fulcro degli eventi per cui è stato costituito appare scelta assai discutibile, sia anche sotto il mero aspetto della riconoscenza che l’istituto di credito dovrebbe ad un territorio, quello aquilano, che tanto ha dato in termini, ad esempio, di correntisti. E’ palese “ continua Ranieri “che Bper non rappresenti più il territorio aquilano, come al contrario lo rappresentava la Cassa di Risparmio della Provincia di L’Aquila, ed è altresì evidente che il suddetto gruppo non creda che il capoluogo di regione e la sua provincia siano piazze su cui valga la pena investire risorse e personale, dedite peraltro a svolgere un servizio strettamente connesso al processo di ricostruzione post sisma che non può subire rallentamenti di sorta.” Ranieri ha poi ricordato come già lo scorso anno BPER avesse inteso trasferire il suddetto ufficio, sospendendo la decisione in extremis:” BPER, di fatto, è rimasta sorda alle sollecitazioni del territorio arrivate tempo fa, oltre che dagli aquilani, anche dal Sindaco del capoluogo e dalle organizzazioni sindacali che chiedevano un ritorno sui propri passi per una decisione, come detto, che cozzava ( e continua a cozzare) palesemente con le logiche ed esigenze della ricostruzione; si arrivò ad un rinvio del trasferimento che invece oggi si concretizza e viene dato come cosa fatta, senza che si sia interloquito con i portatori di interesse presenti sul territorio. Mi chiedo” conclude Il consigliere pentastellato, “dove siano i vari esponenti delle altre forze politiche, che in questi giorni sono impegnatissimi a rivendicare la loro “abruzzesità” o “aquilanità”!!Come mai non esprimono una posizione chiara e ferma su questa assurda decisione?? Perché nessuno ha chiesto a BPER le ragioni di una tale scelta??”