Politica

salvini avezzano 050215 01

Sit in davanti alle sedi abruzzesi di Equitalia a Chieti, Pescara e Sulmona da parte dei militanti di "Noi con Salvini" Abruzzo. In città, la protesta ha riguardato la sede principale lungo viale D'Annunzio.

L'obiettivo è ottenere la "Flax Tax", ossia un'imposta unica proporzionale con aliquota fissa al 15% per tutti i contribuenti e con deduzioni in base al reddito.

A causa della drammatica situazione economica e del nostro Paese, scrive il movimento, occorre promuovere un fisco equo e solidale. L’iniziativa è collegata alla grande manifestazione di domenica 8 novembre a Bologna.

abruzzo cartina 2

I principali appuntamenti di Luciano D’Alfonso per venerdì 6 novembre:

- ore 8:30 a PESCARA, nella sala Giunta del Comune, Conferenza di Servizi avente ad oggetto intervento denominato "Ponte del Cielo, quale completamento prospettico di Largo Mediterraneo";

- ore 10:30 ad AVEZZANO, nella sala conferenze di Palazzo Torlonia, Giunta tematica avente ad oggetto "Progetto Marsica". Sono stati invitati gli assessori regionali, i consiglieri regionali, i Sindaci marsicani, i Dirigenti degli Istituti scolastici di Avezzano, le organizzazioni sindacali territoriali, il coordinatore del Progetto Marsica;

- ore 16.00 a L'AQUILA, a Palazzo Silone, incontro di lavoro per perfezionamento Patto per lo sviluppo dell'Abruzzo (Masterplan);

- ore 17,30 a L'AQUILA, a Palazzo Silone, procedimentalizzazione del DEF per il prossimo adempimento consiliare.

angelini lucaAVEZZANO: RIMBORSI CONTESTATI – CORTE DEI CONTI

Parlando di gufi e detrattori in seno al Comune di Avezzano, evidenziamo alcuni consiglieri di minoranza e, cosa inaudita, anche qualche Assessore che, in proprio e anche per conto di altri, aveva presentato esposti contro il rimborso - spese dell'Assessore Luca Angelini.

Qualche quotidiano, sempre imbeccato, ogni giorno, a caccia di notizie contro l'Amministrazione comunale e, probabilmente, a caccia... Di altro nonché anche alcuni giornali web, che ormai sono diventati poco credibili per le notizie sovente inesatte, avevano "sparato" ai quattro venti sull'illeggittimità del rimborso spettante a Luca Angelini, per la sua attività istituzionale, da Carsoli ad Avezzano.

Ebbene, proprio oggi, 5 novembre, con protocollo "47 – 157", la Corte dei Conti ha comunicato al segretario del Comune di Avezzano, che la vertenza numero "V – 2015 / 00459", avente all'Oggetto: esposto avverso rimborsi in favore di un amministratore", è stata ARCHIVIATA, come da disposizione del procuratore regionale, Maurizio Stanco.

Ricordiamo che il rimborso percepito dall'Assessore Angelini, è di un quinto del costo della benzina, mentre gli spetterebbe il rimborso ACI come da delibera del Consiglio Comunale, dell'allora Amministrazione Floris.

Consigliamo, all'Assessore Angelini, di richiedere la differenza a suo favore, agli estensori dell'esposto, sia della minoranza (che fa il "proprio mestiere", male... Diciamo noi), sia degli assessori che, come lui ,fanno parte della maggioranza e che, anche per questo ultimo atto, dovrebbero vergognarsi e dimettersi dal proprio incarico.

 

di nicola giuliano rep 04COMUNICATO STAMPA

IdV: Prende atto di una decisione ingiustificata

L’Aquila - 5 novembre 2015. L’IdV ha appreso prima dalla stampa e poi da uno scarno comunicato del Sindaco che è stato estromesso dalla Maggioranza, poichè il Sindaco ritiene “…venuto meno il rapporto di fiducia, lealtà e comprensione sua (e dell’Assessore) - e dell’IdV - nei suoi confronti”.

Mistificando in maniera assoluta il significato ed il contenuto della conferenza stampa tenuta ieri dall’IdV, interpreta la stessa come percezione di un venir meno del rapporto di fiducia e lealtà.

Spieghi il Signor Sindaco alla Città quando, come e con quali atti il partito che con più passione ha sempre preso le sue difese è venuto meno al principio di lealtà.

L’aver invitato l’Amministrazione ad una azione più incisiva e più visibile può essere segno di mancanza di lealtà e fiducia? Il volersi presentare alla cittadinanza con opere pubbliche realizzate è segno di slealtà e sfiducia?

Non pensa il Signor Sindaco che una maggioranza di coalizione è fatta anche di voci diverse e di diverse sensibilità? Se l’IdV non è un partito di “yes man” lo rivendichiamo con orgoglio! Spieghi il signor Sindaco perché ha deciso di volersene andare facendo ricadere la responsabilità sull’incolpevole IdV.

Lelio De Santis

Giuliano Di Nicola

Adriano Durante

cialente massimo 040213 rep 02COMUNICATO STAMPA

LIRIS: DE SANTIS E ZOBEL VIA, EPILOGO DI UNA AMMINISTRAZIONE!

Siamo all'epilogo di una amministrazione che sarà ricordata negativamente dai posteri: le dimissioni di Zobel dal Centro Turistico del Gran Sasso e la rimozione di De Santis dalla Giunta sono la dimostrazione evidente di un fallimento totale del centrosinistra aquilano.

Le dimissioni di Zobel acquisiscono oggi una gravità maggiore perché avvenute a ridosso dell'inizio della stagione invernale, in un momento in cui mezzi, energie, personale e organizzazione sono completamente lontane dal decoro che la stazione turistica aquilana meriterebbe: l'albergo, l'ostello, il rifugio Fontari sono fatiscenti, inguardabili, vergognosamente inospitali; non ci sono certezze sulla gestione dell'albergo, l'ennesima manutenzione sull'impianto Fontari sta procedendo solo grazie alla buona volontà dei dipendenti, in un clima di completa precarietà di risorse e mezzi.

Bene ha fatto Zobel a dimettersi, forse avrebbe dovuto rendersi conto prima di quanto la sua permanenza stesse legittimando le continue inefficienze della giunta Cialente.

Per quanto riguarda De Santis, penso che il fatto di aver pubblicamente ammesso la stasi completa dell'amministrazione, la mancanza assoluta di atti prodotti, l'assoluta mancanza di progetti, idee, iniziative, sia senz'altro un atto meritorio; tale tardiva presa di coscienza, però, non esonera lui e il suo partito dalla responsabilità di aver sostenuto e legittimato politicamente fino ad ora un “armata brancaleone”, conflittuale, instabile e incapace di mettere al centro della propria condotta l'interesse pubblico.

Cialente e il centrosinistra devono togliere il disturbo, prendere immediatamente atto della impossibilità e della propria incapacità di portare avanti in maniera dignitosa la guida amministrativa della nostra città, che, gradualmente, assomiglia sempre più ad una cittadella di seconda fascia più che ad un Capoluogo di Regione.

Dott. Guido Quintino Liris

Capogruppo Forza Italia Comune L'Aquila