Cultura

sulmona piazza e centro 241012 rep 05

Nel Giubileo della Misericordia

SpazioArte e Borgo Pacentrano presentano a Sulmona

il processo sulla canonizzazione di Celestino V

Il Borgo Pacentrano, in stretta collaborazione con l’Associazione Culturale SpazioArte, presenta, il 24 novembre, alle ore 17,00, nella Sala del Centro Pastorale della Diocesi, in Sulmona, il nuovo libro firmato dai professori Stefania Di Carlo e Ilio Di Iorio, dal titolo “Pietro da Morrone – Celestino V / Da eremita a Santo”. Con questo nuovo testo, le due Associazioni intendono inaugurare il Giubileo straordinari dedicato alla Misericordia, indetto da Papa Francesco.

Alla presentazione, oltre al Vescovo di Sulmona- Valva, Sua Eccellenza, Mons. Angelo Spina, interverranno: il Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila, Dott. Domenico Taglieri, il Sindaco di Sulmona, Dott. Giuseppe Ranalli, l’Assessore alla Cultura di Sulmona, Dott. Luciano Marinucci, Raffaello De Angelis, Presidente dell’Associazione Culturale “Il Borgo Pacentrano”; quindi i due autori che firmano il nuovo libro, quale supplemento al periodico “abruzzo az 60” del Circolo Culturale SpazioArte dell’Aquila.

“L’opera della Di Carlo – scrive nella presentazione S. E., Mons. Angelo Spina – che scandaglia ogni aspetto del processo di canonizzazione di Pietro da Morrone, è veramente preziosa per il suo spessore scientifico, per i tanti documenti consultati e puntualmente riportati, per i manoscritti, per il vasto panorama affrontato e per il grande respiro offerto da tabelle e grafici. L’autrice entra con maestria in un bosco di difficile penetrazione per portare luce sulla canonizzazione di Pietro da Morrone e giungere alla conclusione che la canonizzazione del santo morronese non fu di tipo “politico”, non avvenne cioè per diffamare il Papa che lo recluse a Fumone, non per i suoi poteri taumaturgici, non perché era stato eletto Papa o per altri motivi; la sua santità fu riconosciuta semplicemente perché era vissuto da uomo di Dio, semplice ma eroico nella fede, nella speranza e nella carità”.

“L’opera – aggiunge S. E., Mons. Angelo Spina – affascina nella sapiente traduzione dell’insigne “et peritus” latinista, professor Ilio Di Iorio, sin dalle prime pagine e non spaventa per la sua mole corposa di 368 pagine; essa conduce il lettore lungo un percorso che lo tiene con il fiato sospeso, accendendo il desiderio di arrivare fino in fondo e così soddisfare la sete di conoscenza e di verità”.

Sull’opera, nel suo intervento il Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila, Dott. Domenico Taglieri, richiamando a quanto detto da Sua Eccellenza, il vescovo di Sulmona-Valva, ha così stigmatizzato il lavoro su Pietro da Morrone-Ceelstino V: “Un’opera mastodontica che resterà nella storia. Difatti mancava una ricerca particolareggiata sulla santità di Celestino V, fatta a partire dalle fonti. Sino ad oggi ci si era limitati a illustrate singoli aspetti della figura di Celestino in convegni e seminari, anche occasionali, oppure a ricordarla in eventi, quali la Perdonanza o Fioccolata, Anni Giubilari Celstiniani, ricognizione corpo. Con questa pubblicazione, invece, - aggiunge ancora il Dott. Domenico Taglieri, facendo menzione del contributo della Fondazione per la stampa del libro - si può rileggere l’importanza del papato di Celestino V, attraverso l”’iter processuale” che gli diede gli altari il 5 maggio 1313”.

La Confraternita celestina di Casaluce (uno dei tanti luoghi menzionati nel volume) ha assicurato la presenza all’evento di Sulmona.

concerto

Venerdì 20 novembre, alle 11,00, nell'Aula Consiliare Comunale, conferenza stampa di presentazione del "Concerto di Fine Anno Città di Avezzano", evento che ha il patrocinio del Comune.

Il Concerto, che si terrà al Castello "Orsini – Colonna", domenica 27 dicembre alle 18,00, è dedicato ad Alessandro Giancarli, giovane di Capistrello deceduto nel 2012 mentre si recava al lavoro a Telespazio, e a tutte le Vittime della Strada.

pescaraponte

Una settimana dedicata agli alberi, dal 21 al 28 novembre a Pescara in occasione della Festa Nazionale dell’Albero. Oggi è stata presentata in Comune l'iniziativa, promossa dagli assessori Di Pietro e Marchegiani e dal paesaggista Colazilli.

Sabato 21 novembre si parte con il convegno “Alberi Monumentali tra arte e natura” che si svolgerà alle 9,30 presso la Sala Tosti dell'Aurum.

Colazzilli ha sottolineato l'importanza di riscoprire il rispetto per gli alberi, aggiungendo che in città ci sono diversi esempi di alberi monumentali di incredibile bellezza e valore, come il pino coricato del parco Ex Caserma Cocco, o ancora la magnolia a Porta Nuova, il glicine del centro, tamerice (di "dannunziana" memoria) all'ingresso del Flaiano.

universita teramo

Domani, giovedì 19 novembre, l'Università degli Studi di Teramo festeggerà l'Erasmus Welcome Day, giornata di accoglienza degli studenti provenienti dai Paesi europei.
L'incontro, coordinato da Maria Cristina Giannini, delegato del Rettore alla Mobilità europea, si svolgerà a partire dalle ore 12.00, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza.
Dopo i saluti del rettore Luciano D'Amico, interverrà Jose Louis Caceres, responsabile del Progetto sociale 100 Thanks.

pescina monumenti e citta 110712 rep 05

Il maestro del teatro Pietro Bianchi, in arte "Pierino Zì Frate", torna, attesissimo, in quel di Pescina, sabato 21 novembre, alle 20,30, al Teatro "San Francesco". La rappresentazione teatrale, in dialetto luchese, è a cura della Compagnia "Pro Missioni" di Luco dei Marsi e si intitola: "Le Voci di Zì Frate". Sicuramente una messa in scena divertente e da non perdere, in stile "Zì Frate", che sarà replicata, domenica 22 novembre, in serata, nella residenza per anziani di Trasacco.