rubriche varie

logo tondo - Copia

Alcuni anni orsono un privato cittadino faticò non per mettere delle panchine nello spazio adiacente alle aiuole .

 

Signor Sindaco ,mi compiaccio con l’Assessore Presutti che si è ricordato di Largo Mario Pomilio e finalmente l’aiuola ha ripreso un aspetto degno dell’uomo al quale è dedicato il piccolo spazio cittadino.

Posso fornirle documentazione dell’abbandono dal 2012 ,lì con il vecchio appalto Floris piante e fiori nelle aiuole, fu fatto un impianto irriguo e un punto luce che illuminava un albero dal basso,,ambedue  ormai da tempo non più funzionanti (le ricordo esiste la manutenzione ordinaria che il comune non fa perché non assume operai da tempo).

Alcuni anni orsono un privato cittadino faticò non poco per mettere dele panchine nello spazio adiacente alle aiuole 

Andiamo avanti e godiamoci il giardinetto ripulito e abbellito,ma se lei permette, voglio ricordare che sono un po’ di anni che invito l’amministrazione (e Lei con molti dei sui attuali collaboratori c’era) a dare in affido a chi gestisce chioschi sia pubblici ,come quello in corso della Libertà,sia dei privati su suolo pubblico.

Una riunione di un’ora con l’ufficio ragioneria e ufficio patrimonio e si tracciano le linee guida di affido e ristoro per i gestori.(prendere ad esempio l’affido del chiosco di Piazza Torlonia e il parco giochi di circa venti anni fa).

http://www.centrogiuridicodelcittadino.it/articoli?idN=2997

 

guatologo tondo - Copia

 

L'assenza di un adeguato ufficio manutenzione all'interno della struttura del comune di Avezzano impedisce di fatto il poter intervenire con solerzia in piccoli interventi e questo porta a veder la città sempre .in disordine. 
continua a leggere  e vedi foto

http://www.centrogiuridicodelcittadino.it/articoli?idN=2968,

logo tondo - Copia

 

15/12/2018

Questa mattina presso la Scuola Media E.Fermi di Avezzano, l’ANPI della Marsica ha consegnato il premio di studio  per l’anno scolastico 2017/2018 alla classe 3^ C , per il lavoro di ricerca svolto sull’art. 2 della Costituzione.

Il tema era assegnato con il bando rivolto a tutte le scuole della Marsica:

L'articolo 2 della nostra Costituzione impone il dovere di solidarietà,  corredando il termine di tre aggettivi: politica, economica e sociale. Si sviluppi una riflessione sul significato della solidarietà, in relazione agli aggettivi che la qualificano.

Alla manifestazione, svoltasi con la partecipazione di tutte le terze classi della scuola E. Fermi, hanno partecipato per l’Associazione “I trentatre  martiri di Capistrello”, i rappresentanti dei  Comuni aderenti: per Capistrello la Vicesindaco Gertrude Scatena con l’Assessore alla Cultura Antonella Silvestri, per Avezzano l’Assessore Leonardo Casciere, per Civitella Roveto il Vicesindaco Pierluigi Oddi. Per l’Associazione “Il cammino dell’accoglienza”, che ha collaborato all’iniziativa, era presente il Presidente Carlo Komel.

Ha coordinato la presentazione del lavoro di ricerca dei ragazzi il Prof. Francesco Letta e l’On. Giancarlo Cantelmi ha consegnato  il premio di studio alla classe 3^ C ed alla loro Insegnate professoressa Marina Condello .I ragazzi hanno presentato il loro lavoro illustrandolo ,momento significativo della mattinata quando i ragazzi hanno iniziato a cantare l’inno d’Italia e tutti noi con loro. Nel suo intervento finale l’On. Cantelmi ha richiamato il valore profondo che è riposto nel principio di solidarietà espresso dall’articolo due della costituzione, quale elemento fondante che ci consente di riconoscere nella diversità tra le persone il punto vivificante l’unità sociale e civile di un paese nella sua vita democratica. Per ciò l’On. Cantelmi ha esortato i ragazzi a conservare sempre il reciproco rispetto umano e civile pur nella diversità delle idee.

Il Presidente dell’ANPI Marsica, Giovanni D’Amico e il Segretario Augusto Di Bastiano hanno espresso la loro soddisfazione per questa prima esperienza ed hanno confermato che già dal prossimo anno essa sarà riproposta a tutte le scuole della Marsica. Hanno voluto ringraziare la dirigente della Scuola prof.ssa Fabiana Iacovitti  e tutto il corpo docente che si è impegnato con grande competenza culturale a sostenere i ragazzi nel progetto.

Avezzano 14 dicembre 2018

 
il link riporta tutta la discussione dell’Assemblea Costituente che scrisse l’ART.2

 

 

 

-logo tondo - Copia

«Un quartiere abbandonato a se stesso che chiede più attenzione da parte dell'amministrazione comunale».
"Già dopo il terremoto cominciarono a sorgere, in modo caotico, nuove abitazioni, fu questa una conseguenza dell'immigrazione di gente arrivata per aiutare a ricostruire la città e proveniente dai paesi e dalle regioni confinanti, tale immigrazione fu rinvigorita da quella del periodo postbellico anch'essa consistente, proveniente soprattutto dal Cicolano.

 

 Fonte -sito chiesa San Pio X 
continua a leggere 

http://www.centrogiuridicodelcittadino.it/articoli?idN=2989