Cronaca

caldo ventaglio

Dopo il caldo torrido in Abruzzo si abbassano le temperature ma l’ondata di calore prosegue. Da domani la colonnina di mercurio risalirà.

Prosegue la lunga ondata di calore estiva sull’Abruzzo. Il responsabile del Centro Operativo regionale della Protezione Civile Antonio Iovino spiega che l’alta pressione africana ha subito una lieve flessione nel fine settimana. Oggi registriamo un lieve abbassamento delle temperature su tutta la regione ma si tratta di un fatto momentaneo.

acqua

Ruzzo Reti: per un guasto ad una adduttrice possibili disagi per l’erogazione dell’acqua nel teramano. Diversi i comuni coinvolti.

Dalla tarda serata di ieri, i tecnici della Ruzzo Reti sono impegnati nella riparazione di una delle adduttrici principali che alimenta l’entroterra e la Val Vibrata. La rottura, verificatasi a Castellato, in località Feudo, e dovuta con ogni probabilità alla siccità che ha deformato il terreno oltre ogni prevedibile condizione, ha reso necessario l’invio di squadre specializzate che hanno lavorato per l’intera notte e stanno proseguendo nei lavori di ripristino.

cepagatti 

 

Da tempo dibattuta, torna in auge a Cepagatti l’ipotesi di rendere a senso unico via Pagliette, strada residenziale che “taglia” dall’arteria principale verso Villareia e fa proseguire verso l’interno bypassando il centro, pertanto molto trafficata dai veicoli extra-locali.

L’Amministrazione Comunale ascolterà il parere dei residenti sull’istituzione del senso unico in vIa Pagliette, nella convinzione che un confronto democratico sia sempre lo strumento più adeguato per migliorare la qualità della vita e il benessere della cittadinanza”. Lo precisa il vice sindaco di Cepagatti, Domenico Di Meo

abruzzo provincie

VERTICE SULLA SP 88 SANGRINA, SI VA VERSO UN ACCORDO PER AVVIARE I LAVORI

Le precarie condizioni della S.P. 88 "Sangrina", arteria di vitale importanza per il polo industriale della Val di Sangro, hanno portato la Provincia di Isernia ad emettere una ordinanza di limitazione al transito del traffico veicolare pesante con inevitabile ripercussione negativa sulle attività dell’intera area.

Una situazione che il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha voluto immediatamente analizzare con tutti i soggetti interessati nel corso della odierna riunione a cui erano presenti: Il Presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, i consiglieri provinciali di Isernia, Fabrizio Tombolini e Mike Manicoli, accompagnati dal Responsabile del Settore Viabilità, Lorenzo Di Iacovo, la Responsabile ANAS Abruzzo, Carmelina Furfaro, i sindaci di Sant’Angelo del Pesco e Castel del Giudice, Nunzia Nucci e Lino Gentile, il Presidente ANCI Molise, Pompilio Sciulli, ed il Presidente della CCIAA di Chieti, Roberto Di Vincenzo.

Nel corso dell’incontro è emersa la pregressa iniziativa progettuale, incardinata dalla Provincia di Isernia e sottoposta alla valutazione della Regione Molise, per superare le criticità esistenti ed il cui costo è stimato in circa 4 milioni di euro.

Un intervento organico sui circa 7,5 chilometri di viabilità cui ha fatto seguito un ulteriore studio più contenuto di circa 2,1 milioni di euro che, al momento, ha trovato un impegno da parte della stessa Regione Molise per circa 1,1 milioni di euro.

Il Presidente D’Alfonso, tracciando un quadro definitivo sul lavoro odierno, ha posto l’esigenza di operare per step realizzativi capaci di cogliere i risultati attesi e positivi sia con una tempistica a breve - capace di superare i limiti dell’ordinanza della Provincia di Isernia - sia per assicurare una azione organica per restituire la funzionalità completa dell’asse viario con una tempistica a medio termine.

Per il raggiungimento del primo obiettivo il Presidente D’Alfonso, grazie alla collaborazione di ANAS, presente con la Responsabile del Compartimento Abruzzo, Furfaro, e con il collegamento telefonico con l’ing. Ugo Dibennardo, direttore centrale della manutenzione, ha concordato la sottoscrizione immediata di un accordo tra le diverse istituzioni che consenta alla stessa ANAS di intervenire con lavori urgenti per risanare l’ammaloramento del fondo stradale, il rifacimento di segnaletica orizzontale e verticale e la sistemazione di barriere di protezione laterali.

Successivamente e ad emergenza superata, Regione Abruzzo e Regione Molise troveranno il modo per finanziare la sistemazione complessiva del tratto viario in argomento senza escludere la possibilità che la strada provinciale possa tornare nella disponibilità statale per il valore economico-sociale che la stessa strada rappresenta per il territorio
interregionale.

Enzo Del Vecchio – Segretario Particolare del Presidente Luciano D'Alfonso

teramo sant atto

All'Hatria di Sant’Atto ha dato avvio alla procedura di mobilità per 55 lavoratori in esubero su 181 dipendenti.

Una situazione emersa durante l’incontro con la Direzione aziendale, programmato per discutere la piattaforma per il rinnovo del Contratto integrativo, ma in cui la stessa direzione dell’azienda ha comunicato inaspettatamente l’avvio di una procedura di licenziamento e la disdetta dell’accordo ponte. La Rsu, unitamente alle Segreterie FEMCA e FILCTEM, hanno espresso grande disapprovazione per il comportamento dell’ Hatria, per il merito e per il metodo di questa comunicazione. Un brutto colpo per i lavoratori.