Politica

elezioni schede

A Trasacco sfida a due, per le amministrative del 26 maggio. A contendersi lo scranno comunale saranno Cesidio lo Bene (lista Crescere Insieme), già amministratore comunale, e Silvana Salvi (Adesso Trasacco), consigliere comunale nella precedente amministrazione. La Lega, che aveva avviato una serie di manovre per presentare una propria lista, ha invece fatto un passo indietro. A Capistrello la corsa sarà a tre. Le coalizioni di matrice civica vedono in campo Francesco Ciciotti (lista Ciciotti sindaco), ex primo cittadino, Dina Bussi, della lista civica “Obiettivo Futuro” e Vittorio Silvestri, della lista “Una buona idea”. Rocca di Mezzo comune commissariato; fino al 26 maggio resta in carica il commissario prefettizio, Franca Santoro. A sfidarsi l'ex sindaco Mauro di Ciccio (Uniti per Domani), Emilio Nusca (Un Passo Avanti), Carlo Capri (Nuova Primavera). La campagna elettorale termina oggi, venerdì 24 maggio, a mezzanotte.

DE ANGELIS Gabriele

La formazione della nuova giunta continua ad essere problematica per il sindaco De Angelis (sopra): oltre alla sfiducia alla Cosimati che ormai sembra "disarcionata" dalla poltrona, altra grana, coma abbiamo annunciato ieri: l'ex vice sindaco Lino Cipolloni, non accetterebbe le deleghe assegnategli dopo essere stato defenestrato dalla carica di vice sindaco attribuita invece a Crescenzo Presutti (non si sa perchè, considerato che lo stesso non ha nessun consigliere a suo sostegno, visto che la Lega ha dichiarato di non aver richiesto una presenza in giunta per il tramite del suo consigliere, Lamorgese). Forza Italia, in particolare Nando Boccia, che in caso di condanna da parte della Corte dei Conti per le vicende del CAM, con altri amministratori marsicani, rischierebbe la decadenza, ha osteggiato la riconferma di Lino Cipolloni a vice sindaco. Il sindaco, con i suoi due consiglieri particolari, Piero Carducci e Carlo Giolitto (quest'ultimo sembrerebbe abbia riconsegnato la delega di componente del comitato tecnico per l'attuazione del programma, senza compenso, al contrario di Carducci che costa parecchio al comune di Avezzano), sarebbe responsabile delle scelte fatte dal primo cittadino anche in considerazione del fatto che in questi ultimi mesi il comune di Avezzano è stato frequentato da personaggi che non hanno nulla a che vedere con l'amministrazione.

caramanico

A Salle (trecento abitanti), in provincia di Pescara, il candidato sindaco Davide Morante

È sostenuto dalla lista civica "Salle Insieme Possiamo" e il

candidato sindaco Maurizio Fonzo si presenta con la lista civica "Fare per Salle".

a Caramanico Terme (PE, circa duemila abitanti),

Si contendono lo scranno di sindaco, il candidato Mario Mazzocca

lista "Uniti per Caramanico" e Luigi de Acetis, lista civica "Cambiamo Caramanico".

cipolloni lino tre

Ancora non è risolta la vicenda della sfiducia alla presidente del consiglio comunale, Cosimati: la presa di posizione condivisa dai vertici locali di FdI, che contestano la nomina dell'assessore Novella, voluta da Cosimati e Gentile, mortifica l'avvocato Rosa che, di fatto, con la sua adesione ha consentito la nascita del gruppo che fa capo alla Meloni, ad Avezzano. Da qualche giorno è evidente l'atteggiamento del transfuga consigliere Nando Boccia, coinvolto con altri amministratori in azioni di responsabilità al CAM, quale revisore dei conti, che da quando ha aderito a Forza Italia, ha monopolizzato la maggioranza, imponendo Fabiana Marianella quale assessore al Bilancio (... Con il dono dell'invisibilità), riconfermata con deleghe "pesanti", per le quali potrebbe trovare... Delle difficoltà. Boccia, dopo essere stato vice sindaco nell'amministrazione Di Pangrazio per 5 anni ed eletto, alle ultime amministrative, quasi certamente con i voti dell'ex sindaco di Avezzano, ha creato, in questi giorni (consapevole della ristrettezza dell'attuale maggioranza) notevoli problematiche, chiedendo al sindaco De Angelis la non assegnazione della delega di vice sindaco e i mandati precedentemente avuti, a Lino Cipolloni (sopra), come invece sarebbe stato logico... E non si capisce perchè!!? Ormai è scontro su tutti i fronti e, sia all'interno di FI, che nella maggioranza, sembrerebbe che siano stufi delle intromissioni di Boccia. Si apprende che a Lino Cipolloni, da ieri ad oggi siano, dunque, state cambiate le deleghe; tutto ciò oltre all'oltraggio della mancata riconferma a vice sindaco. Lo stesso Cipolloni non ha firmato l'accettazione delle deleghe.

rosciano

 

Le elezioni amministrative del 26 maggio, si avvicinano; al voto anche i comuni di Lettomanoppello e Rosciano.

A Lettomanoppello (tremila abitanti circa), il candidato sindaco Donato di Renzo è appoggiato dalla lista

" Liberamente Lettomanoppello", mentre il candidato Simone Romano d’Alfonso

è sostenuto dalla lista "Lettomanoppello in Comune".

A Rosciano (circa 3.600 abitanti), il candidato sindaco Gianfranco Passeri, si presenta con la lista "Rosciano Rinasce" e il

candidato sindaco Simone Palozzo è appoggiato dalla civica

"Rosciano Unita".