Cultura

montorio al vomano

Montorio al Vomano ha omaggiato uno dei suoi più illustri concittadini, il regista cinematografico Tonino Valerii, intitolandogli il cineteatro comunale di largo Ferrari.

A quasi tre anni dalla morte del regista, l’amministrazione comunale, insieme alla Pro loco e al consorzio Bim, ha celebrato il maestro del filone “spaghetti western” con l’intitolazione del cineteatro proprio nel giorno in cui il cineasta abruzzese avrebbe compiuto 80 anni. Il maestro nella sua splendida carriera ha diretto attori come Henry Fonda, Franco Nero, Giuliano Gemma, Terence Hill e Bud Spencer.

mazzarino

Sabato 1° giugno, a Pescina, alla Casa Museo Mazzarino, con inizio fissato per le 16, è in programma la conferenza-presentazione del libro “Mazarin l’Italien” dello scrittore e storico francese Olivier Poncet. In tale occasione, avrà luogo anche la premiazione del concorso ormai giunto alla terza edizione.

gioiadeimarsi

Si terrà venerdì 24 maggio dalle 10,00, presso l’Area Tropical Park di – Casali di Aschi – Gioia dei Marsi, la Premiazione della III sezione del Premio Nazionale di Poesia “Patrizio Graziani”.

La III sezione del prestigioso Premio, giunto quest’anno alla XI edizione e organizzato dall’Associazione Culturale Teatro Fiore e dalla Famiglia Graziani, è riservata alla Scuola del’obbligo.

pescina comune rep 06

Il 14 maggio scorso si è insediato il nuovo direttivo della Pro-Loco di Pescina.

L’assemblea ha accolto all’unanimità la candidatura dei soci che compongono il consiglio direttivo all’interno del quale sono stati individuati il presidente, il segretario ed il tesoriere.

Presidente è stato eletto Luigi Tranquilli;

direttore Artistico, Tony Prosia.

avezzano farmacia de bernardinis

Un pezzo di storia avezzanese: sono trascorsi 145 anni da quando il Dr. Fedele De Bernardinis (1850-1933) aprì la sua farmacia al centro dell’antica Avezzano. La prima sede era al Palazzo della Sottoprefettura situato nella Piazza San Bartolomeo.

L’apertura della farmacia era stata autorizzata in data 21 maggio 1874 ela sua attività era proseguita fino al terremoto del 1915. Da quel disastroso evento il fondatore riaprì la sua azienda nella nuova sede di via Garibaldi, allora chiamata “via della stazione”.

In questa veloce opera di ricostruzione fu determinante l’offerta della Città di Cesena. Dopo la morte del suo Fondatore, l’attività fu proseguita dai suoi figli Virginio e Angelo, che la condussero fino all’ingresso del dr. Angelo. La tradizione è poi proseguita con la quarta generazione. 145 anni: auguri dagli avezzanesi all'azienda più antica della Marsica!