Cronaca

l'aquila cons reg palazzo rep 07'

AQUILA - La Corte d'Appello dell'Aquila ha proclamato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio (Fdi), e i 30 consiglieri regionali eletti con il voto del 10 febbraio scorso.

Appena terminato l'esame dei verbali trasmessi dai tribunali, i funzionari si sono recati a comunicare ufficialmente le proclamazioni negli uffici competenti di Palazzo dell'Emiciclo, all'Aquila, sede del Consiglio regionale d'Abruzzo. Non ci sono state variazioni rispetto all'assetto del Consiglio quale quello delineato dai dati usciti dalle urne.  

Per quanto riguarda la maggioranza, del presidente Marco Marsilio, che avrà complessivamente 18 seggi, la Lega sarà così rappresentata in Consiglio da 10 consiglieri. Due gli aquilani, Emanuele Imprudente e Angelo Simone Angelosante. A Teramo eletti Pietro QuaresimaleEmiliano Di Matteo e Antonio Di Gianvittorio. A Pescara, Vincenzo D’Incecco e Nicoletta Verì. A Chieti, Nicola CampitelliManuele Marcovecchio e Sabrina Bocchino.

Tre consiglieri per Forza Italia: Umberto D’Annuntiis a Teramo, Lorenzo Sospiri a Pescara e Mauro Febbo a Chieti.

Due per Fratelli d’Italia: Guido Liris a L’Aquila e Guerino Testa a Pescara.

Un seggio ciascuno per Azione Politica, per l’aquilano Roberto Santangelo, e Udc-Dc-Idea, Marianna Scoccia.

Per quanto riguarda le forze di minoranza, in tutto 13 seggi,  7 saranno i consiglieri per il Movimento 5 Stelle: Giorgio Fedele eletto a L’Aquila, Marco Cipolletti a Teramo, Domenico Pettinari Barbara Stella a Pescara, e Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi e Francesco Taglieri Sclocchi a Chieti.

Per il centrosinistra, unico aquilano Americo Di Benedetto per la lista Legnini Presidente, Dino Pepe (Partito democratico) e Sandro Mariani (Abruzzo in Comune) a Teramo, Antonio Blasioli (Pd) a Pescara, Silvio Paolucci (Pd) a Chieti.

Un posto, naturalmente, è riservato a Giovanni Legnini in quanto candidato presidente giunto secondo.

 da abruzzoewb

ventopioggia

 

La Marsica in emergenza a causa del forte vento: questa mattina scoperchiato il tetto di un'abitazione situata in zona stazione, ad Avezzano. La problematica si è verificata coinvolgendo via Montello, via Garibaldi e Corso della Libertà. Sul posto agenti di polizia. Panico anche a Magliano de' Marsi (come riferiscono i vigili del fuoco) e a Scurcola Marsicana. I pompieri di Avezzano sono all'opera in tutto il Comprensorio. I venti, che battono in particolare l'area fucense, come riferiscono fonti certe sarebbero ancora in rinforzo, anche sulla costa Adriatica.

scurcola marsicana 110712 02

Si è tenuto a Scurcola Marsicana un incontro tra il Presidente dell'Associazione Credici, Pierluigi Palmieri ed il Sindaco della Città palentina, Olimpia Morgante, per concordare le modalità di indennizzo da Telecom, per la mancata erogazione del servizio telefonico e per l'interruzione dell'accesso ad Internet, prottattisi per oltre tre mesi.

Nel corso dell' incontro si è deciso di chiedere alla Compagnia Telecomunicazioni tramite il Comitato Regionale per le Comunicazioni (CORECOM) per l'Abruzzo, sede distaccata di Avezzano, negli uffici del municipio, in via Treves, n.° 16, di procedere alla restituzione “d'ufficio” dei canoni versati per i periodi di non connessione e di erogare a tutti i cittadini di Scurcola un indennizzo per i danni materiali e morali subiti, da quantificare in maniera equa e in termini di massima urgenza.

Per la dovuta informazione sulle determinazioni che tramite CORECOM la Compagnia telefonica comunicherà, il Comune e CREDICI indiranno un'assemblea informativa nella sala Consiliare del Comune di Scurcola.

l aquila ponte bevedere

Il progetto di consolidamento strutturale e ammodernamento architettonico del ponte Belvedere non si farà. O meglio, non si farà quello redatto dallo studio d’ingegneria toscano Romolini, che lascia l’incarico di progettazione “perché i fondi sono insufficienti”.

Gli ingegneri di Arezzo nel 2016 si erano aggiudicati lo studio di sicurezza e progettazione, ma ora “l’incarico professionale” è stato “risolto”, ovvero, chiuso. E’ quanto è scritto in una determinazione dirigenziale del settore Ricostruzione opere pubbliche, datata 19 febbraio, che in sostanza riporta una “risoluzione consensuale” del contratto tra lo studio ingegneristico e il Comune dell’Aquila.

fogne cielo aperto

Ancora un’emergenza in Via Caduti per Servizio nel quartiere Fontanelle di Pescara. Come se non bastassero i tanti problemi ora anche la mancata pulizia delle fogne.

Tombini saturi di liquami ed escrementi a cielo aperto in almeno cinque palazzine popolari in Via Caduti per servizio, nel quartiere di Fontanelle a Pescara. Da più di 20 giorni le fogne dei numeri civici 7-9-11-15 e 41, sono completamente intasate e a nulla sono servite le decine di segnalazioni dei residenti: dal Comune nessuna risposta.