Cultura

città santangelo

Si è concluso il tirocinio lavorativo svolto da 22 alunni della classe 3 F del Liceo economico - sociale dell’Istituto “Spaventa” di Città S. Angelo nell'ambito del progetto di alternanza scuola - lavoro.

I ragazzi, infatti, sono stati inseriti all'interno della struttura organica dell'Ipermercato Iper Pescara Nord dove da gennaio ad aprile sono stati seguiti dal personale e dagli addetti dell'attività.

L'impegno ha avuto la durata di 100 ore suddivise in 30 ore di aula.

benedetto croce

Venerdì 27 maggio, alle 10,00, nella sala consiliare della provincia di Chieti, in corso Marrucino, in occasione della conclusione del lavoro delle giurie popolari, il premio nazionale di cultura "Benedetto Croce", che si terrà a Pescasseroli il 5 e il 6 agosto prossimi, presenterà il romanzo "La Bambina e il Sognatore", di Dacia Maraini.

Oltre ai sindaci di Chieti, Umberto Di Primio, e di Pescasseroli, Anna Nanni, presenzierà il presidente del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio.

(nell'immagine: Benedetto Croce.)

civita d antino 110712 rep 06

Fari puntati sulle tradizioni pastorali a Civita d’Antino, nel piazzale Santa Maria, uno degli angoli più suggestivi del centro rovetano dove, domenica 15 maggio, dalle 10, si terrà una giornata con i pastori, cominciando dal mercatino dei prodotti locali, per poi proseguire con i pastori che, dalle 11, mungeranno le pecore, primo atto dell’antichissimo rituale di produzione del formaggio. Poi visita guidata al museo archeologico, alla Torre dei Colonna, al cimitero napoleonico, all'eremo della Madonna della Ritornata, ai ruderi della casa di San Lidano, al monumento ai caduti del terremoto del 1915, non senza dare un'occhiata al bellissimo panorama mozzafiato.

pescina comune rep 06

Sabato 14 maggio, dalle 17, al comune di Pescina, cerimonia di intitolazione della sala consiliare del comune a Panfilo Sclocchi, che fu sindaco della citttà di Silone e Mazzarino, dal 28 luglio 1914 al 13 gennaio 1915, quando perì, a soli 49 anni, nel terremoto che colpì la Marsica. Sclocchi fondò e rappresentò i contadini contrapposti ai Torlonia con polso fermo.

liceo croce

Al via oggi, 13 maggio, alle 10.30 nell'aula magna del Liceo "Benedetto Croce" di Avezzano l'evento culturale dal titolo "Dante e dintorni". Si tratta di un progetto didattico, che,  iniziato nel mese di Ottobre, ha visto la sua conclusione proprio oggi con una meravigliosa lezione-spettacolo di cui sono stati protagonisti gli studenti della classe III G del Liceo Linguistico, che hanno interpretato numerosi sonetti degli autori più rappresentativi della letteratura italiana del 1200 e del 1300, nonché di vari canti dell'Inferno e del Paradiso di Dante. Tutto quanto è inserito nell'ambito di una linea di continuità didattica tra la scuola Media, quella superiore e l'Università. una sorta di " macro formazione" che comincia ad istruire le giovani menti appena dopo il ciclo di istruzione primaria. Dunque "Passato, presente e futuro": il passato è stato identificato in una ex alunna della prof.ssa Spina dello scorso anno, Noemi del Turco, che, anche all'Università ha avuto modo di prendere parte ad eventi su Dante. La ragazza è stata interprete dell’XI canto del Paradiso. Il presente invece è l'oggi, vale a dire i ragazzi della III G, attuali allievi della prof.ssa Spina che, hanno recitato magistralmente sonetti e canti dell’Inferno. (M. Chiara Anselmi, Giulia Salvitti, Alessandra Caldarola, Alice Teramani, Antolnella Panichi, Ilaria Avagnano, Francesca Ricci, Giulio Tarquini, Chiara Valentini, Marta Di Mattia, Riccardo Madonna, Sonia Tofani, Carolina Fina, Chiara Di Lernia, Chiara De Meis); il futuro invece è il domani, quanto di più bello e più buono si possa riporre nei giovanissimi: Luca Di Gravio, un ragazzino della II Media del Sacro Cuore di Avezzano ha interpretato a memoria l'intero I canto dell'Inferno con grande sicurezza, capacità, competenza e determinazione. Ciò evidenzia la sensibilità per la cultura umanistica tradizionale anche da parte dei docenti della scuola secondaria. Ma non si tratta di una memorizzazione sterile, meccanica, senza comprensione, nè partecipazione, bensì di una interiorizzazione dei testi come momento conclusivo, quasi spontaneo, di un percorso didattico iniziato con la lettura, la comprensione, l'analisi e lo studio delle note critiche di ciascun testo poetico. L'evento ha avuto un gran successo. La sala era gremita. Un tocco di ufficialità è stato dato dalla presenza del Vescovo dei Marsi, Mons. Pietro Santoro, dalla partecipazione del Sindaco, Gianni Di Pangrazio, e dall'attore di teatro di gran fama, Sergio Meogrossi. Le personalità sono rimaste ammirate ed estasiate. Numerosi i genitori, gli studenti delle altre classi che hanno dato ampia dimostrazione di entusiasmo e compiacimento. La prof.ssa Spina è stata coadiuvata dal Soprano Emanuela Marulli e dalla pianista prof.ssa Sabrina Cardone del Liceo Classico di Sulmona. Abile maestria anche nella gestione delle luci e dell'audio da parte di Pierluigi Oddi. Complimenti alla prof.ssa Costanza Spina e a tutto lo staff del progetto, che, a costo 0, sono riusciti a realizzare una manifestazione tanto bella e coinvolgente che avrà una ricaduta diretta sugli alunni e sulla loro formazione, rinforzando la loro sicurezza, l’autostima, la motivazione, l’orgoglio e l’interesse per l’intramontabile cultura classica.