rubriche varie

chieti città 010613 rep 05

In occasione della ricorrenza dei defunti, il Comitato Locale di Chieti della Croce Rossa Italiana organizza un servizio di accompagnamento verso il cimitero cittadino, rivolto prevalentemente a persone anziane o sole che non abbiano possibilità di muoversi con mezzi propri.
Da giovedì 29 a Sabato 31 ottobre l’accompagnamento potrà essere richiesto con prenotazione telefonica al numero 393-3908248.
Domenica 1 e Lunedi 2 novembre, invece, sarà attivo un servizio navetta con 2 automezzi CRI in partenza ogni ora da Piazza S. Giustino e dalla stazione di Chieti scalo.L’orario di attività per tutti i giorni sarà dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,30 alle ore 16,30. I volontari presteranno la propria opera gratuitamente.

pensioni donna

Tito Boeri sta rivoluzionando la gestione dell’INPS. Rispetto alla gestione Mastrapasqua, ora agli arresti domiciliari per truffa ai danni dello Stato (mentre era presidente dell’INPS, al contempo era direttore generale dell’Ospedale Israelitico di Roma), siamo ad anni luce di distanza.

Sul sito dell’INPS leggiamo che i dirigenti d’azienda ricevono un sussidio nell’88% per cento dei casi. Si conferma che il welfare state italiano – che è meglio chiamare sistema assistenziale passivo – tutela chi sta bene e non i poveracci. In 9 casi su 10 il contribuente finanzia la bella vita dei dirigenti.
Chiariamo subito: non diamo addosso a coloro che hanno una pensione alta in assoluto. Siamo invece 
contro l’erogazione di pensioni non meritate, ossia quando i contributi (+interessi di rivalutazione) sono ben inferiori alla pensione ricevuta.

pescaraponte

Tutto pronto nei due cimiteri cittadini di San Silvestro e dei Colli, a Pescara, in occasione della ricorrenza dei defunti.

Intanto sono state firmate le ordinanze riguardanti le modifiche alla viabilità nei dintorni delle due strutture cimiteriali, ovvero:

Colli - senso unico a salire in via Colle Di Mezzo nel tratto fra strada Pandolfi e strada Ciattoni, senso unico a scendere in via Tiberi fra via Colle di Mezzo e Largo Madonna, con possibilità di senso unico a salire in via Colle di Mezzo fra via del Santuario e via Ciattoni.

San Silvestro - divieto di fermata in via Luciani, senso unico mare monti in via Vallelunga fra il cimitero e via Colle Renazzo.

saldi

No all'anticipo dei saldi invernali al 2 gennaio. Da Confesercenti Abruzzo arriva la dura critica alla richiesta presentata dai rappresentanti dei centri commerciali.

Per questo, il presidente di Confesercenti Abruzzo e quello di Fismo-Confesercenti, chiedono alla Regione di non cedere davanti a questa richiesta, che potrebbe ulteriormente danneggiare i piccoli commercianti cittadini rispetto alle grandi realtà commerciali di periferia.

"Sarà un braccio di ferro molto duro con le associazioni che rappresentano i centri commerciali, ma non possiamo permettere l’ennesimo schiaffo ai danni delle piccole aziende: occorre ricordare che una fetta consistente della grande distribuzione paga le tasse all’estero, produce un’occupazione precaria e destabilizza le economie delle nostre città. " dichiarano i rappresentanti di Confesercenti, aggiungendo che servono regole certe che possano portare le promozioni alla reale fine della stagione.

abruzzo regione logo

In un contesto nazionale ancora negativo per il 2014, le stime elaborate dall’istituto di analisi economica Prometeia ed elaborate dal Cresa nel rapporto 2014 su economia e societa’ in Abruzzo, indicano per la nostra regione una flessione del Pil del -1,8% in termini reali rispetto all’anno precedente (-0,2% l’Italia). Nel 2014 la contrazione del Pil abruzzese e’ stata determinata dal contributo negativo di tutte le componenti della domanda interna, in particolare quella relativa agli investimenti fissi lordi (-1,1% rispetto al 2013) mentre la spesa delle famiglie si e’ ridotta dello 0,2%. I consumi delle famiglie hanno risentito della riduzione della capacita’ di spesa legata, in particolare, alle difficili condizioni del mercato del lavoro. La manovra di risanamento dei conti pubblici ha continuato a limitare i consumi delle Amministrazioni pubbliche e delle Istituzioni sociali private (-0,2% in Abruzzo).